liga 1a giornata

Austria Vienna - Milan

Giovedì 14 Settembre ore 19:00

Austria Vienna che arriva all’incontro dopo aver superato i Play-Off di Europa League, ottenuti grazie al 2° posto in campionato la scorsa stagione. Tuttavia, quest’anno le cose sono andate un po’ storte: 2 sconfitte di fila in campionato, dopo qualche accorgimento la squadra ha cominciato a macinare punti, trovandosi adesso al 4° posto dopo 7 partite. Il tecnico è Fink e la rosa non sembra molto all’altezza della competizione.

Dopo un avvio splendido in campionato e coppe, il Milan è sceso dalle nuvole. Nell’ultimo incontro di campionato, sonora sconfitta per 4-1 sul campo della Lazio. I rossoneri dovranno necessariamente riscattare la brutta prestazione, vincendo questa partita contro un avversario, sulla carta, facile.

Questa gara vede sicuramente favoriti i rossoneri. Gli uomini di Montella sono superiori in tutto, potrebbero peccare di presunzione. Non vorremmo che il Milan sottovaluti l’avversario e poi si ritrovi ad inseguire. Gli austriaci sono comunque da rispettare, come il loro tecnico Fink: vincitore da calciatore della Champions League con il Bayern e vincitore da allenatore di 2 campionati svizzeri col Basilea.

Milan favoritissimo nel girone, oltre all’Austria Vienna presenti anche AEK Atene e Rijeka.

Il pronostico:

“X2” (1.10) – rischio basso

“2” (1.48) – rischio medio

Alternative“X2 + Over 1.5” (1.34) – rischio medio

Montella passerà al 3-5-2 in questa gara, facendo le prove generali per il campionato. Questo modulo aiuta sicuramente Bonucci, apparso un po’ in affanno in queste prime uscite stagionali. Il passaggio a questo modulo testimonia ufficialmente il passaggio di consegne da Berlusconi ai cinesi. L’ex presidente non avrebbe mai permesso al suo allenatore di schierare la squadra con questo modulo, infatti esonerò Zaccheroni per questo motivo, nonostante avesse vinto lo Scudetto.

Col passaggio al 3-5-2, la squadra di Montella cercherà in tutti i modi di tenere la porta inviolata. Solitamente nei passaggi ad un modulo con la difesa a 3, nelle prime partite si tiene soprattutto a registrare la fase difensiva. Quindi non aspettiamoci un Milan da “Over”. Rossoneri più forti dei loro avversari sotto ogni punto di vista, e dopo il 4-1 subito contro la Lazio vincere è d’obbligo.

Propendiamo per un “2”, abbinato magari ad un esito in senso “Over” molto soooft.

Lo studio statistico: 

Nessuna statistica dell’Austria Vienna nella scorsa Europa League

Nessuna statistica del Milan nella scorsa Europa League

News dai campi:

Qui Austria Vienna.

Quest’anno Fink aveva in testa cose strane, per questo ha perso 2 incontri in campionato con lo strambo modulo 4-1-2-3, una sorta di albero di natale rovesciato. Passato ad un più semplice 4-5-1, l’allenatore tedesco ha ottenuto più risultati. Il calciatore più rappresentativo della squadra è Grunwald: 211 presenze, 52 goal e 48 assist.

Queste le parole del tecnico Fink, riportate da derstandard.at: Il Milan è un cantiere aperto, deve ancora trovare i giusti equilibri per il miglior affiatamento. Cercheremo di sfruttare questo, attaccando in maniera ordinata. Siamo contenti del traguardo raggiunto, la fase a gironi dell’Europa League è un grande traguardo per noi”.

Qui Milan.

Batosta per il Milan in campionato, la fase difensiva e Bonucci messi sotto accusa. Per favorire l’ex difensore della Juventus, Montella opererà per un cambio di modulo: difesa a 3, con 5 centrocampisti e 2 punte. L’allenatore napoletano non farà turnover e punterà anche su giocatori che si sono appena ripresi dai loro infortuni, ovvero Romagnoli e Bonaventura. In attacco chance per André Silva.

Queste le parole di Montella, riportate da gazzetta.it: Vedo una squadra che ha voglia di giocare subito, mi aspetto un atteggiamento diverso rispetto a Lazio-Milan. E’ stata una brutta sconfitta, va accantonata. A prescindere dalla qualità del gioco e dalla vittoria, mi aspetto una reazione temperamentale. Non siamo quelli di domenica. Questa squadra può giocare in tanti modi, compreso il 3-5-2 e il 3-4-2-1. Potrà continuare a giocare anche col 4-3-3, in fondo abbiamo fatto spesso anche la costruzione a tre con Rodriguez. Suso è un calciatore che determina, come ce ne sono pochi. Nel 3-5-2 può giocare interno o nei due davanti. Il primo obiettivo è superare il turno, possibilmente da primi in classifica, poi penseremo al resto. L’Austria Vienna è sottovalutata e molto propositiva, con molti interscambi di ruolo. E’ difficile giocare difensivamente contro di loro”.

Probabili formazioni:

Austria Vienna (4-5-1): Handzikic; De Paula, Kadiri, Westermann, Martschinko; Serbest, Tajouri; Holzhauser, Prokop, Pires; Monchein. All. Frink

Milan (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessié, Biglia, Bonaventura, Rodriguez; André Silva, Kalinic. All. Montella