liga 11a giornata

Roma - Bologna

Sabato 28 Ottobre ore 20:45

Il bosniaco è reduce dal palo colpito contro il Crotone…

Quella di Di Francesco è una Roma che non convince, non rassicura, e qualche fatica di troppo la soffre soprattutto in casa. Eppure sinora i giallorossi hanno dimostrato di non avere chissà quali problemi contro le matricole.

A proposito, il Bologna è già tornato matricola? L’assenza di Palacio si è fatta sentire. E anche il 2-1 subito contro la Lazio va interpretato: la rete felsinea è arrivata su autogoal biancoceleste, e la squadra di Inzaghi ha colpito ben 4 legni. Spunti di riflessione per Inzaghi, e magari anche per noi, appassionati degli studi pre-partita.

Il pronostico:

“Over 1.5” (1.12) – rischio basso

“Dzeko segna si” (1.70) – rischio alto

Alternative: “1” (1.27) – rischio alto; “Gol” (1.95) – rischio altissimo

ATTENTI: aspettate l’ultimo momento per verificare se Di Francesco schiererà Dzeko e soprattutto se eviterà un tridente che a noi non tanto convince, quello composto da Perotti, Dzeko e Defrel.

Le quote non concedono chissà quali scelte. Quindi bisogna avere coraggio oppure evitare proprio la partita dalle giocate. Perché? Perché quel pancia piena di Destro potrebbe essere motivato in modo estemporaneo dalla partita da ex (in passato ha già segnato alla Lupa), quel figlio di papà di Di Francesco potrebbe aver voglia di far bella figura davanti a paparino, e Verdi a volte sembra essere motivato dalle partite contro le big. Se Dzeko dovesse giocare titolare, probabilmente potrebbe insaccarla.

Incredibile, ma vero: gli esiti più comuni alle due squadre in questo momento sono l'”Under 2.5″ e il “No Gol”. Non passa inosservato il ritardo della “X” in casa della Roma, che però ha pareggiato solo 1 delle ultime 35 gare disputate all’Olimpico.

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: “12”, “No Gol”, “Under 2.5”

ROMA (5°)

IN GENERALE (9 gare)

7 V (78%), MAI P, 2 S (22%)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 2 vittorie consecutive
  • 6 vittorie nelle ultime 7 gare
  • 3 “2” nelle ultime 4 gare
  • 2 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 3 gare in cui non subisce goal nelle ultime 4
  • 8 gare in cui segna almeno un goal nelle 9
  • 4 “No Gol” consecutivi
  • 6 “No Gol” nelle ultime 7 gare
  • 4 “Under 2.5” consecutivi
IN CASA (5 gare)

3 V (60%), MAI P, 2 S (40%)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 3 “1” (vittorie) nelle ultime 4 gare
  • 3 “No Gol” nelle ultime 4 gare
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • 15 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 29 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 30
  • 35 “12” (senza pareggi) nelle ultime 36 gare
  • 19 “1” (vittorie) nelle ultime 24 gare in casa
  • 23 “Gol Casa” nelle ultime 24 gare in casa
  • “Gol Ospite” nelle ultime 9 gare in casa

BOLOGNA (11°)

IN GENERALE (10 gare)

4 V (40%), 2 P (20%), 4 S (40%)

  • 2 sconfitte consecutive
  • 3 vittorie nelle ultime 5 gare
  • 8 “12” (senza pareggi) nelle ultime 9 gare
  • 6 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 7
  • 9 “Gol Ospite” nelle 10 gare
  • SEMPRE “Under 3.5”
IN TRASFERTA (5 gare)

3 V (60%), MAI P, 2 S (40%)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 2 “2” (vittorie) nelle ultime 3 gare
  • 3 “No Gol” consecutivi
  • 4 “Gol Ospite” nelle 5 gare
  • 4 “No Gol” nelle 5 gare
  • SEMPRE “Under 3.5”
  • 3 “Under 2.5” consecutivi
  • 4 “Under 2.5” nelle 5 gare
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • 12 “Under 3.5” consecutivi
  • 10 “Gol Ospite” nelle ultime 11 gare
  • “12” (senza pareggi) consecutivi in trasferta
  • “No Gol” nelle ultime 6 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Roma.
Di Francesco sull’infortunio di Karsdorp: “Dispiace per Karsdorp a cui faccio un in bocca al lupo, ci avevamo puntato tanto per un ruolo delicato. Sui preparatori io ho piena fiducia, sono due grandi professionisti”.

Su Defrel e Dzeko: “Per quanto riguarda Defrel, è un giocatore che ha bisogno di fiducia. Ha bisogno di fare goal, si è sacrificato tantissimo per la squadra e mi auguro che tutto questo suo lavoro nel mettersi a disposizione di allenatore e compagni sia ripagato. Sicuramente giocherà, o avanti o esterno, in questo momento c’è un unico obiettivo, vincere con il Bologna. Il resto non conta. Dzeko non è stato brillantissimo, ma si è reso sempre pericoloso, non so se uscirà lui, ma ci penserò tra oggi e domani”.

Sul possibile turnover: “Ho cambiato tantissimo l’esterno alto a destra, ma non è una casualità. A sinistra ho più certezze, a destra sto provando di trovare il giusto equilibrio. In questo momento quando affronti 3 partite in 6 giorni è inevitabile cambiare qualcosa. Contro il Crotone siamo mancati in qualcosa, ma abbiamo comunque dominato. Nainggolan? Per me basta che giochi, può interpretare molti ruoli. La sua qualità migliore è l’inserimento, però la cosa più importante è che si sia messo a disposizione di tutti. Sono convinto che tornerà a far goal con continuità, per il resto sono contento di quello che sta facendo”.

Qui Bologna.
Le parole di mister Donadoni in conferenza stampa: “La Lazio aveva giocatori di assoluto livello – ha dichiarato il tecnico nella consueta conferenza stampa della vigilia – ma noi dovevamo concederle di meno. Non è mai mancata la voglia di vincere. C’è stata poca attenzione nei momenti clou della gara, spero di vedere la squadra più sveglia contro la Roma che è una squadra in crescita e con grande qualità. Difensivamente e offensivamente sono tra i migliori del campionato”. Sulle ultime di formazione: “Gonzalez sarà disponibile. Mirante starà fuori 2-3 settimane. Palacio è sulla via del recupero”.

Chiusura su Destro“Ognuno di noi deve dare di più. Mattia sa che il suo rendimento passa dagli allenamenti di ogni giorno. Se riesce a fare questo salto potrà crescere molto. Bisogna che vada anche oltre: potrà perdere un po’ di lucidità sotto porta, ma ritroverà le condizioni fisiche che sono fondamentali”.

Probabili formazioni:

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, De Rossi, Pellegrini; Defrel, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco

INDISPONIBILI: Manolas, Emerson Palmieri, Karsdorp

SQUALIFICATI: nessuno

Bologna (4-3-3): Da Costa; Krafth, Helander, Gonzalez, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Di Francesco. All. Donadoni

INDISPONIBILI: Palacio, Torosidis, Taider, Mbaye, Keita, Mirante

SQUALIFICATI: nessuno