liga 11a giornata

Verona - Inter

Lunedì 30 Ottobre ore 20:45

Qualche problema con le trasferte per Spalletti, eppure…

I nerazzurri hanno battuto l’Hellas in ben 11 degli ultimi 14 precedenti. In particolare: hanno offerto sempre almeno “Over 1.5 Ospite” negli ultimi 6 precedenti al Bentegodi. Quanto ai marcatori, da una parte l’ex Pazzini che però ha segnato 1 solo goal negli ultimi 14 precedenti contro l’Inter, dall’altra Icardi che in trasferta segna molto meno, ma che intanto ha segnato 4 goal in 4 precedenti contro i veneti. Il Verona è tra l’altro la vittima preferita di Borja Valero: 3 reti in 5 partite.

Il pronostico:

“2” (1.38) – rischio medio

Alternative: /

Ci risiamo: quote tirchie da parte dei bookmaker.

Ci tocca sbilanciarci sul segno fisso a quota bassa, oppure non giocare. Ecco il punto statistico. Fioccano “Gol Ospite” e “X2” sia in casa degli uni che nelle trasferte degli altri. Meno affidabili le statistiche a favore dell'”Over 2.5″. Seppur uscendone con 3 vittorie e 2 pareggi, l’Inter ha sofferto in tutte le 5 trasferte disputate in questo campionato, in casa il Verona ha battuto solo un Benevento in 10.

Quanto ai marcatori, le quote offerte per la rete in qualsiasi momento di “Icardi” (1.80), mi sembra un po’ più conveniente di Perisic (2.50) e Candreva (2.50) entrambi vicinissimi al goal martedì contro la Sampdoria. Ma in generale, le tre giocate non mi stuzzicano più di tanto.

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: “Over 2.5”, “2”, “X2”

VERONA (16°)

IN GENERALE (10 gare)

1 V (10%), 3 P (30%), 6 S (60%)

  • 2 sconfitte consecutive
  • Solo 1 vittoria nelle 10 gare
  • 3 “1” consecutivi
  • 7 “No Gol” nelle ultime 9 gare
  • 4 “Over 2.5” nelle ultime 5 gare
IN CASA (5 gare)

1 V (20%), 1 P (20%), 3 S (60%)

  • 3 “2” (sconfitte) nelle 5 gare
  • 4 “X2” nelle 5 gare
  • 4 “No Gol” consecutivi
  • 3 “No Gol Casa” nelle ultime 4 gare
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • Solo 1 vittoria nelle ultime 12 gare
  • “X2” nelle ultime 6 gare in casa
  • “Gol Ospite” nelle ultime 7 gare in casa

INTER (2°)

IN GENERALE (10 gare)

8 V (80%), 2 P (20%), MAI S

  • 8 vittorie nelle 10 gare
  • 10 gare consecutive senza sconfitte
  • 9 gare in cui segna almeno un goal nelle 10
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare
  • 3 “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
IN TRASFERTA (5 gare)

3 V (60%), 2 P (40%), MAI S

  • SEMPRE “X2”
  • 3 “2” (vittorie) nelle 5 gare
  • 2 “X” (pareggi) nelle ultime 3 gare
  • 4 “Gol Ospite” nelle 5 gare
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • 12 gare consecutive senza sconfitte
  • 10 vittorie nelle ultime 12 gare
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 13 gare
  • 12 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 13
  • “X2” consecutivi in trasferta
  • “2” (vittorie) nelle ultime 6 gare in trasferta
  • “X2” nelle ultime 7 gare in trasferta
  • 10 “Gol Ospite” nelle ultime 12 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Verona.
Titolari entrambi gli ex Bessa e Pazzini. Circa 20 mila i tifosi attesi al Bentegodi. Mr. Pecchia prima della partita: “Nelle ultime 2 gare non abbiamo raccolto punti, è vero, ma ho visto segnali positivi. Da quelli proseguiamo il nostro cammino. Poi, nel calcio, non si sa mai”. Sugli errori in fase di disimpegno: “Quello è un rischio che corre solo chi, come noi, vuol giocare al calcio e non con la classica palla lunga e pedalare. Voglio, invece, una reazione diversa nel caso andassimo in svantaggio. In quei casi, subiamo troppo la forza di chi ci gioca contro”.

Qui Inter.
Spalletti dovrebbe confermare l’11 titolare con Borja Valero nel ruolo di trequartista. Clamoroso il calo di tensione nel finale di gara contro la Sampdoria, fino al 70′ si era vista un’Inter più bella, e come previsto, favorita probabilmente dalla linea di difesa alta della Sampdoria firmata Giampaolo. Centrati sia l'”1″ che il goal di Icardi.

AGGIORNAMENTO: Spalletti prima della partita: “Destinazione vittoria. Sempre. Vanno tutte forti, non sono soltanto le prime 5. La Fiorentina è forte, la Samp anche, il Milan può rientrare. Siamo obbligati ad andare al massimo perché le altre non perdono punti. Poi si permette una divagazione fuori dal contesto pre-partita:Saranno fondamentali gli scontri diretti, che quest’anno sono di più. Noi dobbiamo dimostrare a noi stessi di essere da Inter”.

Poi svela: Ora dovrò fare delle scelte precise, sarà complicato mantenere il passo”. Sulla crescita della sua squadra: “C’era da trovare solidità e questi giocatori lo hanno fatto. Non vedo perché si debba cambiare“. Infine, Spalletti fa i complimenti a Vecino: “È completo, sa fare tutto, è stato pagato quanto vale”, al Verona “Una squadra tosta”.

Probabili formazioni:

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Romulo, Heurtaux, Caracciolo, Souprayen; B. Zuculini, Fossati, Bessa; Cerci, Pazzini, Verde. All. Pecchia
SQUALIFICATI: nessuno
INDISPONIBILI: F. Zuculini, Bianchetti, Ferrari, Caceres, Valoti, Kumbulla

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. All. Spalletti
SQUALIFICATI: nessuno
INDISPONIBILI: Vanheusden