Champions

NAPOLI - BENFICA

MERCOLEDI’ 28 SETTEMBRE ORE 20:45 – GRUPPO B

Al di la del rendimento esterno del Benfica, va sottolineato questo dato: il Napoli è imbattuto nelle gare casalinghe di Champions (7 vittorie e 4 pareggi).

Ecco la lista dei risultati casalinghi del Napoli di De Laurentiis:

  1. Napoli – Villareal 2-0
  2. Napoli – Bayern 1-1
  3. Napoli City 2-1
  4. Napoli – Chelsea 3-1
  5. Napoli – BVB 2-1
  6. Napoli – Marsiglia 3-2
  7. Napoli – Arsenal 2-0

 

Inutile negarlo, a Sarri tocca mantenere la tradizione ereditata da Mazzarri (storicamente grande contro le grandi e piccolo contro le piccole, vedi ko di lunedì in Premier dopo vittoria su Mourinho) e Benitez (storicamente stratega delle gare di coppa, specie se ad eliminazione diretta).

Già, a questo Sarri si può rimproverare poco, se non proprio la gestione della partita, caratteristica via via fondamentale durante un cammino di Champions duraturo. Per intenderci? Il buon Maurizio è uno scienziato nella preparazione degli schemi e delle geometrie in campo, uno straordinario cultore dei dati statistici relativi alla condizione atletica delle sue squadre, ma se nel suo mondo – spesso concettualmente integralista – si inceppa un ingranaggio, son guai. L’eliminazione dalla scorsa Europa League e la sconfitta nello scontro diretto con la Juve dello scorso anno, oltre ad essere giunte in un momento di crisi psicologica e forse FORSE fisica dei suoi uomini, confermarono proprio questa tesi: Sarri fatica a fare il camaleonte, insomma, fatica a giocare a scacchi. E nel momento del bisogno ricorre quasi solo esclusivamente ed ostinatamente alla scienza… A volte non basta attingere idee solo da quella, a volte servono soluzioni di cuore, di pancia, di mourinhiana o se proprio vogliamo (in certi casi) di contiana memoria. A volte basta levarsi la giacca e crederci un po’ di più, vi ricordate la giacca di Mazzarri?

Ah, Sarri indossa la tuta?
Allora ricordo alle vostre menti un altro episodio mazzariano che può aiutarmi a farvi intendere che cos’è che per il momento manca a Maurizio Sarri.
Mazzarri dopo Villareal – Napoli 0-2 del 2011 (risultato decisivo ai fini dell’allora passaggio del turno di Champions) ammise: “Si, pur non commettendo nulla di particolare, ma facendo qualcosa di plateale che caricasse l’ambiente, mi sono fatto espellere apposta. Perché? La squadra era bloccata dalla tensione e dall’obbligo di vincere. Mi sono fatto espellere per dare una scossa alla situazione. Sono felice che la scossa allo 0-0 sia arrivata”.

Ecco, a Sarri rimproveriamo la poca predisposizione a gara in corso ad assumersi la responsabilità di scegliere di cambiare le cose, la realtà bloccata di quel momento. Quest’anno manca Higuain che specie nelle gare di poco peso psicologico tendeva ad addossarsi la responsabilità di cambiare le prestazioni stagnanti, quest’anno toccherà un po’ di più a Sarri. Higuain non c’è, ma la panchina è più ricca.

Detto questo, il Napoli di Sarri in 28 partite casalinghe ufficiali (tra campionato e coppe) ha raccolto: 23 vittorie, 4 pareggi e 1 sola sconfitta (0-2 in Coppa Italia contro l’Inter).
Dunque con Sarri: 0,82% la percentuale di frequenza (non di probabilità) di “1” casalinghi0,96% la percentuale di frequenza di “1X” casalinghi.

Proviamo ad immaginare l’atmosfera al San Paolo…

 

Signore e Signori,

Benvenuti nello studio pre-partita di Napoli – Benfica!

 

Il pronostico:

“1X” (1.14) – rischio basso

Alternative: “Gol Casa” (1.10) – rischio basso; “1” (1.65) – rischio alto; “1X + Over 1.5” (1.41) – rischio alto

Immaginiamo un “2-1” (8.50); le alternative le abbiamo scritte in ordine di preferenza.
Il fattore San Paolo dovrebbe permettere al Napoli di imporre il possesso del pallone ad una squadra che solitamente il pallone preferisce averlo tra i piedi piuttosto che rincorrerlo; in caso contrario, i partenopei potrebbero comunque approfittare delle ripartenze veloci per colpire impreparata la difesa portoghese.
Il fattore Milik può fare la differenza, poi la maggiore sincronizzazione dei movimenti offensivi, sta favorendo gli inserimenti di Callejon e le discese palla al piede di Mertens. Sarri tra l’altro sta lavorando per riproporre gli adorabili inserimenti di Hamsik (a segno anche sabato in occasione del 2-0 sul Chievo). Insigne comincia a desiderare sul serio di sbloccarsi! Quanto al Benfica? Come al solito, sta puntando su qualche giovane talento per sostituire Renato Sanches e Gaitán, sarà alle prese con qualche assenza, ma in trasferta, come precisato dallo stesso Jorginho: “Il Benfica in trasferta non perde da 9 mesi”. Ah, le parole di Sarri sul Benfica: “Sa tenere il pallone tra i piedi a partire dai difensori centrali, e hanno un attaccante Gonzalo (eh figurati!) Guedes, che a me piace moltissimo!”.
Questi i risultati esterni del Benfica con lo stesso attuale allenatore nella scorsa Champions League:

  1. Atletico – Benfica 1-2
  2. Galatasaray – Benfica 2-1
  3. Astana – Benfica 2-2
  4. Zenit – Benfica 1-2
  5. Bayern – Benfica 1-0

 

Jorginho (Napoli) ha precisato: “Non faremo calcoli, giocheremo per vincere”. Non sembra pretattica, o forse si? Fatto sta che per il Napoli si tratta del 1° di 2 turni di Champions casalinghi consecutivi!

Lo studio:
Napoli
imbattuto tra campionato e Champions; 6 “Over 1.5” nelle ultime 7 gare complessive. In casa 3 “1” con “Over 1.5 Casa” su 3. 
Benfica reduce da 7 “Over 1.5” e “Gol Ospite” consecutivi tra campionato e Champions; 5 “12” nelle ultime 7 gare complessive. 4 “2” e “Over 1.5” consecutivi in trasferta per il Benfica in campionato.

 

News dai campi:
Qui Napoli. Vittoria nell’ultimo turno di campionato per i partenopei, che hanno liquidato la pratica Cheivo per 2-0. In Champions il Napoli ha subito con la vittoria per 1-2 in trasferta sul difficile campo della Dynamo Kiev. Contro il Benfica indisponibile il solo Chiriches. Sarri in vista della gara di Champions: “Siamo pronti, consapevoli della grande difficoltà della partita“. Carico e concentrato, Maurizio Sarri presenta così la sfida di domani al San Paolo contro il Benfica: “Affrontiamo la 4ª testa di serie della Champions, loro sono forti e non vanno mai in grande affanno. Hanno un ottimo livello di organizzazione, sono al top europeo. Domani dobbiamo andare in campo cercando di fare il meglio senza porci tante domande. Sulla formazione ho ancora molte valutazioni da fare: decisivo sarà l’allenamento di oggi. Dal punto di vista della mentalità, abbiamo margini di crescita ancora enormi. Spero che piano piano la squadra cresca anche da questo punto di vista. Sarà più difficile di Kiev, è un match che metterà a dura prova la nostra maturità. E’ vero che forse, a livello generale, il campionato italiano è più qualitativo, ma le 3 squadre di vertice in Portogallo sono competitive ad alti livelli in Europa.  I tifosi ci hanno sempre aiutato e domani faremo molto affidamento su di loro. La rosa è più forte di quella dell’anno scorso? Sarà il tempo a dircelo, la sensazione ora è questa”.
Qui Benfica. Inarrestabile la marcia del Benfica in campionato, sabato i portoghesi hanno conquistato la loro 4ª vittoria consecutiva battendo 0-2 il Chaves in trasferta. Champions più amara, pareggio alla 1ª giornata in casa contro il Besiktas. Al San Paolo di Napoli vi saranno importanti assenti: Jonas, Jiménez, Jardel e Rafa. Rui Vitoria alla vigilia del match: “Siamo abituati a giocare in uno stadio caldo e consapevoli di giocare a Napoli. Queste partite sono grandi opportunità, dovremo concentrarci sull’avversario. Domani saremo ospiti, ma poi anche il Napoli verrà a giocare a casa nostra. Il Napoli è una bella squadra, ma noi non cambieremo mentalità. Hanno un’identità di gioco molto chiara e qualità. Giocano con un 4-3-3 molto versatile, con un pressing asfissiante che mette in difficoltà. Per vincere, dovremo focalizzarci su tutte queste cose. Vincerà chi sbaglierà meno. Non giocheremo sempre con la stessa formazione. Io scelgo indipendemente dall’età, abbiamo tanti giovani di esperienza internazionale e i miei ragazzi sono motivati a prescindere dall’avversario. Milik e Hamsik sono due grandi giocatori, ma il gruppo in generale è importante, hanno un collettivo di qualità. Giocano bene sulle fasce, hanno un bel triangolo di centrocampo, con una difesa alta e un portiere con buoni piedi. Hanno pochi punti deboli. Mi preoccupano le palle inattive, ma non solo: vogliamo essere attenti su tutto”.

 

I risultati in campionato del Napoli (dal più recente al meno recente):

  • Napoli – Chievo 2-0 (6ª giornata)
  • Genoa – Napoli 0-0 (5ª giornata)
  • Napoli – Bologna 3-1 (4ª giornata)
  • Palermo – Napoli 0-3 (3ª giornata)
  • Napoli – Milan 4-2 (2ª giornata)
  • Pescara – Napoli 2-2 (1ª giornata)

 

I risultati in campionato del Benfica (dal più recente al meno recente):

  • Chaves – Benfica 0-2 (6ª giornata)
  • Benfica – Braga 3-1 (5ª giornata)
  • Arouca – Benfica 1-2 (4ª giornata)
  • Nacional – Benfica 1-3 (3ª giornata)
  • Benfica – Setubal 1-1  (2ª giornata)
  • Tondela – Benfica 0-2 (1ª giornata)

Curiosità

I precedenti nel 1° turno di Coppa Uefa 2008/09:

  1. Napoli – Benfica 3-2
  2. Benfica – Napoli 2-0

 

Probabili formazioni:
Napoli (4-3-3):
Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam: Allan, Hamsik, Jorginho; Mertens, Milik, Callejon. All. Sarri
Benfica (4-2-3-1): Ederson; Semedo, Luisao, Lindelof, Eliseu; Fejsa, Horta; Pizzi, Cervi, Salvio, Guedes. All. Rui Vitoria

NAPOLI 

FREQUENZE 

IN GENERALE (1 gare)

  • 1 vittoria (100%), 0 pareggi (0%), 0 sconfitte (0%),
  • 2 gol fatti, 1 gol subito

IN CASA ( gare)

  • vittorie (0%), pareggi (0%), sconfitte (0%),
  • gol fatti, gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (1 gare)

  • 0 “1” (0%), 0 “X” (0%), 1 “2” (100%)
  • 0 “1X” (0%), 1 “X2” (100%), 1 “12” (100%)
  • 1 “Gol” (100%), 1 “Gol Casa” (100%), 1 “Gol Ospite” (100%)
  • 1 “Over 1.5” (100%), 1 “Over 2.5” (100%)
  • 1 “Under 3.5” (100%), 0 “Under 2.5” (0%)

IN CASA ( gare)

  • “1” (0%), “X” (0%), “2” (0%)
  • “1X” (0%), “X2” (0%), “12” (0%)
  • “Gol” (0%), “Gol Casa” (0%), “Gol Ospite” (0%)
  • “Over 1.5” (0%), “Over 2.5” (0%)
  • “Under 3.5” (0%), “Under 2.5” (0%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (1 gare)

  • Non ci sono serie in corso interessanti

IN CASA ( gare)

  • Non ci sono serie in corso interessanti

I RISULTATI (in neretto i risultati in casa)

  1. Dinamo Kiev – Napoli 1 – 2

BENFICA 

FREQUENZE 

IN GENERALE (1 gare)

  • 0 vittorie (0%), 1 pareggio (100%), 0 sconfitte (0%),
  • 1 gol fatto, 1 gol subito

IN TRASFERTA ( gare)

  • vittorie (0%), pareggi (0%), sconfitte (0%),
  • gol fatti, gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (1 gare)

  • 0 “1” (0%), 1 “X” (100%), 0 “2” (0%)
  • 1 “1X” (100%), 1 “X2” (100%), 0 “12” (0%)
  • 1 “Gol” (100%), 1 “Gol Casa” (100%), 1 “Gol Ospite” (100%)
  • 1 “Over 1.5” (100%), 0 “Over 2.5” (0%)
  • 1 “Under 3.5” (100%), 1 “Under 2.5” (100%)

IN TRASFERTA ( gare)

  • “1” (0%), “X” (0%), “2” (0%)
  • “1X” (0%), “X2” (0%), “12” (0%)
  • “Gol” (0%), “Gol Casa” (0%), “Gol Ospite” (0%)
  • “Over 1.5” (0%), “Over 2.5” (0%)
  • “Under 3.5” (0%), “Under 2.5” (0%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (1 gare)

  • Non ci sono serie in corso interessanti

IN TRASFERTA ( gare)

  • Non ci sono serie in corso interessanti

I RISULTATI (in neretto i risultati in trasferta)

  1. Benfica – Besiktas 1 – 1