Leicester - Atlético Madrid

Martedì 18 aprile ore 20:45

Al King Power Stadium Shakespeare ha vinto 5 gare su 5!

Già, dall’esonero di Ranieri in poi, il Leicester ha giocato 5 partite casalinghe con Shakespeare in panchina. Ebbene si, le ha vinte tutte. Ben 4 in Premier e una in Champions, in occasione del ritorno casalingo con il Siviglia (2-0). Il nuovo tecnico delle foxes ha parlato di un gruppo compatto…

Ed infatti, al di là dell’assenza di un uomo importantissimo come Kanté (ceduto al Chelsea in estate), questa squadra, per certi tratti emotivi, sembra improvvisamente tornata ad essere il Leicester 2015 / 2016. E a dirla tutta, sin dalla 1ª partita, questa competizione è parsa capace di risvegliare nelle foxes quella fame e allo stesso tempo quella spensieratezza così decisive lo scorso anno.

Non sono qui a dirvi che Shakespeare arriverà senz’altro a guidare il Leicester a “La tredicesima notte, o quel che volete“. Sono qui a dirvi che questa partita, per l’Atletico Madrid potrebbe rivelarsi molto più scorbutica di quanto si possa pensare o quotare.

 

«Some are born great,
some achieve greatness,
and some have greatness thrust upon ’em».

«Alcuni nascono grandi,
alcuni conquistano la grandezza,
ed altri hanno su di loro una grandezza imposta dall’alto».
(Malvolio, atto II, scena V)

 

Faccio riferimento a questo passo del noto drammaturgo inglese per dirvi semplicemente “attenti”! Essendo in corsa per la 3ª semifinale di Champions in 4 anni, i colchoneros partono con indosso i panni della grande che ha solo da perdere. Situazione potenzialmente scomoda per Simeone che tra l’altro, ancora non sembra tornato a brillare dopo la sconfitta nell’ultima finale con il Real Madrid.

Intanto, ecco come si è comportata in questi anni la squadra di Simeone nelle gare di ritorno disputate nella fase ad eliminazione diretta di Champions.

  • Atlético – Chelsea 0-0 (risultato andata)
  • Chelsea – Atletico Madrid 1-3 (risultato ritorno)
  • Atlético – Real Madrid 0-0 (risultato andata)
  • Real Madrid – Atletico Madrid 1 – 0 (risultato ritorno)
  • Atlético – Bayern Monaco 1-0 (risultato andata)
  • Bayern Monaco – Atletico Madrid 2-1 (risultato ritorno)

 

Signore e signori, il Direttore vi augura un buono studio! 

 

Quote passaggio turno:

  • Leicester: 5.25
  • Atlético Madrid: 1.12

Il pronostico:

“1X” (1.80) – rischio alto

Alternative: “1” (3.90) – rischio alto

Partita sulla carta scorbutica in chiave pronostico!

Adesso capirete perché la combo “1X + Under 3.5″ (2.20) non ci entusiasma nonostante il Leicester debba provare a giocare innanzitutto per non subire goal. L'”Under 1.5 1° Tempo” (1.32) è ben quotato, ma se l’Atletico Madrid segnasse veramente per primo come da pubblico invito fatto dal Cholo ai suoi ragazzi? Il “Gol” (1.87)??? È solo un’alternativa all'”1″. Insomma un’alternativa solo per gli scettici.

Come previsto, la partita d’andata è stata sul filo dell’equilibrio tattica, infatti è stata risolta solo da un episodio ben sfruttato a proprio favore dalla squadra padrone di casa. Si affrontano due squadre dall’atteggiamento più o meno simile. Attesa e contropiede… Più dello stesso Atletico, il Leicester preferisce giocare così. Eppure questa volta sarà chiamato a ribaltare un risultato ancora più rognoso di quello ribaltato contro il Siviglia.

Chissà come, quando e quale delle due squadre si snaturerà per prevalere sull’avversario. Simeone del resto lo sa: basta segnare un goal per costringere il Leicester a vincere 3-1! 

Il cammino in questa Champions
Il Leicester ha vinto 5 delle 9 gare disputate, chiudendo 7 gare su 9 in “No Gol“. SEMPRE “1” in casa per gli inglesi che hanno offerto anche SEMPRE l'”Under 3.5” ed hanno chiuso ben 3 delle 4 gare interne in “Under 2.5“.

L’Atlético ha vinto 7 delle 9 gare disputate, chiudendo 7 gare su 9 in “Under 2.5” e “No Gol“. In trasferta i Colchoneros non hanno MAI pareggiato, offrendo 3 “Under 2.5” e “No Gol” nelle 4 gare esterne in Champions.

Il Leicester nelle fasi ad eliminazione diretta (Champions)
Le 3 gare contro il Siviglia (2-1 all’andata, 2-0 al ritorno) e contro l’Atlético Madrid dell’andata dei quarti, sono le uniche partite disputate nelle fasi ad eliminazione diretta dalle Foxes.

L’Atlético Madrid nelle fasi ad eliminazione diretta (Champions)
9 le vittorie, 9 i pareggi e 4 le sconfitte nelle 22 gare disputate dall’Atlético nelle fasi ad eliminazione diretta degli ultimi 10 anni in Champions, ben 13 gli “Under 3.5” nelle ultime 14 gare. Nelle 10 gare esterne 4 “1” (40%), 4 “X” (40%), 2 “2” (20%) per l’Atlético con ben 7 “Under 2.5“.

Lo studio statistico:
Risultato andata: Atlético Madrid – Leicester 1 – 0 

LEICESTER (9°)

IN GENERALE (9 gare)

  • 3 sconfitte nelle ultime 4 gare
  • 5 “1” consecutivi
  • 7 “1” nelle ultime 8 gare
  • 8 “1X” consecutivi
  • 8 “12” (senza pareggi) nelle 9 gare
  • 7 “No Gol” nelle 9 gare
  • 8 “Under 3.5” nelle 9 gare

IN CASA (4 gare)

  • SEMPRE “1” (vittorie)
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 3 “No Gol Ospite” nelle 4 gare
  • SEMPRE “Under 3.5”
  • 3 “Under 2.5” nelle 4 gare

I RISULTATI IN CHAMPIONS LEAGUE

  1.  Club Brugge – Leicester 0 – 3
  2.  LEICESTER – PORTO 1 – 0
  3.  LEICESTER – FC COPENAGHEN 1 – 0
  4.  FC Copenaghen – Leicester 0 – 0
  5.  LEICESTER – CLUB BRUGGE 2 – 1
  6.  Porto – Leicester 5 – 0
  7.  Siviglia – Leicester 2 – 1
  8.  LEICESTER – SIVIGLIA 2 – 0
  9.  Atlético Madrid – Leicester 1 – 0

ATLÉTICO MADRID (1°)

IN GENERALE (9 gare)

  • 7 vittorie nelle 9 gare
  • 3 gare consecutive senza sconfitte
  • Solo 1 sconfitta nelle 9 gare
  • 8 “12” (senza pareggi) nelle 9 gare
  • 2 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 4 “No Gol” nelle ultime 5 gare
  • 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 gare
  • 8 “Under 3.5” nelle 9 gare

IN TRASFERTA (4 gare)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 3 “2” (vittorie) nelle 4 gare
  • 3 “No Gol” nelle 4 gare
  • 3 “Gol Ospite” nelle 4 gare
  • 3 “Under 2.5” nelle 4 gare

I RISULTATI IN CHAMPIONS LEAGUE

  1.  PSV – ATLÉTICO MADRID 0 – 1
  2.  Atlético Madrid – Bayern Monaco 1 – 0
  3.  ROSTOV – ATLÉTICO MADRID 0 – 1
  4.  Atlético Madrid – Rostov 2 – 1
  5.  Atlético Madrid – PSV 2 – 0
  6.  BAYERN MONACO – ATLÉTICO MADRID 1 – 0
  7.  BAYER LEVERKUSEN – ATLÉTICO MADRID 2 – 4
  8.  Atlético Madrid – Bayer Leverkusen 0 – 0
  9.  Atlético Madrid – Leicester 1 – 0

News dai campi:

Qui Leicester.
Carattere, solo carattere. Questo è quello che chiede il tecnico Shakespeare ai suoi in vista della gara contro l’Atlético Madrid. Impresa difficile, ma non impossibile per Vardy e compagni, reduci dal pari esterno sul campo del Crystal Palace, 2-2 in Premier League (pareggio centratissimo). Per quanto riguarda la formazione, indisponibili Huth (squalificato), Mendy e Wague per infortunio.

Le parole di Shakespeare alla vigilia del match: “L‘Atletico è favorito, è una squadra dalla grande tradizione. Ma non ci sono partite scontate, faremo di tutto per vincere. Non possiamo difenderci per 90 minuti, perché ci serve almeno un goal, ma allo stesso tempo non possiamo concedere spazi al loro contropiede. Serve più determinazione”. 

Poi ancora: Per i bookie siamo sfavoriti? Si sono già sbagliati in passato e speriamo lo facciano ancora. Morgan si è allenato con il resto della squadra e sono soddisfatto di come sono andate le cose. Sono sicuro che non ci faremo condizionare dalla pressione. Il nostro spirito di gruppo è molto forte e sono certo che sapremo farci rispettare. Col carattere siamo usciti dalla lotta per non retrocedere e ora guardiamo soltanto avanti”.

Qui Atlético Madrid.
L’Atletico Madrid si approccia a questa gara con la consapevolezza di dover preservare il vantaggio maturato nella partita d’andata. Gli spagnoli giungono alla sfida dopo aver passeggiato sull’Osasuna nella sfida casalinga di pochi giorni fa in Liga, terminata 3-0. L’Atletico Madrid dovrà rinunciare ancora a Tiago , Vrsjalko e Augusto Fernández.

Le parole di Simeone alla vigilia del match: “Il Leicester è una squadra molto simile alla nostra. Non credo ci saranno cambiamenti, quindi la partita sarà molto simile a quella vista in Spagna. I dettagli saranno determinanti. Sarà importante segnare per primi. Il Leicester nelle ultime partite ha messo in campo un’intensità simile a quella dell’annata scorsa”.

L’Atlético si gioca l’accesso alla 3ª semifinale di Champions in 4 anni: La squadra è sempre stata competitiva in questi anni, è quello che ci caratterizza. Affronteremo la gara in un ambiente importante, dovremo metterci nelle condizioni migliori per far male al Leicester, che sarà sostenuto da tutti i suoi tifosi”.

Curiosità (Opta)

Il Leicester è la 50ª squadra diversa a raggiungere i quarti di finale di UEFA Champions League, e l’8ª inglese.

Quello col Siviglia degli ottavi è stato l’unico precedente del Leicester contro avversari spagnoli. L’altra unica vittoria deli campioni d’Inghilterra in doppi confronti europei è stato un 7-2 complessivo contro il Glenavon FC nel turno preliminare di Coppa delle Coppe 1961/62.

Il club inglese ha vinto tutte e 4 le partite interne giocate in questa edizione di UEFA Champions League, con un bilancio di 6 goal fatti ed appena 1 subito.

Il Leicester non è arrivato mai ai calci di rigore per decidere il passaggio del turno in competizioni UEFA.

Per l’Atlético è il 9° quarto di finale in Coppa dei Campioni, e il 4° consecutivo. Il  bilancio ai quarti è di 5 vittorie e 3 sconfitte.

Le 6 sconfitte subite in 21 trasferte dall’Atletico dal 2013 in poi, sono arrivate tutte con un goal di margine.

L’ultima squadra inglese che Simeone ha affrontato da allenatore dell’Atletico è stato il Chelsea FC nella semifinale del 2013/14. In quel doppio confronto la sua squadra ha pareggiato l’andata in casa per 0-0 e passato il turno in virtù del 3-1 in trasferta.

Gli spagnoli sono imbattuti da 4 partite contro squadre inglesi, in casa e in trasferta. Il bilancio dell’Atlético in Inghilterra è di 2 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte.

Probabili formazioni:

Leicester (4-4-2): Schmeichel; Simpson, Benalouane, Morgan, Fuchs; Mahrez, Drinkwater, N’Didi, Albrighton; Okazaki, Vardy. All. Shakespeare.

Atlético Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godín, Filipe Luís; Ferreira Carrasco, Gabi, Koke, Saul Niguez; Griezmann, Gameiro. All. Simeone.