liga 10a giornata

Atalanta - Verona

Mercoledì 25 Ottobre ore 18:30

Bergamaschi reduci dall’1-0 sul Bologna dopo 7 “Gol” consecutivi

Un’Atalanta che ha perso solo 1 delle ultime 7 gare, affronta un Verona terzultimo in classifica e reduce dalla sconfitta nel derby contro il Chievo (3-2). I bergamaschi, che occupano il 12° posto in graduatoria, sono reduci invece dalla vittoria in casa contro il Bologna (1-0).

Si affrontano rispettivamente il 5° miglior attacco casalingo e il 5° peggior attacco del campionato, quello dei ducali. Il Verona è rimasto imbattuto nelle ultime 7 partite di Serie A contro l’Atalanta (5 vittorie e 2 pareggi) dopo che aveva perso 4 delle precedenti 6. Da sottolineare che i gialloblu hanno vinto solo 2 delle 18 trasferte di Serie A sul campo dell’Atalanta (7 pareggi, 9 sconfitte).

Il buon momento di forma dell’Atalanta è certificato dal fatto che ha 1 solo punto in meno rispetto alle prime 9 giornate dello scorso campionato. Eppure Gasperini al triplice fischio finale della partita di domenica, sorridendo, ha ammesso: “E io sono stanco, figuriamoci i giocatori”.

Il pronostico:

“Over 1.5” (1.19) – rischio medio

“Gol (2.00) – rischio alto

“Pazzini segna si” (3.50) – rischio altissimo

Alternative“Over 2.5 (1.65) – rischio alto

Il punto in chiave pronostico: il Verona riuscirà ad attaccare subito la spina dopo la sconfitta di domenica scorsa? Intanto l'”Over 2.5″, un po’ più del “Gol”, ultimamente risulta presente sia tra le statistiche degli uni che degli altri. L'”1″ (1.35) per quanto possibile, è quotato poco, proviamo con qualche altra giocata?

Quanto ai marcatori, Pazzini ha nell’Atalanta la sua vittima preferita di Serie A (8 reti in 17 precedenti). Tra l’altro l’ex attaccante dell’Atalanta è ancora a caccia della 1ª rete su azione in questo campionato. Secondo me, uno tra lui l’altro ex Cerci (5.00), può segnare in questa partita.

In questi 90 minuti, le insidie per l’Atalanta potrebbero essere nascoste nel fatto di aver giocato troppe gare in questo periodo. Tra Europa League e campionato, le fatiche sono tante e una squadra come l’Atalanta non abituata a tutto questo, potrebbe risentirne. Sta di fatto che fino a questo momento i bergamaschi hanno dato grande dimostrazione di forza, riuscendo a imporsi anche contro squadre ostiche (Everton, Lione, Juventus per citarne alcune).

Il Verona è in crisi, anche se in trasferta è riuscito a fermare squadre come Crotone alla 2ª giornata e Torino alla 7ª, dimostrando qualche picco di carattere, così come nell’ultimo turno di campionato contro il Chievo.

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: “1X”, “1”, “Over 2.5”

ATALANTA (12°)

IN GENERALE (9 gare)

3 V (33%), 3 P (33%), 3 S (33%)

  • Solo 1 vittoria nelle ultime 4 gare
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 7 gare
  • 8 “1X” consecutivi
  • 8 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 8 gare in cui subisce goal nelle 9
  • 7 “Gol” nelle ultime 8 gare
  • 8 “Gol Casa” consecutivi
  • 8 “Gol Ospite” nelle 9 gare
IN CASA (5 gare)

3 V (60%), 1 P (20%), 1 S (20%)

  • 3 “1” (vittorie) nelle ultime 4 gare
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare
  • 4 “Gol Ospite” nelle 5 gare
  • 3 “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • 19 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 20
  • “1X” nelle ultime 10 gare
  • “Gol Casa” nelle ultime 10 gare
  • 15 “1X” nelle ultime 16 gare in casa
  • 10 “Gol Casa” nelle ultime 11 gare in casa
  • “Gol Ospite” nelle ultime 10 gare in casa

VERONA (14°)

IN GENERALE (9 gare)

1 V (11%), 3 P (33%), 5 S (56%)

  • 4 sconfitte nelle ultime 7 gare
  • Solo 1 vittoria nelle 9 gare
  • 6 “No Gol” nelle ultime 8 gare
  • 3 “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
IN TRASFERTA (4 gare)

MAI V, 2 P (50%), 2 S (50%)

  • SEMPRE “1X”
  • 2 “1” (sconfitte) nelle ultime 3 gare
  • 3 “Over 2.5” consecutivi
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • Solo 1 vittoria nelle ultime 11 gare
  • “X” (pareggi) nelle ultime 5 gare in trasferta
  • 10 “X2” nelle ultime 12 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Atalanta.
Ecco di nuovo Toloi inserito tra i titolari, il brasiliano ha smaltito l’infortunio muscolare cui era reduce. Visti gli impegni ravvicinati che la squadra sta avendo, probabile l’inserimento in difesa di Palomino. A Gomez potrebbe esser concesso un turno di riposo, in quanto già nelle scorse partite non era al meglio dal punto di vista fisico.

Queste le parole di Gasperini in conferenza stampa, stando a bergamonews.it“Hanno fatto punti importanti, vincendo con il Benevento e pareggiando col Torino. In questo campionato io non vedo squadre materasso. Possiamo fare la nostra gara, ne siamo convinti, ma le partite vanno giocate senza dare per scontata la vittoria”.

Su Gomez“Ha giocato in Europa League, lo abbiamo forzato e non era nelle migliori condizioni, saremo più prudenti. Io vorrei mandarlo in campo, ma solo se sta bene e ha recuperato al cento per cento. Toloi potrebbe giocare, lo valuteremo”.

Qui Verona.
Pecchia dovrà come al solito fare a meno di Bianchetti e Brosco, il loro rientro è previsto non prima di dicembre. Pazzini dovrebbe guidare la fase offensiva, l’attaccante è un ex, avendo giocato per gli orobici quasi 13 anni fa. Accanto a lui ecco Verde e l’altro ex Cerci, con Bessa spostato sulla linea dei centrocampisti.

Queste le parole di Pecchia in conferenza stampa, secondo skysport.it“Voglio vedere un gruppo con ancora più cuore che dovrà andare oltre, la sconfitta col Chievo brucia ancora. L’Atalanta? Affrontiamo una squadra molto strutturata, anche fisicamente. Non hanno bisogno di presentazioni, non sono più una sorpresa. È una squadra che viaggia, questa crescita in Europa dà ancora maggiore esperienza e sicurezza, ma io penso ai miei ragazzi”. 

Possibile turn over? Abbiamo comunque diverse soluzioni per la gara di domani, voglio una grande applicazione da parte di tutti, dobbiamo essere pronti ad affrontare questo tipo di gara. 

Probabili formazioni:

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, de Roon, Cristante, Spinazzola; Ilicic, Kurtic (Gomez); Petagna. All. Gasperini
Squalificati: /
Indisponibili: Schmidt

Verona (4-3-3): Nicolas; Caceres, Caracciolo, Heurtaux, Fares; Bessa, Fossati, Romulo; Verde, Pazzini, Cerci. All. Pecchia
Squalificati: B. Zuculini
Indisponibili: Bearzotti, F. Zuculini, Bianchetti, Brosco, Ferrari, Caceres, Buchel, Valoti