liga 3a giornata

Valencia - Atletico Madrid

Sabato 9 Settembre ore 16:15

Il Valencia ha sfiorato l’impresa! La squadra di Marcelino, ben messa in campo, stava facendo il colpaccio al Bernabeu, dove si è ritrovata ad un certo punto in vantaggio per 1-2. Asensio nel finale ha privato i pipistrelli di questa vittoria epica, di cui rimane però la bella prestazione. In chiaroscuro la prestazione del nuovo arrivato Kondogbia, autore del goal dell’1-2, ma colpevole di aver consegnato ad Asensio il vantaggio dell’1-0.

Facile preda dell’Atletico il Las Palmas. Le squadre iper-offensive sono il pane per i colchoneros, che hanno distrutto i canarini col risultato di 1-5. Protagonista Koke con una doppietta, a segno anche Partey, Correa e Carrasco. I colchoneros devono ora confermarsi, anche se la settimana prossima avranno la Champions.

Gara da prendere con le pinze! Entrambe le squadre hanno stili di gioco molto simili, infatti preferiscono aspettare l’avversario per poi ripartire in contropiede. Voi vi chiederete? Beh, ma almeno una delle due dovrà pure attaccare?! Avete ragione, crediamo che sia comunque il Valencia a fare la partita, poiché dispone  a centrocampo di giocatori molto più attrezzati ad un gioco di possesso. Turnover di Simeone? Ni.

Il pronostico:

“Under 3.5” (1.25) – rischio alto

 

Alternative: /

Partita difficilissima! Come abbiamo già detto, sono due squadre molto conservative e non segnano assai goal, tralasciando le statistiche del Valencia della scorsa stagione. Tuttavia, ci sorge un dubbio: non è che meno per meno fa più? Bah.

L’Atletico ha registrato 2 “Over 2.5” questa stagione, per meriti e demeriti propri. Non è questo l’Atletico che conosciamo, in questa partita tornerà a fare sicuramente il vero Atletico. Il Valencia, anch’esso dal tono conservativo e pragmatico non si sbilancerà più di tanto. Optiamo per un esito in senso “Under”, anche se molto soft.

Lo studio statistico: 

Risultato andata scorso campionato: Valencia – Atletico Madrid 0 – 2

Risultato ritorno scorso campionato: Atletico Madrid – Valencia 3 – 0

Fattori chiave significativi di CASA

STATISTICHE CHE DURANO DALLO SCORSO CAMPIONATO

IN GENERALE

  • 7 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 5 gare
  • 59 gare in cui subisce goal nelle ultime 68
  • “12” (senza pareggi) nelle ultime 8 gare
  • “Gol” nelle ultime 7 gare
  • “Over 2.5” nelle ultime 7 gare

IN CASA

  • “12” (senza pareggi) consecutivi in casa
  • “Gol” nelle ultime 4 gare in casa
  • 10 “Gol Casa” nelle ultime 11 gare in casa
  • “Over 2.5” nelle ultime 4 gare in casa

 

Fattori chiave significativi di TRASFERTA

STATISTICHE CHE DURANO DALLO SCORSO CAMPIONATO

IN GENERALE

  • 6 gare consecutive senza sconfitte
  • 4 gare consecutive in cui subisce goal
  • “Gol” consecutivi
  • “Over 2.5” consecutivi
  • “Over 1.5” consecutivi
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 16 gare
  • 19 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 20

IN TRASFERTA

  • 13 “X2” consecutivi in trasferta
  • “Gol” consecutivi in trasferta
  • 10 “Gol Ospite” consecutivi in trasferta
  • “Over 1.5” consecutivi in trasferta
  • “Over 2.5” nelle ultime 4 gare in trasferta

 

News dai campi:

Qui Valencia.

Bella prestazione dei pipistrelli al Bernabeu! Squadra in campo senza timore e sempre pronta a sfruttare le disattenzioni delle merengues. Compatto, unito e determinato, il Valencia ha sfiorato la vittoria, il Mestalla ora l’attende nella gara contro l’Atletico.

Marcelino schiererà i suoi con il 4-4-2. Neto in porta; Montoya a destra, Murillo e Garay formeranno la coppia centrale, Gaya a sinistra; a centrocampo Kondogbia dovrà essere il recupera palloni mentre a Parejo è affidata l’impostazione della manovra; sulle fasce ecco Soler e Guedes a sostenere la coppia d’attacco formata da Zaza e Moreno.

Così Marcelino ai microfoni di Marca.com: Per me Simeone non è un ladro. A chi dice che abbia copiato il mio modo di giocare, rispondo solo che non è vero. Sono contento per la sua carriera da allenatore e gli auguro di raggiungere i migliori traguardi. L’Atletico è una squadra molto compatta, assai difficile da penetrare. Mi aspetto un’ottima prova da parte degli attaccanti e voglio una fase offensiva concreta in generale”.

Qui Atletico Madrid

L’Atletico si è portato il Las Palmas nella sua tela e l’ha trafitto a colpi di contropiede. Impotenti, i canarini si sono dovuti arrendere all’estro degli attaccanti dell’Atletico. Mancava Griezmann, che sarà disponibile solo nel prossimo match, visto che in questo permane squalificato.

Nella gara a Valencia, Simeone opterà per un mini turover, schierando comunque la squadra col 4-4-2. Oblak in porta; difesa con Vrsalijko, Gimenez, Godin e Filipe Luis; a centrocampo Gabi e Saul davanti alla difesa, con Koke e Carrasco sulle fasce; in attacco vi sarà la coppia Gameiro – Correa.

Così Simeone in conferenza stampa, stando a quanto riportato da Marca.com: “Se dovessi trovare un allenatore in cui indentificarmi quello è Marcelino. Condividiamo la stessa idea di calcio, basata sull’intensità e sulla ripartenza. Affronteremo un avversario tostissimo, il Valencia non è più quello della scorsa stagione e ci darà molto più filo da torcere. Inoltre, mercoledì siamo impegnati in Champions. Dovremo essere bravi a gestire le energie psico-mentali”.

CAMPI

Probabili formazioni:

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Vrsalijko, Gimenez, Godin, Filipe Luis; Koke, Gabi, Saul, Carrasco; Correa, Gameiro. All. Simeone

Valencia (4-4-2): Neto; Montoya, Garay, Murillo, Gaya; Soler, Kondogbia, Parejo, Guedes; Zaza, Moreno. All. Marcelino