liga 1a giornata

Roma - Atletico Madrid

Martedì 12 Settembre ore 20:45

La Roma arriva molto più fresca dei colchoneros a questo appuntamento. La sua partita di campionato contro lo Sampdoria è stata infatti rinviata, e dunque la sua ultima gara resta quella persa rocambolescamente contro l’Inter. I giallorossi arrivano a questa partita con una discreta dose di nervosismo e di pressione, come testimoniato dalla conferenza di Di Francesco, in cui è apparso molto nervoso.

L’Atletico zoppica ancora in campionato! Nell’ultima gara disputata, i colchoneros hanno infatti pareggiato per 0-0 contro il Valencia, portandosi a quota 5 punti in campionato. Non proprio un rendimento all’altezza di una squadra considerata ormai una big.

La mentalità delle due squadre è agli antipodi: la Roma gioca un calcio molto incentrato sul possesso palla nella metà campo avversaria. L’Atletico preferisce aspettare gli avversari e colpirli in contropiede. Dal punto di vista tattico, gara sicuramente molto interessante. I giallorossi devono ancora oliare alcuni meccanismi, soprattutto in attacco. Domani sarà un test decisivo per vedere a che punto è la squadra con Di Francesco.

Il pronostico:

“X2” (1.42)- rischio medio

Alternative“Gol Ospite” (1.29) – rischio alto

Se l’Atletico Madrid del Cholo Simeone ha una certa confidenza con la Coppa dalle Grandi Orecchie. la Roma di Pallotta finora in Champions è stata uno sfacelo. Nello scorso weekend se è vero che la Roma ha riposato, è vero anche che l’Atletico Madrid ha fatto un discreto turnover. Per quanto non ci sia ancora chiaro con quale spirito i colchoneros si approcceranno a questa stagione, dall’altro lato sappiamo per certo che il giocattolo di Di Francesco ancora non funziona. Nella capitale non si parla d’altro che dell’integralismo di un allenatore che, ossessionato per la ripetizione di un unico schema di gioco (come da lui stesso confermato alla Gazzetta dello Sport), sta letteralmente ridimensionando due tenori del calibro di Strootman e Nainngolan, obbligandoli a giocare molto larghi a centrocampo.

Ne derivano spesso un preoccupante isolamento di De Rossi oltre che un’insicurezza tattica all’interno della squadra. Abbiamo seri dubbi sulla tenuta psicologica di un Di Francesco che a distanza di un anno è passato da dichiarazioni sbruffone del tipo “Difficilmente uso un secondo schema durante gli allenamenti” a tremare  e dondolare come un bambino di fronte alla prima poesia di Natale. Resta il fatto che l’Olimpico va rispettato e che l’Atletico Madrid in trasferta non è irresistibile.

Lo studio statistico: 

I FATTORI DELLA SCORSA EUROPA LEAGUE:

ROMA

IN GENERALE (10 gare)

5 V (50%), 3 P (30%), 2 S (20%)

  • vittorie nelle ultime 7 gare
  • sconfitte nelle ultime 3 gare
  • Solo 2 sconfitte nelle 10 gare
  • “Gol Ospite” nelle ultime 8 gare
  • “Over 2.5” nelle ultime 9 gare

IN CASA (5 gare)

3 V (60%), 1 P (20%), 1 S (20%)

  • “1” (vittorie) nelle ultime 3 gare
  • “Gol” nelle ultime 4 gare
  • “Gol Ospite” consecutivi
  • “Over 2.5” nelle 5 gare

I FATTORI DELLA SCORSA CHAMPIONS:

ATLÉTICO MADRID

IN GENERALE (12 gare)

8 V (67%), 2 P (17%), 2 S (17%)

  • Solo 2 sconfitte nelle 12 gare
  • “1” nelle ultime 4 gare
  • “1X” nelle ultime 9 gare
  • “Gol Casa” nelle ultime 9 gare
  • 11 “Under 3.5” nelle 12 gare

IN TRASFERTA (6 gare)

3 V (50%), 1 P (17%), 2 S (33%)

Nessuna statistica significativa

News dai campi:

Qui Roma.

La Roma ha due importanti assenze in mezzo al campo: Emerson Palmieri e Schick. Ambedue infortunati, rientreranno solo a metà ottobre. Florenzi potrebbe debuttare in questa stagione, dopo il brutto infortunio subito al crociato lo scorso anno.

Queste le parole di Di Francesco, raccolte da La Gazzetta dello Sport: Dobbiamo combattere con le loro stesse armi e dare tutto quello che abbiamo. Voglio vedere una squadra determinata, perché sarà una battaglia di quelle vere. La Roma ha vinto pochino in Champions ultimamente, e bisogna partire bene perché la partita di domani può essere determinante. L’Atletico ha una sua identità, è poco estetica ma molto pratica. Raggiunge i suoi obiettivi, dal punto di vista mentale Simeone ha fatto un lavoro incredibile. Abbiamo preparato bene questa partita, poi vedremo cosa dirà il campo, ma molti giocatori dell’Atletico che vedremo non hanno giocato in campionato contro il Valencia”

Qui Atletico Madrid.

Simoene ritroverà Godin, Gimenez e Gabi dopo che in questo weekend sono rimasti a riposo precauzionale in vista della gara di Champions. Griezmann tornerà in attacco, visto che ha saltato le ultime 2 gare di campionato causa squalifica. Torres molto probabilmente sarà il suo partner in attacco. Partey è in uno stato di forma strepitoso e metterà in seria difficoltà Simeone in vista dell’11 da schierare contro la Roma.

Queste le parole del Cholo, raccolte da La Gazzetta dello Sport: Non abbiamo complessi di inferiorità con nessuno, si parte da zero. Per quanto riguarda il girone, noi Roma e Chelsea abbiamo le stesse possibilità e lo stesso entusiasmo. Di certo noi viviamo giorno per giorno e siamo felici perché sta per iniziare un cammino molto importante e che ci appassiona. La Champions un sogno? Per me è una grandissima competizione”.

Continua: “Nell’ultima giornata di Liga ho detto: credo nel futuro del club, e questo penso. Abbiamo ragazzi giovani e gente con esperienza, possiamo crescere nel mercato di gennaio e nel prossimo, abbiamo un nuovo stadio, sono situazioni che mi piacciono, è una sfida che si raddoppia. Vedo che c’è vita ed energia. Le due finali perse? Intanto ci penso con orgoglio, siamo arrivati fino alla fine delle nostre possibilità contro il Real, che abbiamo visto nell’ultima Champions come poi ha vinto. Raggiungere questi traguardi è importante per poter continuare e continuando così prima o poi arriverà”.

Probabili formazioni:

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainngolan, De Rossi, Strootman; Perotti, Dzeko, Defrel. All. Di Francesco

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Gimenez, Godin, Luis Filipe; Koke, Gabi, Saul Niguez, Carrasco; Torres, Griezmann. All. Simeone