Monaco - Juventus

Mercoledì 3 maggio ore 20:45

Monaco: 7 “Over 2.5” consecutivi, Juventus: 4 “Under 2.5” nelle ultime 5!

Avete presente quella risposta che l’interista tira sempre fuori ogni qualvolta si ritrova costretto a gestire una diatriba con un tifoso juventino? Il tifoso della Juve gli elenca il numero di scudetti complessivi e consecutivi; dopo di che ricorda all’interista che “quegli scudetti li ha vinti solo grazie a Calciopoli e all’acquisto a quattro soldi di Ibrahimovic ‘rubato’ alla Juve. Anzi, a dirla tutta, se non fosse stato per la retrocessione della Vecchia Signora, l’Inter sarebbe ancora lì ad inseguire il ritorno allo scudetto”.

L’impressione ogni volta è che questa volta l’interista stia zitto… Peccato che per aver ragione, non debba far altro che aprire bocca e pronunciare 8 lettere: TRIPLETE.

Con questa parola magica, come di incanto, svanisce ogni tentativo offensivo del tifoso bianconero. Con questa parola magica, a partire dal prossimo 3 giugno, il tifoso bianconero sogna di poter mettere a tacere una volta per tutte qualunque diatriba con il suo nemico di sempre: l’interista.

Si, sotto sotto la Juventus ancora imbattuta in questa edizione della Champions e reduce da ben 5 partite senza reti al passivo, vuole questo Triplete non solo per la fame di Champions, non solo per il blasone, non solo per la storia, ma anche per dedicarlo ai nerazzurri.

Il rischio che teme lo stesso Allegri sta proprio nel fatto che la Vecchia Signora stia già pensando troppo alla finale, specie ora che il Real Madrid sembra con un piede e mezzo già a Cardiff in attesa delle zebre.

Di mezzo compare un Monaco che è vero, potrebbe ancora essere assorbito dalla corsa allo scudetto, settimana scorsa ha perso, seppur con le riserve, 5-0 la gara di coppa contro il PSG, gioca in Champions da agosto… Ma è matto, sbarazzino, e soprattutto: senza paura!

Falcao & Mbappé possono terrificare qualunque portiere..

 

Signore e Signori, il Direttore vi augura un buono studio di Monaco – Juventus!

 

Quote passaggio turno:

  • Monaco: 3.20
  • Juventus: 1.32

Il pronostico:

“Gol Casa” (1.31) – rischio medio

“Gol” (1.68) – rischio alto

“1X + Over 1.5” (2.00) – rischio altissimo

Alternative“1X” (1.58) – rischio alto; “1X + Gol” (2.45) – rischio altissimo

Partita probabilmente più da pronostico live.

Si si, in redazione stiamo ancora decidendo tra “1X” e “Gol” e i motivi potete leggerli tutti di seguito. Per le giocate senza pensieri, considerate la “X” (3.40).

La Juventus, così come il Real, pratica un gioco di letture individuali, e tende ad adattarsi alla singola partita oltre che al singolo avversario. Quindi, in chiave pronostico, in queste gare da dentro o fuori, è difficile da pronosticare. Sia l'”X2″ che il passaggio del turno da parte dei bianconeri, presentano quote poco interessanti.

Perché? Semplice. Qui in redazione non condividiamo molto le giocate live, molto spesso ti privano di lucidità e anche di soldi. Ma per questa partita il dubbio è abbastanza semplice, quasi ovvio: Allegri sa benissimo che in trasferta è importantissimo segnare (lo ha pure detto e mica una volta!), eppure, nel sangue bianconero scorre sangue catenacciaro, sangue da battaglia. E quindi, così come al Camp Nou, non è mica detto che il “Gol” sia così scontato!

Infatti specie contro una squadra come il Monaco, capace di perdere 5-3 per poi vincere 3-1 contro il City, la partita potrebbe cambiare da così a così a gara in corso. Del resto Jardim è stato chiaro: “Se dovessimo subire goal, potremmo comunque segnarlo allo JUventus Stadium lì dove si deciderà la qualificazione”.

Anche le parole di Falcao non sembrano quelle di un giocatore disposto ad arrendersi di fronte all’arrivo della Vecchia Signora: “Per un calciatore della mia età, questa semifinale di Champions potrebbe anche rappresentare un’opportunità irripetibile”.

Si si, rispetto a 2 anni fa, il Monaco è una squadra quasi completamente diversa; da squadra ultra difensiva, si è trasformata in una squadra super offensiva. E attenti, perché accanto a Falcao, gioca questo Mbappé che fa davvero paura! Non è da escludere che Dybala si riaccenda di entusiasmo o di fronte alla sfrontatezza psico-fisica e tecnica dei talenti monegaschi.

Sfida tra bomber di razza quella tra Falcao ed Higuain. Se il colombiano ha segnato 4 reti nelle prime 4 partite ad eliminazione diretta, l’argentino per ora ha confermato ancora una volta la sua riverenza nei confronti della Champions League. Chissà se lo spogliatoio bianconero riuscirà a coccolarlo, rassicurarlo, trascinarlo.

La Juventus dal canto proprio dovrà gestire, seppur in trasferta, il ruolo di strafavorita appiccicatele in fronte dai media. Data la prestazione offerta soprattutto nella gara d’andata contro i blaugrana, non è da escludere che l’assenza di Khedira si riveli piuttosto importante. Marchisio non ha quella intelligenza, né tanto meno quella personalità dell’ex Real. Il principino proverà ad assicurare il solito compitino da 6 e mezzo in pagella? Probabilmente si.

 

Il cammino in questa Champions
vittorie nelle ultime 7 gare del Monaco che è reduce da 7 “Over 2.5” consecutivi e ha offerto “Gol” in 8 gare su 10. In casa SEMPRE “1X“, “Gol Casa” e “Over 1.5” per i monegaschi, reduci da 4 “Over 2.5” di fila; 4 “Gol” nelle 5 gare interne.

La Juventus in Champions ha offerto 4 vittorie nelle ultime 5 gare ed è imbattuta! 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 gare per i bianconeri che in trasferta hanno offerto 4 “2” su 5 gare disputate.

I precedenti
4 i precedenti tra le due squadre. 2 vittorie per la Juventus, 1 pareggio, 1 vittoria per il Monaco. 2 “Over 2.5+Gol” e 2 “Under 1.5+No Gol” nei 4 precedenti.

Il Monaco nelle fasi ad eliminazione diretta (Champions)
Sono 8 le gare ad eliminazione diretta disputate dal Monaco negli ultimi 10 anni in Champions. 4 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte. In casa i monegaschi hanno disputato 4 gare offrendo 2 “1” (33%), 1 “X” (33%), 1 “2” (33%); 2 “No Gol” e “Under 2.5” nelle 4 gare interne.

La Juventus nelle fasi ad eliminazione diretta (Champions)
Nelle 19 gare ad eliminazione diretta disputate dalla Juventus negli ultimi 10 anni, 9 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte. 9 le gare disputate in trasferta (2 “1”, 4 “X” e 3 “2”) con 7 “No Gol” e addirittura 8 “Under 3.5“.

Lo studio statistico: 

MONACO

IN GENERALE (10 gare)

  • 3 vittorie consecutive
  • Solo 2 sconfitte nelle 10 gare
  • 6 “1” nelle ultime 7 gare
  • 7 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 8 “1X” nelle ultime 9 gare
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 6 gare consecutive in cui subisce goal
  • 9 gare in cui subisce goal nelle 10
  • 9 gare in cui segna almeno un goal nelle 10
  • 4 “Gol” consecutivi
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 7 “Over 2.5” consecutivi

IN CASA (5 gare)

  • SEMPRE “1X”
  • 4 “1” (vittorie) consecutivi
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 3 “Gol” consecutivi
  • 4 “Gol” nelle 5 gare
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 4 “Over 2.5” consecutivi

I RISULTATI IN QUESTA CHAMPIONS LEAGUE

  1.  Tottenham – Monaco 1 – 2
  2.  MONACO – BAYER LEVERKUSEN 1 – 1
  3.  CSKA Mosca – Monaco 1 – 1
  4.  MONACO – CSKA MOSCA 3 – 0
  5.  MONACO – TOTTENHAM 2 – 1
  6.  Bayer Leverkusen – Monaco 3 – 0
  7.  Manchester City – Monaco 5 – 3
  8.  MONACO – MANCHESTER CITY 3 – 1
  9.  Borussia Dortmund – Monaco 2 – 3
  10.  MONACO – BORUSSIA DORTMUND 3 – 1

JUVENTUS

IN GENERALE (10 gare)

  • 5 vittorie nelle ultime 6 gare
  • 10 gare consecutive senza sconfitte
  • 7 vittorie nelle 10 gare
  • 5 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 8 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 9
  • 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 gare
  • 7 “Under 3.5” nelle ultime 8 gare

IN TRASFERTA (5 gare)

  • SEMPRE “X2”
  • 4 “2” (vittorie) nelle 5 gare
  • 4 “No Gol Casa” nelle 5 gare
  • 4 “Gol Ospite” nelle 5 gare
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare

I RISULTATI IN QUESTA CHAMPIONS LEAGUE

  1.  Juventus – Siviglia 0 – 0
  2.  DINAMO ZAGABRIA – JUVENTUS 0 – 4
  3.  LIONE – JUVENTUS 0 – 1
  4.  Juventus – Lione 1 – 1
  5.  SIVIGLIA – JUVENTUS 1 – 3
  6.  Juventus – Dinamo Zagabria 2 – 0
  7.  PORTO – JUVENTUS 0 – 2
  8.  Juventus – Porto 1 – 0
  9.  Juventus – Barcellona 3 – 0
  10.  BARCELLONA – JUVENTUS 0 – 0

News dai campi:

Qui Monaco.
Il Monaco si è qualificato in semifinale dopo aver battuto nei quarti di finale il Borussia Dortmund. Successo per 2-3 in Germania, poi 3-1 in casa. Il Monaco è reduce dal successo sul Tolosa per 3-1 nell’ultimo turno di Ligue 1 ed è in vetta a +3 sul PSG.

Jardim si affida al 4-4-2 con Fabinho in ballottaggio con Moutinho per un posto da titolare. Touré o Dirar sulla fascia. In avanti spazio a Falcao (28 goal in 38 gare stagionali) e Mbappé. Quest’ultimo è il miglior marcatore della fase a eliminazione diretta con Cristiano Ronaldo: 5 goal in 4 partite. L’attaccante del Monaco è anche il 1° giocatore nella storia della Champions League ad aver segnato in tutte e 4 le sue prime partite della fase a eliminazione diretta.

Le parole di Jardim alla vigilia: “La Juventus è una grandissima squadra, con forza ed esperienza. Sarà molto difficile. Dobbiamo fare la partita perfetta sia sul piano offensivo sia su quello difensivo. Sarà importante vincere. Se subiremo goal, potremo segnare a Torino, dove si deciderà la qualificazione. Saremo al 100% fisicamente e mentalmente. Siamo molto più forti di 2 anni fa”.

Poi ancora: “Per noi giocare la semifinale rappresenta tante cose, è il lavoro di tutti i giocatori da 10 mesi. Abbiamo iniziato con i gironi a luglio, quindi abbiamo già giocato 16 partite in Champions, questa competizione per noi rappresenta tantissimo. Ottimista? Lo sono sempre. Io sono l’allenatore e se l’allenatore non lo è, non va. Poi il consiglio che do ai giocatori è di sfruttare il momento, stando sempre attenti all’organizzazione lottando fino alla fine. Bakayoko? Ha ancora la maschera protettiva sul viso, dobbiamo vedere domani se è in grado di giocare”.

E ancora: “La Juventus non ha fatto segnare il Barcellona? Tutte le partite fanno storia a sé. Noi non penseremo alle 2 partite del Barcellona senza goal come la Juventus non penserà che noi abbiamo fatto 6 reti al Borussia Dortmund in 2 partite”.

Qui Juventus.
La Juventus, nonostante il pareggio a Bergamo contro l’Atalanta nell’ultimo turno di campionato, è sempre più vicina al 6° titolo di fila. I bianconeri hanno ottenuto l’accesso alle semifinali della competizione dopo aver eliminato il Barcellona ai quarti: 3-0 all’andata e 0-0 al Camp Nou al ritorno. Un sogno chiamato Triplete è ancora possibile…

Nessun dubbio per Allegri. Marchisio sostituirà lo squalificato Khedira, con il solo Rincon possibile alternativa. Per il resto sarà la Juventus dei titolarissimi. Tra i 21 convocati anche Sturaro, Mattiello e Audero. I bianconeri, insieme al Real Madrid, sono gli unici ancora imbattuti in questa edizione (7 vittorie e 3 pareggi) e non subiscono goal da ben 531 minuti, un record in questa edizione.

Queste le parole di Allegri in conferenza stampa: “Il sistema di gioco non cambia. Cambiano le caratteristiche dei giocatori. Khedira è più fisico, Claudio più mobile. Marchisio è in buona condizione ed è cresciuto. Il Monaco non ha ancora perso in casa? Speriamo sia la 1ª volta… La squadra di Jardim gioca molto sulle verticali. Ha grandi giocatori, è una squadra completamente diversa da quella incontrata 2 anni fa, con un attacco pericolosissimo”.

Miglior difesa contro miglior attacco: “Le statistiche lasciano il tempo che trovano. Ogni partita è diversa dall’altra. Il Monaco ha fatto moltissimi goal e ha vinto tante partite segnando anche nel finale. Per arrivare in finale, bisogna giocare 2 gare giuste. Quindi bisognerà essere molto bravi, bisognerà avere grande rispetto di questa squadra perché sarà molto complicata. 9 punti di vantaggio a 4 giornate dalla fine in Serie A rappresentano un bel vantaggio, ma questo non cambia il modo di preparare le partite. Anche perché poi dovremo giocare il derby che è un’altra gara da vincere”.

Poi ancora: “Il Monaco è cambiato in fase realizzativa e difensiva rispetto al 2015. Ora è una squadra più propensa ad attaccare. Prima era più solida difensivamente. Jardim ha fatto un lavoro straordinario, non scordiamoci che il Monaco è in semifinale di Champions, ed è 1° in Ligue 1. Per quanto ci riguarda, Higuain è stato acquistato per migliorare la squadra e il potenziale offensivo. Sta facendo un’annata importante. Non contano solo i goal. A Barcellona ha giocato una gara importante. Poi magari segna… Deve stare sereno perché sta facendo un’annata straordinaria come tutta la squadra”.

In conferenza stampa pre-gara ha parlato anche Buffon:La squadra di Jardim fa paura, c’è il rispetto giusto così come richiesto da questa sfida, da quest’impegno. Si tratta di una semifinale di Champions e giochiamo con una squadra che se l’è conquistata con personalità e facilità; il suo valore è molto alto. Non pensiamo alla finale, c’è la tensione giusta“.

Sulla coppia Mbappé-Falcao: “Sono le due stelle che hanno la possibilità di brillare più degli altri. Quello che è successo a Bergamo è fisiologico per tutte le squadre del mondo. Seppur con quell’approccio l’avevamo ribaltata. Significa che il nostro potenziale è molto elevato. E in queste gare non c’è bisogno di richiamare l’attenzione”.

Curiosità

È la 2ª volta che le 2 squadre si incontrano in una semifinale di Champions League: la Juventus riuscì a imporsi con un 6-4 complessivo nel 1998, quando poi perse la finale di Amsterdam contro il Real Madrid.

I precedenti tra le due squadre

  1. Monaco – Juventus 0-0 (Quarti Champions 2014/15)
  2. Juventus – Monaco 1-0 (Quarti Champions 2014/15))
  3. Monaco – Juventus 3-2 (Semifinale Champions 1997/98)
  4. Juventus – Monaco 4-1 (Semifinale Champions 1997/98)

Il Monaco ha vinto il 71% delle partite interne disputate in Champions League (22 su 31).

Probabili formazioni:

Monaco (4-4-2): Subasic; Touré, Glik, Jemerson, Mendy; Bernardo Silva, Bakayoko, Fabinho, Lemar; Falcao, Mbappé. All.: Jardim.

Indisponibili: Boschilia, Carrillo e Sidibé.

Diffidati: nessuno. squalificati: nessuno.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All.: Allegri.

Indisponibili: Rugani, Pjaca.

Diffidati: nessuno. Squalificato: Khedira.