Manchester United - Everton

Domenica 17 Settembre ore 17:00

Primo stop in campionato, ma prima gioia in Champions! La squadra di Mourinho ha prima pareggiato in campionato 2-2 contro lo Stoke City, poi ha vinto in Champions con un netto 3-0 sul Basilea. Il morale per i Red Devils è comunque alto, ma adesso hanno il fiato sul collo del Manchester City, i cugini sono ormai a puri punti.

Disastro Everton sotto tutti i punti di vista! La squadra di Koeman infatti è reduce 4 sconfitte consecutive, le ultime contro Tottenham (0-3 in casa) ed Atalanta (3-0) in Europa League. Koeman deve assolutamente scuotere la squadra che sembra nell’oblio totale.

Ad Old Trafford sicuramente i Red Devils arrivano con i favori del pronostico, forti delle ultime ottime prestazioni. Sarà la gara del ritorno di Rooney, passato all’Everton quest’estate, l’ex attaccante della Nazionale Inglese ha vissuto 13 anni in quel di Manchester,questi costellati di 393 gare e 183 reti.

Il pronostico:

“1” (1.33) – rischio medio

“Lukaku segna si” (2.05) – rischio altissimo

Alternative“Rooney segna si” (3.50) – rischio altissimo

Il Manchetser United arriva a questa gara dopo un avvio di stagione strepitoso: 4 vittorie e 1 pareggio. La squadra di Mourinho è solida e compatta, spietata quando attacca. Al contrario l’Everton versa in una situazione disastrosa. Ramirez in attacco non sembra avere le caratteristiche giuste per rimpiazzare Lukaku e Rooney, dopo l’exploit iniziale, sembra davvero aver fatto il suo tempo.

Ovviamente vediamo favoriti i padroni di casa, sul fronte “Over/Under” le squadre sono agli antipodi: United con 3 “Over 2.5” in 4 gare, mentre Everton con 3 “Under 2.5” in 4 gare. Dunque sarebbe rischioso puntare su questa giocata, anche perché non sappiamo con quale spirito scenderà in campo l’Everton. Potrebbe essere interessante puntare sull’eventuale goal da ex di Lukaku o Rooney.

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: /

MANCHESTER UNITED (1°)

IN GENERALE (4 gare)

3 V (75%), 1 P (25%), MAI S

  • 3 vittorie nelle 4 gare
  • 4 gare consecutive senza sconfitte
  • 3 gare in cui non subisce goal nelle 4
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 3 “Over 2.5” nelle 4 gare

IN CASA (2 gare)

2 V (100%), 0 P (0%), 0 S (0%)

  • 2 “1” (vittorie) consecutivi

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 5 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • vittorie nelle ultime 5 gare
  • Solo 2 sconfitte nelle ultime 33 gare
  • 5 gare in cui non subisce goal nelle ultime 6
  • “No Gol” nelle ultime 6 gare
  • “Over 1.5” nelle ultime 9 gare
  • “1” (vittorie) consecutivi in casa
  • 19 “1X” consecutivi in casa
  • “Gol Casa” consecutivi in casa
  • “No Gol Ospite” consecutivi in casa
  • “Over 1.5” consecutivi in casa

EVERTON (14°)

IN GENERALE (4 gare)

1 V (25%), 1 P (25%), 2 S (50%)

  • 2 sconfitte consecutive
  • 3 gare consecutive senza vittorie
  • 2 gare consecutive in cui non segna goal
  • 3 “No Gol” nelle 4 gare
  • SEMPRE “Under 3.5”
  • 3 “Under 2.5” nelle 4 gare

IN TRASFERTA (2 gare)

0 V (0%), 1 P (50%), 1 S (50%)

Nessuna statistica significativa

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • “1” nelle ultime 7 gare
  • 18 “1X” nelle ultime 20 gare
  • “12” (senza pareggi) nelle ultime 8 gare
  • “No Gol” nelle ultime 9 gare
  • “Under 3.5” nelle ultime 9 gare
  • 10 “1X” consecutivi in trasferta
  • “Gol Casa” nelle ultime 8 gare in trasferta
  • “Under 2.5” nelle ultime 6 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Manchester United.
Pogba sarà fuori almeno due mesi, dopo lo stiramento muscolare rimediato contro il Basilea. Mourinho schiererà il 4-3-3 in questa partita e dunque a centrocampo scelte obbligate: Herrera, Matic e Fellaini. Nell’11 titolare ritornano Valencia, Jones e Bailly, che non hanno disputato la gara di Champions. Anche per Lukaku l’ex eccellente di questa gara. Ballotaggio Martial-Rashford per un posto in attacco.

Queste le parole di Mourinho, raccolte da repubblica.it: “Non so perché la gente parli sempre delle mie seconde stagioni perché ho vinto sia alla prima che alla terza, non capisco davvero. Penso solo che la seconda stagione sia positiva in termini di crescita rispetto alla prima perché quando arrivi spesso trovi il precampionato già organizzato e non puoi metterci del tuo. Non solo. Quando sono arrivato qui erano stati già fatti degli investimenti per comprare dei calciatori e venderne altri e di sicuro avrei tenuto alcuni giocatori che erano andati via e non avrei preso altri che sono stati comprati”.

Qui Everton.
Koeman effettuerà sicuramente dei cambi rispetto alla squadra scesa in campo contro l’Atalanta. Rooney sicuramente titolare, all’Old Trafford un giocatore come Wazza non può mancare. Schneiderlin non è apparso in forma in questo inizio di stagione, dunque Koeman potrebbe tenerlo un’altra volta in panchina. Pickford e Sandro Ramirez di nuovo negli 11 iniziali dopo il riposo in Europa League.

Così Koeman in conferenza stampa, stando a quanto riportato da tuttomercatoweb.com: Sono preoccupato, ma anche convinto che possiamo risollevarci. Rooney? Tutti conoscono le sue qualità e quello che ha fatto col Manchester United. Ma è un giocatore dell’Everton, è uno dei giocatori di cui abbiamo bisogno per reagire e arrivare al livello che ci aspettiamo da giocatori come Wayne”.

Probabili formazioni:

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Bailly, Jones, Blind; Herrera, Matic, Fellaini; Rashford, Lukaku, Mkhitharyan. All. Mourinho.

Everton (3-4-2-1): Pickford; Keane, Williams, Jagielka; Martina, Gueye, Davies, Baines; Rooney, Sigurdsson; Ramirez. All. Koeman.