Champions

SIVIGLIA - JUVENTUS

MARTEDÌ 21 NOVEMBRE ORE 20:45

3 “Under 2.5” sia nelle prime 4 gare del Siviglia che nelle prime 4 della Juventus. Nessuna rete al passivo per gli andalusi, 1 sola rete al passivo per la Vecchia Signora!
Spiccano 2 dati su tutti:
  1. il Siviglia ha sempre offerto l’“Under 1.5 1° Tempo” in Champions
  2. 8 su 12 gli “Under 1.5 1° Tempo” del Siviglia in Liga (in casa: 4 su 5!)
  3. la Juventus ha offerto 3 “Under 1.5 1° Tempo” in Champions (1 su 2 in trasferta)
  4. 9 su 13 gli “Under 1.5 1° Tempo” della Juve in campionato (in trasferta: 6 su 6!)

 

L’organizzazione collettiva da una parte e la sapienza individuale dall’altra, con una variante però: le assenze tra le fila bianconere.

Il pronostico:

“Under 1.5 1° Tempo” (1.29) – rischio medio 

“X2″(1.45) – rischio alto

“X” non impossibile, ma non ci convince!

Il Siviglia non è l’ultima arrivata, in campionato ha già battuto l’Atlético Madrid e giocato quasi alla apri con il Barça, in campionato è reduce da una rimonta da 2-0 a 3-2 costata comunque non poche fatiche psico-fisiche. Quella andalusa è una squadra camaleontica capace di interpretare diversi moduli e capace di fare molto possesso palla (fondamentale nel giro palla la presenza di molti trequartisti oltre che del metronomo N’Zonzi), fare pressing alto, e all’occorrenza anche attendismo posizionale e possesso attendista (vedi la gara d’andata). Insomma, il Siviglia è una squadra moderna, che pratica un calcio posizionale fatto di distanze strette e che si distingue per un interessantissimo spirito di gruppo (che nel recente passato ha già contraddistinto il Cile Campione d’America firmato Sampaoli).

La Juve arriva a questa sfida non potendo contare né sull’esperienza di Barzagli, né sull’audacia di Chiellini, né sulla fantasia di Dybala (fondamentale nel fare da ponte tra difesa e attacco) e né sul fiuto del goal di Higuain. Ma attenzione, Allegri a la possibilità di schierare una squadra furba, e che per quanto si sforzi di assumere i tratti internazionali, nelle condizioni ideali per una classica squadra italiana: rimaneggiata, senza nulla da perdere e con la possibilità di giocarsela in contropiede.
La maggior parte delle nostre incognite non sono legate alla partita in sé, quanto alla varietà di interpretazioni di gara che solitamente preparano i 2 tecnici, specie Sampaoli. Ad esempio: la Juve spesso con la difesa a 3 soffre il pressing alto, ma questa volta gioca a 4, e soprattutto: il Siviglia presserà altissimo ricorrendo al Gegenpressing come già fatto nel 1° tempo contro il Barcellona?

7 “1” e nessuna “X” nelle prime 8 gare casalinghe del Siviglia che tra le proprie mura ha perso solo contro il Barcellona. Ma se in Liga la squadra di Sampaoli ha offerto 5 “Gol” nelle ultime 6 gare, in Champions non ha ancora subito goal.
Tra campionato e Champions, la Juve non ha ancora pareggiato 1 partita in questa stagione; 2 vittorie su 2 nel girone, 4 vittorie e 2 sconfitte (in casa di Milan e Inter) in Serie A. 3 “Gol” nelle ultime 4 gare di campionato.

Le possibili combinazioni:

  • Il Siviglia si qualifica con un pareggio e arriva 1° con una vittoria
  • La Juventus si qualifica con una vittoria o anche con un pareggio se il Lione non vince

 

I risultati del Siviglia in Champions (in ordine cronologico):

  1.  Juventus – Siviglia 0 – 0
  2.  SIVIGLIA – LIONE 1 – 0
  3.  Dinamo Zagabria – Siviglia 0 – 1
  4.  SIVIGLIA – DINAMO ZAGABRIA 4 -0

 

I risultati della Juventus in Champions (in ordine cronologico):

  1.  Juventus – Siviglia 0 – 0
  2.  DINAMO ZAGABRIA – JUVENTUS 0 – 4
  3.  LIONE – JUVENTUS 0 – 1
  4.  Juventus – Lione 1 – 1

 

La classifica del Girone H

  1. Siviglia 10
  2. Juventus 8
  3. Lione 4
  4. Dinamo Zagabria 0

 

 

Lo studio statistico (in Champions)

SIVIGLIA

IN GENERALE (4 gare)

  • SEMPRE “No Gol”
  • vittorie consecutive
  • 4 gare consecutive senza sconfitte
  • 4 gare consecutive in cui non subisce goal
  • “No Gol Ospite” nelle ultime 4 gare
  • “Under 2.5” nelle ultime 4 gare

IN CASA (2 gare)

  • “1” (vittorie) consecutivi
  • “Gol Casa”

JUVENTUS

IN GENERALE (4 gare)

  • SEMPRE “X2”
  • 4 gare consecutive senza sconfitte
  • vittorie nelle ultime 3 gare
  • 3 gare in cui non subisce goal nelle ultime 4
  • “No Gol Casa” nelle ultime 4 gare
  • “Under 2.5” nelle ultime 4 gare
  • 3 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 4

IN TRASFERTA (2 gare)

  • “2” (vittorie) consecutivi
  • “Gol Ospite” (100%)

News dai campi:
Qui Siviglia.  per scongiurare brutte sorprese in extremis, Sampaoli punta al bottino pieno, ma deve sciogliere il nodo Nasri, non al meglio della condizione. Così Sampaoli: “La Juve senza Higuain e Dybala? Non so se giocheranno a 3 punte o a 1, ma tanto ha una delle migliori rose del mondo. Il nostro obiettivo è raggiungere la vittoria e gli ottavi già contro i bianconeri. Affrontiamo ogni gara da protagonisti, vogliamo sempre vincere e cercare il pareggio sarebbe folle. La Juve dovrà giocare la gara decisiva con una eliminata e se noi perdessimo ci ritroveremo in una situazione delicata, quindi è vero che noi giocheremo con più pressioni. Il nostro traguardo è di passare il girone – ha ribadito – dopo la Juve ci resta un altro impegno altrettanto determinante, la trasferta a Lione nell’ultima giornata del girone. “La Juventus è fortissima, ma il Siviglia può battere qualsiasi squadra. D’altronde l’anno scorso abbiamo già vinto contro i bianconeri e in questa stagione abbiamo pareggiato a Torino, quindi credo che anche la Juventus sia intimorita da noi“.
Qui Juventus. Indisponibili Barzagli , Dybala, Pjaca, Higuaín, Benatia. Allegri sulla gara contro il Sivigilia: “Marchisio e Pjanic saranno titolari – dice in conferenza stampa –, giocheremo con una punta più Cuadrado oppure col 4-3-3. Al momento arrivare primi o secondi non conta nulla, l’obiettivo è passare il girone. Sarà una partita complicata e difficile. Non è un’impresa, i giocatori che ho a disposizione sono in grado di fare una partita importante e vincere. Il Siviglia concede, ma sta giocando un buon calcio, credo che sarà una bella gara. Affrontiamo una squadra molto forte sulle palle inattive perché ha molta fisicità. Possono giocare Cuadrado, Kean, Alex Sandro o addirittura Sturaro. Al momento arrivare primi o secondi non conta nulla, l’obiettivo è passare il girone. Sarà una partita complicata e difficile, poi abbiamo l’ultima partita che comunque dovremo vincere. L’anno scorso eravamo già qualificati, quest’anno abbiamo 2 partite decisive per la qualificazione e domani sarà importante per il 1° posto“.
AGGIORNAMENTO: Non escludiamo che il 4-3-3 bianconero possa assumere i tratti di un 3-5-2 con l’ex Dani Alves un po’ più accentrato e coinvolto nella fase di costruzione dell’azione, Cuadrado più alto (per sfruttare i movimenti a venire incontro di Manzukic) e Alex Sandro libero di creare superiorità numerica sulla fascia sinistra. I suoi uno contro uno rappresentano insieme agli inserimenti di Khedira lo “schema” offensivo preferito da Allegri!

 

Curiosità:

  • L’unico precedente dei bianconeri in casa del Siviglia è la sfida dello scorso anno in Champions League, quando un gol dell’ex Fernando Llorente fissò il risultato sull’1-0
  • Juventus e Siviglia si sono incontrate 3 volte tenendo conto sia delle sfide giocate a Torino che delle gare disputate in Andalusia.
  • Il bilancio dei precedenti è in parità: 1 vittoria a testa e 1 pareggio.
  • I bianconeri hanno messo a segno 2 reti, mentre i biancorossi solo 1. La media-gol è, attualmente, di un gol esatto a partita: le 3 sfide sono sempre terminate con l’Under 2.5 e il No Goal.

 

Probabili formazioni:
Siviglia (3-5-2): Rico; Mercado, Rami, Parejo; Mariano, Nasri, N’Zonzi, Vázquez, Escudero; Vitolo, Vietto. All. Sampaoli.
Juventus (3-5-2): Buffon; Alves, Bonucci, Rugani, Evra; Khedira, Marchisio, Pjanić; Cuadrado, Mandžukić, Alex Sandro. All. Allegri

Condividi
>