Bayern Monaco - Real Madrid

Mercoledì 12 aprile ore 20:45

Il maestro ospita l’allievo.

Nella nuova casa di Carletto arriva Zuizou, suo ex secondo alla guida di quel Real Madrid che prima di aggiudicarsi la Decima, passò alla storia per quello 0-4 conquistato proprio all’Allianz Arena.

Chissà che effetto strano infatti per i bavaresi sentirsi guidati alla rivincita proprio da quello stesso allenatore che tre stagioni prima li aveva umiliati davanti ai tifosi, a Pep Guardiola e agli occhi increduli di tutto il mondo.

Gestione dei top player, cultura del gruppo, attendismo, contropiede e libertà alle letture individuali dei singoli campioni.

Zidane ha copiato pari pari tutti i capisaldi del credo ancelottiano, tant’è che il Real Madrid dell’Undicesima, in certe gare è parso molto molto simile a quello che si aggiudicò la Decima.

Ma dato che sono passati 3 anni, qualcosa da allora sarà sicuramente cambiato, no?

Quote passaggio turno:
  • Bayern Monaco: 1.65
  • Real Madrid: 2.10

Il pronostico:

“1X”  (1.19) – rischio basso

“Passaggio turno Bayern” (1.65) – rischio medio

“1” (1.70) – rischio alto

Alternativa: “1X + Under 4.5” (1.45) – rischio alto

Il cammino in questa Champions
Il Bayern è reduce da 3 vittorie consecutive, offrendo 5 “Gol” e “Over 2.5” nelle ultime 6 gare disputate. SEMPRE “1” nelle 4 gare casalinghe di Champions con ben 15 reti realizzate e 3 “Over 2.5“.

Il Real Madrid ha chiuso tutte le gare di Champions in “Gol” e “Over 2.5“. SEMPRE “X2”, “Gol” e “Over 2.5” nelle 4 trasferte dei Blancos.

I precedenti
Questa è la 23ª volta che Bayern Monaco e Real Madrid si affrontano tra Coppa dei Campioni e Champions League: 11 vittorie Bayern, 2 pareggi, 9 vittorie Real. Un record nella storia del torneo. I precedenti nella fase a eliminazione diretta sono in perfetto equilibrio: 5 passaggi del turno a testa. I Merengues hanno perso 9 delle 11 trasferte contro i bavaresi (per il resto una sola vittoria e un pareggio). L’ultima volta, però, fu un trionfo con un netto 4-0. La peggior sconfitta interna del Bayern.

Il Bayern nelle fasi ad eliminazione diretta (Champions)
Nelle 22 gare casalinghe disputate dai bavaresi negli ultimi 10 anni in occasione di una doppia sfida ad eliminazione diretta, 16 “1” (71%), 4 “X” (19%) e solo 2 “2” (10%); 20 gli “Over 1.5” e 15 gli “Over 2.5” (solo 11 su 22 gli “Under 3.5”).

Il Real Madrid nelle fasi ad eliminazione diretta (Champions)
18 “Over 1.5” nelle ultime 22 trasferte di una doppia gara ad eliminazione diretta. 9 “1”, 5 “X” e 8 “2” in questo parziale per il Real Madrid che quindi nelle ultime 22 trasferte della fase ad eliminazione diretta ha raccolto più sconfitte che vittorie.

Lo studio statistico: 

BAYERN MONACO

IN GENERALE (8 gare)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 3 vittorie consecutive
  • 5 vittorie nelle ultime 6 gare
  • 6 “1” nelle 8 gare
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 6 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 6 gare in cui subisce goal nelle ultime 7
  • 7 gare in cui segna almeno un goal nelle 8
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • 5 “Over 2.5” nelle ultime 6 gare

IN CASA (4 gare)

  • SEMPRE “1” (vittorie)
  • 15 gol fatti
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 3 “Over 2.5” nelle 4 gare

I RISULTATI IN CHAMPIONS LEAGUE

  1.  BAYERN MONACO – ROSTOV 5 – 0
  2.  Atlético Madrid – Bayern Monaco 1 – 0
  3.  BAYERN MONACO – PSV 4 – 1
  4.  PSV – Bayern Monaco 1 – 2
  5.  Rostov – Bayern Monaco 3 – 2
  6.  BAYERN MONACO – ATLÉTICO MADRID 1 – 0
  7.  BAYERN MONACO – ARSENAL 5 – 1
  8.  Arsenal – Bayern Monaco 1 – 5

REAL MADRID

IN GENERALE (8 gare)

  • 2 vittorie consecutive
  • 3 vittorie nelle ultime 4 gare
  • 8 gare consecutive senza sconfitte
  • MAI sconfitte nelle 8 gare
  • SEMPRE “Gol”
  • 8 gare consecutive in cui subisce goal
  • 8 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • SEMPRE “Over 2.5”

IN TRASFERTA (4 gare)

  • SEMPRE “X2”
  • 2 “2” (vittorie) consecutivi
  • SEMPRE “Gol”
  • SEMPRE “Over 2.5”

I RISULTATI IN CHAMPIONS LEAGUE

  1.  Real Madrid – Sporting Lisbona 2 – 1
  2.  BORUSSIA DORTMUND – REAL MADRID 2 – 2
  3.  Real Madrid – Legia Varsavia 5 – 1
  4.  LEGIA VARSAVIA – REAL MADRID 3 – 3
  5.  SPORTING LISBONA – REAL MADRID 1 – 2
  6.  Real Madrid – Borussia Dortmund 2 – 2
  7.  Real Madrid – Napoli 3 – 1
  8.  NAPOLI – REAL MADRID 1 – 3

News dai campi:

Qui Bayern Monaco.
Carlo Ancelotti recupera Neuer per la porta. Il numero 1 del Bayern sta bene e difenderà i pali biancorossi. Unico indisponibile Hummels. Il Bayern è reduce dal successo per 4-1 in Bundesliga sul Borussia Dortmund. Rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione il Bayern, con 1 gara stagionale disputata in meno, ha 4 vittorie in meno e 1 sconfitta in più. I bavaresi hanno segnato 16 reti in più e subito lo stesso numero di reti complessive (24).

Le parole di Ancelotti alla vigilia del match: È chiaramente una partita speciale per me. Sono sicuro che sarà una grande partita. Lavorare con Zizou è stato magnifico. Il suo carisma e la sua esperienza ci hanno aiutato tantissimo. È stato un assistente assolutamente brillante. Averlo accanto è servito tantissimo a me come alla squadra intera”.

Riguardo al possibile atteggiamento delle merengues: “Non posso saperlo. Certo, li conosco, ma non posso sapere come Zidane schiererà la squadra. Posso immaginarlo, conosciamo le caratteristiche del Real, ma ciò che mi importa maggiormente è il tipo di gara che voglio dalla mia squadra”. 

Sull’utilizzo di Neuer e di Lewandowski: “Per quanto riguarda Robert decideremo poco prima della gara. Se si sentirà bene, giocherà dal 1° minuto. Se dovesse avvertire dolore o avere paura di forzare, non lo farà. Manuel invece sta bene, si è allenato perfettamente e sarà regolarmente in porta”.  

E infine, la chiosa sulle condizioni di Ribery e sulla maturità acquisita dal francese in questa stagione“Franck sta bene. Si sta dimostrando un giocatore di assoluta qualità e di enorme valore. È un giocatore molto importante per la nostra squadra, anche se è un po’ in là con l’età. Tuttavia, con i giocatori giovani si possono anche vincere qualche partita, ma con il giusto mix tra esperienza e qualità, si possono vincere i titoli”.

Ha parlato anche Robben, ex della gara: “Giocare contro il Real Madrid è ovviamente sempre speciale, un’emozione particolare. Ho fatto 2 anni splendidi in Spagna, ma adesso non penso ad altro che a passare il turno con il Bayern Monaco. Non giocheremo nel ricordo della gara di qualche anno fa, oramai è andata. Abbiamo battuto il Real Madrid nel 2012, ma sono sfide già superate”.

Arturo Vidal prima del match: Sarà importante portare a casa un risultato positivo in vista della gara di ritorno. Sarà necessario fare una gara accorta e concentrata come quella di sabato scorso contro il Borussia. Certo, il Real Madrid è la squadra campione uscente e ottenere un risultato positivo sarà ovviamente difficile. Tuttavia, abbiamo molta consapevolezza nei nostri mezzi e nelle nostre potenzialità e sappiamo che possiamo giocarci le nostre possibilità di passare il turno”.

Qui Real Madrid.
Il tecnico dovrebbe schierare il  4-3-3. Le chiavi del centrocampo saranno consegnate nelle mani di Casemiro con Kroos e Modric ai lati. Indisponibili i soli Pepe e Varane.

Le parole di Zidane: “Siamo qui per giocare il nostro calcio, fare il massimo e provare a vincere. Pensiamo positivo, e giochiamocela contro una grande squadra come il Bayern Monaco. Il resto, come le speculazioni sul mio futuro, non mi interessa. Sono felice e allo stesso tempo tranquillo. Dovremo entrare subito in partita, perchè sappiamo che il Bayern inizia sempre forte. L’approccio alla gara sarà fondamentale“.

Sul suo rapporto con Carlo Ancelotti: “Ho imparato molte cose lavorando con Carlo. Ci conosciamo a vicenda, ma questo non significa nulla ai fini della qualificazione. Non è un vantaggio né uno svantaggio. Si tratta di una partita ad eliminazione diretta tra 2 squadre molto forti. Non giocheremo contro Carlo, ma contro il Bayern. Non abbiamo paura di nessuno, ma solo rispetto. L’avversario è duro, ma a me interessa ciò che faremo noi“.

Il tecnico respinge le critiche alla BBC: “Tutti e 3 sono giocatori d’esperienza, abituati alle critiche. Più sei forte, più ti criticano. Hanno grande personalità, queste partite sono uno stimolo per loro. Bale spero che ripeta la prestazione di 3 anni fa. Si avvicina alla sua forma migliore, anche se l’infortunio che ha subito non è stato di poco conto”.

In conferenza ha parlato anche Kross: “Il Bayern ci presserà sin dall’inizio, anche se non per l’intero arco della gara, come accadeva invece quando c’era Guardiola. Però credo che comunque vorrà avere il possesso del pallone per la maggior parte della sfida, gioca in casa e ci attaccherà. Noi dovremo saper rispondere a dovere”. 

 

Gli ultimi 10 precedenti tra le due squadre

Bayern Monaco – Real Madrid 0-4 (Champions 2013/14)
Real Madrid – Bayern Monaco 1-0 (Champions 2013/14)
Real Madrid – Bayern Monaco2-1, 1-3 dts (Champions 2011/12)
Bayern Monaco – Real Madrid 2-1 (Champions 2011/12)
Bayern Monaco – Real Madrid 2-1 (Champions 2006/07)
Real Madrid – Bayern Monaco 3-2 (Champions 2006/07)
Real Madrid – Bayern Monaco 1-0 (Champions 2003/04)
Bayern Monaco – Real Madrid 1-1 (Champions 2003/04)
Real Madrid – Bayern Monaco 2-0 (Champions 2001/02)
Bayern Monaco – Real Madrid 2-1 (Champions 2001/02)

 

Curiosità (Opta)

  • Il Bayern ha raggiunto i quarti di finale per la 6ª volta consecutiva. In tutti i casi precedenti, ha raggiunto anche la semifinale.
  • Il Bayern Monaco ha vinto tute le ultime 16 partite interne di Champions League (58 gol segnati, 9 subiti): è la striscia di successi più lunga nella storia della competizione.
  • Nessuna delle ultime 10 partite europee del Bayern Monaco è finita in pareggio (7 vittorie, 3 sconfitte).

    La squadra di Carlo Ancelotti ha fatto registrare un possesso palla medio del 70%, il più alto in questa edizione. I tedeschi sono in testa a questa speciale classifica sin dall’edizione 2013-14.

    Questa è la 20ª stagione consecutiva in cui il Real Madrid accede alla fase a eliminazione diretta, un record nella competizione.

    In tutte le ultime sei edizioni, le Merengues sono sempre andate in semifinale.

    Il Real Madrid ha segnato almeno 2 goal in ognuna delle 8 partite disputate in questa edizione, ma non ha mai tenuto la porta imbattuta.

    Robert Lewandowski è sempre andato a segno nelle ultime 3 partite di Champions League. In casa ha segnato 15 reti nelle ultime 13 partite.

    Cristiano Ronaldo non segna da 613 minuti in Champions League, la striscia più lunga dal periodo maggio 2008-marzo 2009. Nessuno degli ultimi 33 tiri si è tradotto in goal.

Probabili formazioni:

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Javi Martinez, Boateng, Alaba; Vidal, Alonso; Robben, Thiago Alcantara, Ribery; Lewandowski. All.: Carlo Ancelotti.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Nacho, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Ronaldo. All.: Zinedine Zidane.