Inter - Lazio

Martedì 31 gennaio ore 21:00

Partiamo da una premessa: nonostante la Roma sappia essere recidiva (vedi le goleade subite negli ultimi anni contro Manchester United, Bayern Monaco e Barcellona), mi aspetto faccia tesoro dell’esperienza maturata lo scorso anno contro lo Spezia. Al di là del possibile turn over, uomini come Nainggolan e Strootman (quest’ultimo più a rischio panchina) non hanno nessuna intenzione di ripetere figuracce.

Aggiungiamo un appunto per farci belli: il Cesena nel 2017 ci ha già offerto 2 quotoni: “Laribi segna si” a quota 7.50 per Sassuolo – Cesena (centrato anche il “Gol” a quota 1.75) e “X” (3.45) per Cesena – Ascoli dello scorso week end di Serie B.

Questo per dirvi cosa? Che le opportunità vanno aspettate con calma, raziocinio e consapevolezza.

Quote Passaggio turno:

  • Roma: 1.07
  • Cesena: 6.00

Il pronostico:

“1” (1.17) – rischio medio

Alternativa“El Shaarawy segna si” (1.70) – rischio alto“Over 2.5” (1.32) – rischio alto

Ed eccoci di fronte ad una partita di quella per le quali i bookmaker non concedono chissà quali scelte. Dunque non restano che 2 opzioni di scelta: 1) non giocarla proprio; 2) giocarla consapevoli dei rischi che comporta, rischi tra l’altro poco proporzionati con le quote. Se proprio dobbiamo dirla tutta, nemmeno la quota per l'”Over 2.5″ ci entusiasma così tanto, la giocata non è supportata a pieno dalle statistiche, e soprattutto, stiamo parlando di una gara secca.

Quanto ai marcatori, per la giocata su El Shaarawy, consideratela senza particolari pretese solo a ridosso delle formazioni ufficiali, nel caso in cui dovesse giocare Totti. Nainggolan avrà voglia di riscattarsi dopo le 2 occasioni sprecate contro la Samp, ma la giocata non ci entusiasma a quota 2.30. Le reti in qualsiasi momento di Totti e Dzeko sono quotate appena 1.40, troppo poco dato che il primo, calci di rigore a parte, gioca più per gli assist che per i goal, mentre il secondo è a rischio panchina.

Sul piano statistico, facendo riferimento ai dati di campionato, viene subito fuori la serie in corso di 13 “1” (vittorie) casalinghi consecutivi della Roma che all’Olimpico in questa Serie A ha offerto 8 “Over 2.5” in 10 partite; eppure fate attenzione ai 2 “Under 2.5” nelle ultime 3 gare casalinghe dei giallorossi. Il Cesena continua a soffrire le trasferte, tant’è che nelle ultime 7 ha raccolto 6 “1”. Spicca la serie in corso di 4 “Over 2.5” esterni consecutivi del Cesena.

Sul piano tecnico, al di là dei possibili turn over, la Roma è nettamente superiore agli ospiti che dovrebbero tra l’altro presentare diverse seconde linee.

Sul piano tattico la Roma, almeno a detta di Spalletti, dovrebbe proseguire sulla strada speculativa delle ultime giornate. Qualche variabile potrebbe dipendere dalla presenza di Totti che rispetto a Dzeko, verticalizza meno, ma dovrebbe favorire gli inserimenti di Nainggolan e Bruno Peres (qualora dovesse giocare) e i movimenti in profondità di El Shaarawy.

Sul piano psicologico la Roma potrà contare sul fattore campo oltre che sulla maggiore esperienza da parte di organico e allenatore, non dimentichiamo infatti che nelle precedenti 4 stagioni intere da allenatore dei giallorossi, Spalletti ha conquistato 3 finali di Coppa Italia. Agli ospiti il vantaggio tipico di chi non ha nulla da perdere. Eppure la Roma dovrebbe aver voglia di affrontare la Lazio in semifinale, e tra l’altro non è escluso faccia tesoro dell’esperienza dello scorso anno (eliminazione casalinga contro lo Spezia).

Sul piano atletico la Roma sta tirando un attimino la corda, ma la maggiore prestanza atletica individuale dovrebbe permetterle di prevaricare sul Cesena.

Lo studio statistico (Serie A 2016/2017): 

ROMA

IN GENERALE (22 gare)

  • 4 vittorie nelle ultime 5 gare
  • Solo 3 sconfitte nelle ultime 16 gare
  • 11 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 19 “12” (senza pareggi) nelle ultime 20 gare
  • 5 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 3 gare in cui non subisce goal nelle ultime 4
  • 6 “Under 2.5” nelle ultime 8 gare

IN CASA (10 gare)

  • SEMPRE “1” (vittorie)
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 8 “Over 2.5” nelle 10 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • Solo 5 sconfitte nelle ultime 39 gare
  • 36 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 39
  • 13 “1” (vittorie) nelle ultime 14 gare in casa
  • 28 “1X” nelle ultime 29 gare in casa
  • 28 “Gol Casa” nelle ultime 29 gare in casa
  • 9 “Over 2.5” nelle ultime 11 gare in casa
  • 26 “Over 1.5” nelle ultime 29 gare in casa

CESENA

IN GENERALE (22 gare)

  • Solo 4 vittorie nelle ultime 20 gare
  • 10 “1” nelle ultime 11 gare
  • 11 “1X” consecutivi
  • 11 “12” (senza pareggi) nelle ultime 12 gare
  • 5 gare in cui subisce goal nelle ultime 6
  • 6 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 7
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare
  • 11 “Gol Casa” consecutivi
  • 7 “Over 2.5” consecutivi
  • 10 “Over 1.5” nelle ultime 11 gare

IN TRASFERTA (12 gare)

  • SEMPRE “1X”
  • 6 “1” (sconfitte) nelle ultime 7 gare
  • 6 “Gol” nelle ultime 8 gare
  • 8 “Gol Casa” consecutivi
  • 4 “Over 2.5” consecutivi
  • 6 “Over 2.5” nelle ultime 7 gare
  • 7 “Over 1.5” nelle ultime 8 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 17 “1X” nelle ultime 18 gare in trasferta

Statistiche a cura di Okpronostico

News dai campi:

Qui Roma.
L’entità del turn over non è ancora chiara. Di sicuro, conoscendo Spalletti, nel caso in cui Mario Rui dovesse giocare (a piede invertito) a destra, a sinistra giocherebbe El Shaarawy con l’obiettivo di allargare il campo e offrire maggiore profondità alla squadra. Per il momento si va verso la presenza di Mario Rui a sinistra e Bruno Peres a destra con Totti titolare. La prossima partita di campionato si giocherà martedì e quindi non è da escludere che il turn over sia meno intenso del previsto!

Così Spalletti: “Il Cesena ha eliminato l’Empoli ai supplementari e a Sassuolo ha vinto. Camplone già da calciatore era uno di quelli tosti. Da sostanza alla squadra, dobbiamo essere determinati e concentrati. Più l’obiettivo si allontana più ti ci attacchi, perché è quello che vuoi con tutte le tue forze. Noi dobbiamo rifare squadra e rivincere la partita successiva. Mi aspetto che ci sia la reazione giusta“.

Poi ancora tornando sulla sconfitta contro la Sampdoria: “L’azione in cui prendi goal inizia dal portiere, l’errore non è da individuare solo nell’episodio di Vermaelen. Muriel salta tutti, salta anche lui. Sono tante cose che hanno influito. Noi ragioniamo in maniera diversa. Il mercato ci ha tolto un po’ di energie. Io voglio andare in fondo con questa squadra, se poi ci sono forze maggiori date dalle necessità…  Io sono contento se la squadra rimane così, sono convinto che è fortissima!“.

Qui Cesena.
Nell’11 titolare spicca la presenza di Ciano. La società non attraversa un gran momento, e in effetti, durante la sessione invernale del mercato, è stato venduto l’attaccante Djuric. Ma attenzione, che essendo mediaticamente partito per vincere il campionato, e ritrovandosi in piena bagarre salvezza, il Cesena si ritrova molto motivato in occasione di questa sfida.

Così Camplone: “Contro la Roma sarà una bella vetrina oltre ad essere un premio per i miei ragazzi che sono stati bravi e fortunati ad arrivare fino ai quarti di finale, non capita tutti i giorni di giocare una partita di Coppa Italia così importante. Noi ce la giocheremo con la testa libera e senza pressioni legate al risultato, infondo non abbiamo nulla da perdere. In ogni gara io mi aspetto sempre dei segnali. Diciamo che abbiamo trovato un buon assetto, ma ora dobbiamo iniziare a dare tutti qualcosa in più”.

Poi ancora: “Contro l’Ascoli ho visto una buona prestazione, abbiamo corso tanto e con la giusta cognizione di causa. Siamo sulla strada giusta, dobbiamo solamente ripetere anche in trasferta ciò che di buono mostriamo in casa. Sicuramente a centrocampo farò riposare qualcuno così come anche negli altri reparti. Sappiamo tutti che la nostra priorità è quella di risalire in campionato e di conseguenza scenderà in campo chi in questa prima parte della stagione ha giocato meno. Sicuramente la Roma vorrà riscattarsi dopo la sconfitta immeritata di Genova, ma come ho già detto, noi non abbiamo nulla da perdere e non siamo noi a doverci preoccupare”.

Le statistiche della Roma in Coppa Italia

  • 6 “Over 1.5” consecutivi
  • 5 “Over 2.5” nelle ultime 6 gare
  • 4 “Under 3.5” nelle ultime 7 gare
  • 5 “No Gol” nelle ultime 8 gare

 

Le statistiche del Cesena in Coppa Italia

  • 8 “Over 1.5” consecutivi
  • 4 “Under 3.5” consecutivi
  • 5 “Gol” nelle ultime 8 gare
  • 5 “Over 2.5” nelle ultime 8 gare

 

I precedenti tra Roma e Cesena in Coppa Italia

Roma e Cesena si sono incontrate 1 sola volta in Coppa Italia, nella stagione 1996/97 quando i romagnoli si imposero in trasferta con il risultato di 3-1 nel 2° turno.

 

Probabili formazioni:

Roma (3-4-2-1) Alisson; Rudiger, Manolas, Juan Jesus; Bruno Peres, De Rossi, Paredes, Mario Rui; Nainggolan, El Shaarawy; Totti.
A disp. Lobont, Palmieri, Federico Fazio, Vermaelen, Gerson, Strootman, Diego Perotti, Clement Grenier, Edin Dzeko. All.: Spalletti.

Cesena (3-5-2) Agliardi; Rigione, Perticone, Ligi; Balzano, Garritano, Schiavone, Kone, Renzetti; Cocco, Ciano.
A disp: Laribi, Cinelli, Panico, Vitale, Setola, Pompei, Bardini, Di Roberto. All.: Camplone.