liga 8a giornata

Juventus - Lazio

Sabato 14 Ottobre ore 18:00

Tra gli “Over 2.5” e le avance della Vecchia Signora ad Inzaghi, attenti ai precedenti!

Sono passati circa 2 mesi da quell’ultimo precedente. Era estate piena, tempo di mare, spiaggia, ombrelloni e letture oziose in veranda. Ad oggi invece, raccogliamo le castagne nel bosco più vicino o in alternativa, già ci capita, in occasione delle partite in serale, di far fare l’esordio stagionale al nostro lenzuolino copri divano porta fortuna. Eppure, rispetto ad allora, non è che Juventus e Lazio siano poi così diverse.

L’allarme bianconero post Bonucci è rientrato, ma a dire il vero, più per i media che per i fatti. La Juventus infatti continua a concedere (specie in trasferta) più occasioni da goal rispetto all’anno scorso. Intanto sia la Lazio che Ciro Immobile, continuano a sorprendere.

Quanto ai marcatori infatti, attenti alla forma dell’ex Immobile, già autore di una doppietta ad agosto. Ma attenti anche ai precedenti da urlo di Higuain che ha nella squadra biancoceleste la sua vittima preferita di Serie A. E attenti pure al capocannoniere di questo campionato: Pauolo Dybala ha già segnato 9 goal in carriera ai laziali. E qui si passa alle innumerevoli statistiche a favore della Vecchia Signora…

A tal proposito, non dimentichiamoci che prima della Super Coppa dello scorso agosto, i precedenti tra Allegri e Inzaghi si erano chiusi sempre con la vittoria senza reti al passivo della Juventus. Juventus che negli ultimi 6 precedenti di campionato, ha sempre vinto senza concedere goal. Sono 25 invece le partite consecutive di Serie A in cui i bianconeri non perdono contro la Lazio (addirittura 19 le vittorie!).

Signore e signori, buono studio!

Il Direttore

Il pronostico:

“1X” (1.13) – rischio medio

“1” (1.55) – rischio alto

Alternativa: “1 + Over 1.5” (1.74) – rischio altissimo

Le quote sono poco entusiasmanti e ci costringono a rischiare.

Anche per stessa ammissione di Allegri, sul piano tattico la Juventus sta soffrendo nella gestione del pallone. Questa difficoltà la porta ad imbottigliarsi in flussi di inconsapevolezza che le impediscono di aver il controllo delle fasi agonistiche della partita (Vedi gara di Bergamo). Eppure, lo Stadium è lo Stadium, e se la Juventus giocherà con la linea di difesa bassa (come probabilmente richiesto da Allegri), per la Lazio ci saranno poche occasioni per esibire la sua qualità principale l’attacco degli spazi a campo aperto e in contropiede. Quanto ai marcatori, si potrebbe scegliere tra “Higuain segna si” (2.00) e “Dybala segna si” (2.00). A me stuzzica un po’ di più il primo, in Serie A difficilmente nasconde la coda tra le gambe come nelle gare internazionali ad eliminazione diretta.

Fortemente in comune le statistiche a favore dell’“Over 2.5” presente in 6 delle ultime 7 partite di campionato della Juventus, e da 6 gare consecutive per la Lazio. Agli antipodi invece, le statistiche in merito alla giocata “Gol/No Gol” dato che la Juventus, aldilà del calo difensivo, ha offerto ben 7 “No Gol Ospite” nelle ultime 8 partite allo Stadium. A proposito di Stadium, addirittura 22 “1” (vittorie) nelle ultime 23 gare in casa bianconera, 3 “2” invece per Lazio nelle ultime 4 trasferte.

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: “Over 2.5”

JUVENTUS (2°)

IN GENERALE (7 gare)

6 V (86%), 1 P (14%), MAI S

  • 6 vittorie nelle 7 gare
  • 7 gare consecutive senza sconfitte
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 7 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 6 “Over 2.5” nelle 7 gare

IN CASA (4 gare)

4 V (100%), MAI P, MAI S

  • SEMPRE “1” (vittorie)
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 4 “No Gol Ospite” consecutivi
  • 3 “Over 2.5” nelle 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 9 gare consecutive senza sconfitte
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 26 gare
  • vittorie nelle ultime 9 gare
  • 36 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • “Over 2.5” nelle ultime 10 gare
  • 15 “Over 1.5” nelle ultime 16 gare
  • 22 “1” (vittorie) nelle ultime 23 gare in casa
  • 23 “1X” consecutivi in casa
  • 23 “Gol Casa” consecutivi in casa
  • “No Gol Ospite” consecutivi in casa
  • “No Gol Ospite” nelle ultime 8 gare in casa
  • “Over 2.5” nelle ultime 5 gare in casa
  • 10 “Over 1.5” nelle ultime 11 gare in casa

LAZIO (4°)

IN GENERALE (7 gare)

5 V (71%), 1 P (14%), 1 S (14%)

  • 2 vittorie consecutive
  • 5 vittorie nelle ultime 6 gare
  • Solo 1 sconfitta nelle 7 gare
  • 3 “2” nelle ultime 4 gare
  • 6 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 6 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 5 gare in cui subisce goal nelle ultime 6
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • 6 “Gol Ospite” consecutivi
  • 6 “Over 2.5” consecutivi

IN TRASFERTA (3 gare)

3 V (100%), MAI P, MAI S

  • SEMPRE “2” (vittorie)
  • SEMPRE “Gol Ospite”
  • SEMPRE “Over 2.5”

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 13 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 14
  • 12 “12” (senza pareggi) nelle ultime 13 gare
  • 12 “Gol” nelle ultime 14 gare
  • 15 “Over 2.5” nelle ultime 16 gare
  • “12” (senza pareggi) consecutivi in trasferta
  • “Gol Ospite” consecutivi in trasferta
  • “Over 2.5” consecutivi in trasferta
  • “2” (vittorie) nelle ultime 4 gare in trasferta
  • 10 “X2” nelle ultime 12 gare in trasferta
  • “Gol” nelle ultime 8 gare in trasferta
  • 11 “Gol Ospite” nelle ultime 12 gare in trasferta
  • “Over 2.5” nelle ultime 9 gare in trasferta
  • 14 “Over 1.5” nelle ultime 15 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Juventus.
In conferenza stampa Massimiliano Allegri ha parlato sia di Higuain che di Mandzukic. Sul Pipita: È motivato e in condizione. Farà un grande mese”. Poi sul croato e la probabile formazione: “Non ditegli che sta male, altrimenti si arrabbia. Sta bene, si è allenato e può giocare. Non ha avuto niente in nazionale. Gioca Buffon. Khedira ha recuperato. Pjanic ok per la Champions”. Confermata la maglia da titolare per l’ex Lichtsteiner!

Sulla Lazio allenata probabilmente dal prossimo allenatore della Juventus:Non dobbiamo concedere campo e ripartenze. A Roma abbiamo giocato 15 minuti bene, poi in campo aperto loro sono molto bravi. Sono ben allenati e ti giocano addosso. Noi dobbiamo fare un salto importante di qualità per essere competitivi in tutta la stagione”.

Il tecnico riconosce i limiti bianconeri nella gestione del possesso e della partita, mostrati dopo la cessione di Bonucci: “Dobbiamo annullare quei momenti in cui smettiamo di giocare. A volte abbiamo smesso di difendere. E quando siamo in balia degli eventi è tutto complicato. Per noi sarà un anno molto più difficile della scorsa stagione. Napoli, Roma, Inter, Milan e Lazio saranno più arrabbiate e vogliose di batterci. Dobbiamo quindi migliorare e non concedere occasioni”.

Qui Lazio.
Mr. Inzaghi che potrà contare sia su Milinkovic-Savic che su Luis Alberto che su Immobile, non ha nascosto di essere lusingato di fronte alle avance della Vecchia Signora.

Si è ridotto il gap rispetto al passato? “Dipende sempre da noi. Il divario c’è e ci sarà sempre, la Juve è costruita in un determinato modo, se arriva seconda vuol dire che ha fallito la stagione. Dipenderà molto da noi, il 13 agosto in Supercoppa abbiamo fatto una partita di un’intensità unica. Siamo stati bravi nell’approccio, nel non mollare, abbiamo meritato di vincere. Dovremo fare un’altra partita al di sopra delle righe. Ogni giocatore deve dare più del 100%”.

Sulla Juventus: “Tutti gli anni la Juventus ha perso giocatori come Pogba, Pirlo e Tevez, ma ha sempre continuato a vincere. Ora ha perso Bonucci, ma ha preso altri giocatori che magari hanno bisogno di un po’ di tempo. Ma è una squadra da vertice, in Italia così come Champions. Il Napoli si è avvicinato tanto, nessuno può prevedere cosa succederà, ma il Napoli ha mantenuto il gruppo, l’allenatore e i principi. Rispetto alle altre antagoniste della Juve, è davanti. Gli apprezzamenti verso di me? Normale che facciano piacere, lo farebbero a tutti gli allenatori. Ma hanno Allegri, è uno dei top in Europa, lo stimo tantissimo”.

Sui precedenti di campionato: Non vinciamo a Torino da 15 anni? È tanto tempo si, ma bisognerebbe fare questa domanda a tutte le squadre. La Juventus si è dimostrata una squadra di un altro livello, speriamo che la squadra dimostri di potersi giocare la partita alla pari anche con i bianconeri”.

Diversi assenti non solo in casa Juve, ma anche nella Lazio: “Marusic e Patric ieri avevano qualche problemino, stamattina stavano molto meglio, Lukaku è tornato con qualche problemino più importante. Nani sta molto bene, è rimasto qua. Non è andato in Nazionale, c’era questa possibilità, ha lavorato con intensità, cresce di settimana in settimana, tra domani e giovedì verrà impiegato. Se lo sta guadagnando sul campo. Come a tutti gli altri non gli regalerò nulla”.

Chiosa sul calendario: Le prossime 5 partite saranno importantissime, ce ne saranno 4 fuori casa. Sarà un ciclo ancora più duro rispetto al primo, poi ne avremo un altro a dicembre, dovremo affrontarlo nel migliore dei modi”.

I precedenti tra Allegri e Inzaghi

  • Juventus – Lazio 2-3 (Supercoppa Italiana 2017)
  • Juventus – Lazio 2-0 (Coppa Italia 16/17)
  • Juventus – Lazio 2-0 (Serie A 16/17)
  • Lazio – Juventus 0-1 (Serie A 16/17)
  • Juventus – Lazio 3-0 (Serie A 15/16)

Probabili formazioni:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Douglas Costa (Cuadrado), Dybala, Mandzukic; Higuain. Allenatore: Massimiliano Allegri
Indisponibili: Marchisio, De Sciglio, Höwedes, Pjanic, Pjaca
Squalificati: /

Lazio (3-4-2-1): Strakosha; Bastos, de Vrij, Radu; Marusic, Lucas Leiva, Parolo, Lulic; Milinkovic-Savic, Luis Alberto; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi

Indisponibili:
Felipe Anderson, Wallace, Basta, Palombi, Lukaku
Squalificati: /