liga 6a giornata

Napoli - Nizza

Mercoledì 16 agosto ore 20:45

Caro Sarri, questa volta nessuno applaudirà sconfitte a testa alta.

E riecco il Napoli alle prese con la Champions. L’impressione è che il 6-2 subito nella doppia sfida al Real Madrid, non sia stato mai superato in quanto non è stato mai seriamente affrontato. Hamsik & Co. non hanno attraversato la tempesta, l’hanno semplicemente deviata, riparandosi sotto l’ombrello mediatico della opinabilissima sconfitta a testa alta applaudita pure dal San Paolo.

Ma questa volta sarà diverso. Il Nizza degli ex nerazzurri assenti (Balotelli e Sneijder), è nettamente inferiore sia quanto ad individualità che ad organizzazione corale. La sconfitta contro il Troyes di venerdì scorso in Ligue One ne sembra una conferma.

Tutti sanno che il Napoli è favorito. Questa volta non ci si potrà nascondere dietro dichiarazioni di facciata, né dietro la maschera di chi vorrebbe, ma non può. Anche il fatturato è a tuo favore. Caro Sarri, è giunta l’ora di inventarsi doti caratteriali oltre a quelle tecniche. Quelle non si discutono mica.

Ma questa volta non sarà come le altre. Se resti fuori, difficilmente la fuori troverai qualcuno disposto ad offrirti riparo dalla pioggia di critiche e fischi. È ora di fare sul serio!

Quote passaggio turno

  • Napoli: 1.23
  • Nizza: 3.70

Il pronostico:

“1” (1.30) – rischio medio

“Mertens segna si” (1.65) – rischio alto

“1 + Over 2.5” (1.89) – rischio altissimo

Alternativa: “Over 1.5″ (1.16) – rischio medio; “1 + Over 1.5” (1.47) – rischio alto

Si affrontano due squadre molto diverse tra loro. L’organizzazione schematica rappresenta infatti il punto di forza degli uni e probabilmente, al contrario, il punto di debolezza degli altri. Ma attenti, perché se il Napoli sembra il protagonista perfetto per un copione idealista, il Nizza invece, già nella doppia sfida all’Ajax, ha dimostrato di essere più capace di adattarsi alle contingenze della realtà (pareggio per 1-1 in casa e pareggio in rimonta per 2-2 ad Amsterdam :D).

La difesa sembra essere il tallone d’achille di entrambe, tant’è che, dopo gli sprazzi di tiki taka nell’ultimo test amichevole contro l’Espanyol, Sarri ha preferito concentrarsi su una preparazione specifica alla fase difensiva.

Chissà che questa volta, complice magari il ritardo di preparazione atletica rispetto ai francesi, il tecnico partenopeo non si decida a correggere il suo integralismo e a guardare finalmente anche in casa del nemico. Del resto, al mondo, non esiste predatore né preda che si conceda il lusso di ignorare le caratteristiche dei suo avversari. Chiedetelo a Zidane, Marcelo, Casemiro e Ronaldo!

Già, a preoccuparci è proprio il fatto che la lezione impartita dal Real Madrid, a Napoli non l’abbiano mai studiata. Ma tutto sommato e nonostante tutte le figuracce nelle partite decisive collezionate da Sarri tra campionato, Europa League, Champions e addirittura Coppa Italia, questa volta il Napoli parte comunque favorito.

Quanto ai marcatori, attenti a Mertens (1.65). Sembra ispirato, e magari, piccolo com’è, saprà bene come approfittare dei punti deboli di quell’armadio di Dante! Una sua doppietta (3.40) non è impossibile, consideratela al massimo per quelle giocate senza pretese tipiche di inizio stagione.

News dai campi:

Qui Napoli.
Il San Paolo può essere considerato un punto di forza in Europa per i partenopei: in 12 gare interne disputate da quando De Laurentiis è presidente, solo 2 sconfitte contro Besiktas e Real Madrid entrambe arrivate lo scorso anno. Per il resto 7 vittorie e 3 pareggi.

Pochi dubbi per Sarri. Gli arrivi nel calciomercato estivo sono stati pochi (Ounas e Mario Rui di fatto sono i nuovi acquisti arrivati alla corte di Sarri), con il tecnico toscano che si dovrebbe affidare al blocco di titolarissimi che ha giocato la scorsa stagione. Unico ballottaggio potrebbe essere quello tra Allan e Zielinski.

Le parole del tecnico italiano alla vigilia del match riportate dal Corrieredellosport.it: “Difficile per una squadra italiana essere realmente pronta a questo momento della stagione. Purtroppo giochiamo contro un avversario che ha fatto già 4 partite ufficiali e questo depone a suo favore. L’importante è essere pronti mentalmente. Dobbiamo cercare di sfatare il tabù preliminari per le squadre italiane”.

Poi il tecnico ha aggiunto: “Questa è una partita che vale per la Champions, per una sola manifestazione e non per tutta la stagione. A che punto siamo? I numeri delle ultime 2 o 3 amichevoli sono nettamente più avanti rispetto a quelli dello stesso periodo dell’anno scorso. Il pericolo sono i ritmi, le accelerazioni e questo ci può mettere in difficoltà ora. Abbiamo fatto solo amichevoli in cui a volte è mancato ritmo per condizioni climatiche”.

Qui Nizza.
Dopo la stagione positiva dello scorso anno, forse in molti a Nizza si sarebbero aspettati un inizio di stagione diverso. Eppure la squadra allenata da Favre ha deluso tutti, rimediando 2 sconfitte nelle prime 2 giornate di Ligue 1 e subendo ben 3 reti. L’arrivo si Snejider, non ancora utilizzato perché in ritardo di condizione, potrebbe sistemare le cose?

Nel Nizza Favre spera di recuperare in extremis Mario Balotelli, ancora alle prese con un’infiammazione, mentre è quasi certa l’assenza del neo arrivato Sneijder. L’olandese è in ritardo di condizione.

Le parole del tecnico Favre riportate dal Corrieredellosport.it: “Abbiamo osservato tante partite del Napoli. Riescono a giocare sempre di prima e difendono in maniera molto compatta. Mi aspetto una gara difficilissima. I giocatori partenopei sono bravi nell’uno contro uno e sono molto veloci. Punti deboli del Napoli ? Ce ne sono pochi, anche se ogni squadra ne ha uno. Abbiamo eliminato l’Ajax e crediamo di poter fare qualcosa di importante”.

Su Balotelli e Sneijder: “Balotelli e Sneijder non sono pronti, è inutile correre rischi. Il lavoro fisico che stanno svolgendo è finalizzato a farli essere pronti al più presto. Ma non si può avere fretta”.

Le amichevoli del Napoli (dalla più recente alla meno recente):

Napoli – Espanyol 2-0 (amichevole)
Bournemouth – Napoli 2-2 (amichevole)
Bayern – Napoli 0-2 (amichevole)
Atl. Madrid – Napoli 2-1 (amichevole)
Napoli – Chievo 1-1 (amichevole)
Napoli – Carpi 4-1 (amichevole)
Trento – Napoli 0-7 (amichevole)
Napoli – Anaunia 17-0 (amichevole)

Gli ultimi risultati del Nizza (dal più recente al meno recente):

Nizza – Troyes 1-2 (2ª giornata Ligue 1)
St. Etienne – Nizza 1-0 (1ª giornata Ligue 1)
Ajax – Nizza 2-2 (amichevole)
Nizza – Ajax 1-1 (amichevole)
Nizza – Monchengladbach 2-1(amichevole)
Slavia Praga – Nizza 4-1 (amichevole)
Gent – Nizza 2-3 (amichevole)
Servette -Nizza 1-3 (amichevole)
Nyonnais – Nizza 0-4 (amichevole)

Curiosità

  • I club si sono affrontati sono in gare amichevoli pre-stagionali nel 2015 e nel 2016, con il Nizza che ha vinto 3-2 in casa e il Napoli che ha battuto al San Paolo 3-0 i francesi
  • 4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte per il Napoli in Champions contro squadre francesi
  • Il Napoli cerca di raggiungere la fase a gironi per la quarta volta nella sua storia
  • Il Napoli ha perso solo 2 delle ultime 21 gare disputate europee disputate al San Paolo
  • Il Napoli ha perso 2 delle 12 gare casalinghe di Champions disputate da quando De Laurentiis è presidente
  1. Napoli – Real Madrid 1-3
  2. Napoli – Dinamo Kiev 0-0
  3. Napoli – Besiktas 2-3
  4. Napoli – Benfica 4-2
  5. Napoli – Villareal 2-0
  6. Napoli – Bayern 1-1
  7. Napoli City 2-1
  8. Napoli – Chelsea 3-1
  9. Napoli – Bilbao 1-1
  10. Napoli – BVB 2-1
  11. Napoli – Marsiglia 3-2
  12. Napoli – Arsenal 2-0

Probabili formazioni:

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Raúl Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejón, Mertens, Insigne. All. Maurizio Sarri.
Squalificati: nessuno
Diffidati: nessuno
Indisponibili: Tonelli e Pavoletti (non inseriti nella lista Uefa)

Nizza (4-2-3-1): Cardinale; Souquet, Dante, Le Marchand, Sarr; Koziello, Seri; Marcel, Lees-Melou, Saint-Maximin; Pléa. All. Lucien Favre.
Squalificati: nessuno
Diffidati: nessuno
Indisponibili: Balotelli, Sneijder, Srarfi, Cyprien (infortunati)