liga 3a giornata

Inter - SPAL

Domenica 10 Settembre ore 12:30

7 “Over 2.5” nelle ultime 8 partite di Serie A a San Siro

Attenti perché non è da escludere che, dopo il 3-2 casalingo sull’Udinese, la Spal torni al catenaccio antibig esibito in occasione del debutto all’Olimpico contro la Lazio. A proposito, spicca una curiosità: l’Inter è la squadra contro cui la Spal ha perso più partite in Serie A. Ma detto questo, Eurosport in questo articolo, dice pure che se i nerazzurri solo in altre 3 occasioni hanno chiuso le prime 3 giornate con 9 punti, la Spal solo in altre 3 occasioni ha chiuso le prime 3 giornate da imbattuta. Partita da prendere dunque con le pinze, meno facile da pronosticare rispetto a Roma – Inter di due settimane fa.

In attacco spicca la sfida tra bomber Icardi v.s. Borriello. A proposito, l’argentino può gioire: Perisic, il suo assist man preferito, ha appena rinnovato fino al 2022.

Signore e Signori,

Buono studio! 

Il pronostico:

“1” (1.20) – rischio medio

Alternative: “Over 1.5” (1.10) – rischio medio

Icardi (1.52) in casa è sempre temibilissimo, ma la Spal a Roma ha dimostrato di sapersi difendere anche nascondendo il pallone all’avversario, trattenendolo nella propria metà campo. Una giocata in combo con un “Under 4.5” o “Under 3.5”, mi tenta, eppure la difesa nerazzurra, a Roma ha già ricordato a tutti che i meccanismi sono ancora da oliare.

E le soste, statisticamente, di tanto in tanto offrono qualche sorpresa, dati gli impegni con le nazionali dei cosiddetti big delle grandi! Eppure, in vista della sfida a questa Spal imbattuta, Spalletti ha lanciato il dictat: “Non ci sono alibi!.

Già alla vigilia della 1ª giornata di campionato, ho più volte precisato che secondo me l’Inter a fine anno arriverà tra le prime 4, se non tra le prime 3. Ma fatto sta che Fiorentina e Roma delle prime 2 giornate, non valgono un banco di prova credibile. Per le giocate davvero molto sognatrici e dall’importo spicciolo, a prima mattina valuterò la possibilità di puntare su una rete di Jao Mario (3.50) che, data la quota, mi stuzzica quasi più di quella di Icardi. 

Lo studio statistico: 

STATISTICHE CHE DURANO DALLO SCORSO CAMPIONATO:

INTER 

IN GENERALE

  • vittorie consecutive
  • “12” (senza pareggi) consecutivi
  • “Over 2.5” consecutivi
  • 14 gare in cui subisce goal nelle ultime 15
  • 12 “Gol” nelle ultime 15 gare
  • 13 “Over 2.5” nelle ultime 15 gare

IN CASA

  • “Over 2.5” consecutivi in casa
  • 16 “12” (senza pareggi) nelle ultime 17 gare in casa
  • 28 “Gol Casa” nelle ultime 29 gare in casa
  • “Gol Ospite” nelle ultime 8 gare in casa
  • “Over 2.5” nelle ultime 8 gare in casa
  • 26 “Over 1.5” nelle ultime 27 gare in casa

STATISTICHE CHE DURANO DALLO SCORSO CAMPIONATO:

SPAL 

IN GENERALE

  • 3 gare consecutive senza sconfitte
  • “1X” consecutivi
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 11 gare
  • “Gol” nelle ultime 4 gare
  • “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
  • “Under 3.5” nelle ultime 9 gare

IN TRASEFRTA

  • “1X” consecutivi in trasferta
  • “Under 3.5” consecutivi in trasferta
  • 23 “Under 3.5” nelle ultime 26 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Inter.
È giunto il momento di Jao Mario e dei suoi fantafan. Secondo me negli schemi di Spalletti, un trequartista così intelligente, non potrà che trovarsi bene. Vi ricordate Perrotta con Luciano alla Roma? Intanto vi ricordate quel Luciano Spaletti scettico di metà agosto? Sembra non esserci più…

Sullo scudetto durante l’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: I bianconeri hanno qualcosa in più sotto l’aspetto della sostanza, del materiale, dell’individuo. E c’è la realtà di Napoli che esprime un calcio moderno, totale, con grande qualità ovunque ed è un valore che porta insidie. Ma ci sono anche la Roma, le milanesi e la Lazio, che ha fatto un grandissimo campionato lo scorso anno. Ma ci siamo pure noi…”.

A San Siro sono attesi più di 50 mila tifosi. “È giusto che ci chiedano tanto: quando c’è un amore forte bisogna restituire sensazioni forti. Io, pensando al fatto di avere tanto pubblico allo stadio, mi emoziono. Su Icardi: “È veramente forte. Secondo me la sua qualità è che pur essendo una punta mobile, non perde mai di vista la porta”.

Sulla partita contro la Spal: “È da una settimana che ripeto i rischi di questa partita. La squadra però l’ho vista con la testa in questa partita. Se vogliamo prendere gli arei per giocare le partite di Coppa, il check in dobbiamo farlo in queste partite qui”.

Qui SPAL.
Mr. Semplici, alle prese con qualche assenza, ha presentato la sfida così: “Si tratta di un altro esame per la nostra crescita davanti ad un pubblico importante. L’Inter è tra le favorite per lo scudetto e lo scontro appare impari per valori in campo e storia delle due squadre. Cercheremo di essere sfrontati e, quando possibile, di fare possesso palla che sarà poi il nostro obiettivo primario per dar loro filo da torcere. Loro hanno grandi valori tecnici e fisici, con Icardi che è uno dei migliori centravanti del mondo”.

Sul momento della sua squadra: “La squadra sta bene, durante la sosta abbiamo lavorato soprattutto tatticamente per cercare di inserire maggiormente in nuovi arrivi. Dovremo smentire il pronostico cercando di mettere in campo tutte le nostre qualità. Ho tante opzioni a partire dall’attacco, non ci snatureremo.

Sullo scudetto: Dico Juve, perché secondo me è sempre la più forte, ma le altre due squadre che vedo molto bene sono il Napoli di Sarri, che in questo momento sta giocando il calcio migliore a livello nazionale, e l’Inter di Spalletti, che è una squadra molto forte, allenata da un bravissimo allenatore”. 

Probabili formazioni:

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert; Borja Valero, Vecino, Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Spalletti
Indisponibili: Santon, Cancelo
Squalificati: /

Spal (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Mattiello; Antenucci, Borriello. All. Semplici
Indisponibili: Meret, Oikonomou, Floccari
Squalificati: /