liga 4a giornata

AEK Atene - Milan

Giovedì 2 Novembre ore 20:00

In caso di vittoria il Milan si assicurerebbe il passaggio ai 16esimi!

E pensare che l’ultima volta che il Diavolo è passato da Atene, lo ha fatto portandosi a casa nientepopodimenoche la coppa dalle grandi orecchie. Sembrano passati secoli, ma sono passati “solo” 10 anni.

Il presente invece, per quanto sulla carta sembri meno buio degli scorsi anni, sembra ancora “vissuto” aspettando un’altra volta il futuro: la fine della stagione e Montella cacciato a calci nel di dietro. Infatti, a quanto pare la sua sostituzione non è avvenuta per 2 motivi principali: 1) alcuni giocatori, nonostante i problemi di spogliatoio, sembrano essere dalla parte dell’allenatore; 2) sul mercato al momento non ci sono valide alternative libere o comunque pronte ad accettare l’avventura in corso.

Il pronostico:

“X2” (1.29) – rischio alto

Alternative: “Gol Ospite” (1.22) – rischio alto; “Andre Silva segna si” (2.75) – rischio altissimo

Come già preannunciato alla vigilia di Milan – Juventus (centrato “X2 + Under 3.5” a quota 1.70), Montella sta continuando a pasticciare formazioni e, ad oggi, non abbiamo certezze sul fatto che lo spogliatoio si sia ricompattato attorno alla figura di Bonucci. Di sicuro, probabilmente anche per merito della società, la situazione sembra un po’ più serena rispetto alla gara d’andata in cui il Milan si è trovato ad affrontare un San Siro che ha fischiato GIUSTAMENTE le leggerezze di una squadra parsa non solo in ritardo atletico (specie in alcuni uomini chiave), ma anche ancora parecchio confusa tatticamente oltre che ancora inconsapevole di giocare con indosso la maglia dell’A.C. Milan.

Queste premessa vale per dirvi che in questo momento i rossoneri non sono affidabili, ma allo stesso tempo vi diciamo che il Diavolo finora contro squadre assai inferiori ha trovato meno difficoltà che negli scontri diretti. Non a caso infatti, nello scorso turno infrasettimanale vi abbiamo suggerito il “2” (2.15) a Verona. Questa volta però il “2” (2.20) per quanto non impossibile, non ci convince. In ultimo, considerate l’ipotesi di una marcatura di André Silva (2.75), non dimenticate che finora l’Europa League è stata la sua competizione, da inserire in una multipla da giocare con importo spicciolo.

L’AEK è reduce da 4 “No Gol” di fila tra campionato ed Europa League. In campionato in casa 3 “1 + Over 1.5” su 4 gare e ben 3 “No Gol“. Il Milan ha perso 4 delle ultime 6 gare disputate in Serie A, con ben 5 “No Gol” nelle ultime 7. In trasferta SEMPRE “Over 1.5” e 4 “Over 2.5” nelle 5 trasferte di campionato per i rossoneri.

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: /

AEK ATENE (12°)

IN GENERALE (3 gare)

1 V (33%), 2 P (67%), MAI S

  • SEMPRE “X2”
  • 2 “X” (pareggi) consecutivi
  • 3 gare consecutive senza sconfitte
IN CASA (1 gare)

0 V (0%), 1 P (100%), 0 S (0%)

Nessuna statistica significativa

DALLO SCORSO CAMPIONATO

Non ci sono statistiche in corso interessanti

MILAN (4°)

IN GENERALE (3 gare)

2 V (67%), 1 P (33%), MAI S

  • 2 vittorie nelle 3 gare
  • 3 gare consecutive senza sconfitte
IN TRASFERTA (1 gare)

1 V (100%), 0 P (0%), 0 S (0%)

Nessuna statistica significativa

DALLO SCORSO CAMPIONATO

Non ci sono statistiche in corso interessanti

News dai campi:

Qui AEK Atene.
I greci si presentano alla sfida casalinga dopo aver ottenuto un ottimo pareggio nella gara d’andata giocata a San Siro proprio contro i rossoneri. Dopo la vittoria per 1-2 all’esordio contro il Rijeka e il pareggio rocambolesco per 2-2 con l’Austria Vienna, i greci sono secondi in classifica.

L’AEK dovrebbe schierare un 4-2-3-1 molto offensivo. Livaja dovrebbe agire come punta e dietro di lui il trio formato da Lazaros, Araujo e Klonaridis. Mantalos non sarà della gara per un problema al ginocchio.

Così Jimenez sul match contro il Milan come riportato su Milanlive.it: “La gente si aspetta molto da noi, ma sappiamo che non sarà facile. Ogni errore può essere pagato a caro prezzo anche giocando in casa, specie col potenziale che ha il Milan. Dobbiamo pensarla come una finale, anche se il discorso qualificazione è a lunga scadenza, visto che mancano anche due partite. Sarà una partita difficile e all’andata abbiamo fatto una buonissima prova”.

Poi ancora: “Intanto cerchiamo di battere il Milan e se lo facciamo avremo molte possibilità di farcela e anche di vincere il girone. Una squadra come l’AEK deve avere le idee molto chiare. Il Milan è sempre un grande club, in ogni caso”. 

Qui Milan.
Dopo i 2 successi nelle prime 2 gare contro Austria Vienna (1-5 all’ Ernst Happel Stadion) e Rijeka (3-2 nel finale della sfida di San Siro), per i rossoneri c’è la possibilità di blindare il primato nel Gruppo D vincendo contro i greci. Nell’ultimo turno di campionato è arrivata la sconfitta casalinga contro la Juve per 2-0.

Montella dovrebbe concedere un turno di riposo all’affaticato Suso e a Kalinic. Al loro posto giocherà il duo di giovani attaccanti formato da Cutrone e Andrè Silva. Si ferma Biglia, chance dal 1° per Montolivo. In difesa rientra Bonucci dopo la squalifica in campionato.

Queste le parole di Montella sul match riportate su Skysport.it: “Abbiamo intrapreso un cammino, siamo un po’ in ritardo, ma credo si intraveda un’idea di calcio che la squadra sta portando avanti. Non si intravedono però i risultati. Provando a giocare bene si hanno più possibilità di vittoria, ma in certi casi andrebbe bene vincere comunque”.

L’allenatore rossonero analizza poi il suo momento e quello della squadra: “Io sono particolarmente sereno e non credo sia incoscienza. Non sono preoccupato perché lavoro e penso al bene del Milan e a come migliorare le cose. Possibile turn over contro l’AEK? Questa è la 6ª partita consecutiva ogni 3 giorni, penso sia inevitabile una turnazione, ma credo di avere una rosa all’altezza. Anche se per molti queste due gare possono sembrare delle ultime spiagge, io credo nei giocatori che scenderanno in campo”.

Curiosità (Opta)

  • L’AEK Atene ha vinto solo 1 dei 5 precedenti giocati in competizioni europee contro il Milan (2 pareggi e 2 sconfitte il restante score). La squadra greca è però imbattuta in casa contro i rossoneri in coppe europee: nei 2 precedenti interni, 1 vittoria (unica sconfitta dei rossoneri contro squadre greche) e 1 pareggio.
  • In casa dell’AEK il Milan invece va in goal fuori casa in competizioni europee da 8 incontri consecutivi.
  • I rossoneri inoltre hanno vinto 4 delle ultime 5 trasferte giocate in competizioni europee.

Probabili formazioni:

Aek Atene (4-2-3-1): Anestis; Bakakis, Lambropoulos, Cosic, Helder Lopes; Simoes, Galanopoulos; Lazaros, Araujo, Klonaridis; Livaja. All.:

Milan (3-4-1-2): G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessié, Montolivo, Borini; Calhanoglu; Cutrone, Andrè Silva. All.: Montella.