EURO2016-partite-generale-2

PORTOGALLO - FRANCIA

DOMENICA 10 LUGLIO, ORE 21:00

Lo studio pre-partita questa volta parte da una premessa diversa. Questa volta partiamo dallo studio del fattore umano, anzi, dall’epica che serba in sé questa sfida.

Portogallo – Francia rappresenta per Griezmann (il capocannoniere di Euro 2016) l’occasione imperdibile di riprendersi la rivincita personale con lui, CR7, al momento il candidato n° 1 al titolo di Pallone d’Oro. E in fatti la finale dell’Europeo quest’anno mette in palio anche il titolo più ambito a livello individuale, in pratica il titolo di miglior giocatore in assoluto.

Portogallo – Francia rappresenta per Il piccolo diavolo (Le petit diable per i francesi) l’opportunità concreta di dimostrare a se stesso e al mondo intero di aver imparato la lezione incassata durante la finale di Champions League persa proprio contro CR7 e Pepe lo scorso maggio. E il punto di domanda è proprio il seguente: questo ragazzone occhi di ghiaccio ed esultanza alla Hotline Bling ha capito che la sfida non è sull’avversario, ma su se stesso?
Il ragazzo di rivalse se ne intende, basti pensare che da ragazzino, per farsi dare una chance concreta, di provini ne ha dovuti molteplici, uno dopo l’altro: “Troppo basso, troppo gracile” gli dicevano.
E poi sappiamo come gli è andata in questo suo 2016 personale che nella seconda domenica di luglio si ritrova di colpo faccia a faccia col bivio: disfatta totale o Epica! L’epilogo di un’intera stagione, di un intero anno di passione, passa da questa finalissima. E questo è il punto su Griezmann.

Adesso passiamo allo studio dello sfidante. Già suona strano, ma quote alla mano, questa volta toccano a Cristiano Ronaldo (nientepopodimeno che il calciatore più ricco del mondo davanti a Lionel Messi e Neymar, non al top della forma, ma motivatissimo) i panni dello sfavorito.
E pure lui, CR7 di rivalse se ne intende e come! Dietro quelle smorfie plastificate, quelle esultanze già pronte e preparate per la stampa, dietro gli sponsor, preme con tutto se stesso l’Uomo Ronaldo. L’uomo fiero di essere risorto dalle ceneri di un dolore passato, vissuto fino in fondo, digerito e innaffiato con le lacrime, le stesse che gli hanno permesso di rendere un terreno bruciato così fertile da piantarci un albero dalle radici salde e dai frutti saporitissimi: il palmares parla da solo su Wikipedia (e ve lo risparmiamo)..

A proposito, nella sua personalissima bacheca dei sogni divenuti realtà, a mancare è proprio un titolo con la maglia della Nazionale. Solo una Medaglia d’Argento, proprio nell’Europeo 2004 giocato in casa e perso in finale contro la modestissima Grecia.
Bene, oggi Ronaldo ha la sua personalissima occasione: vestire i panni dell’allora Charisteas e trascinare il suo modesto Portogallo (tutto gruppo, difesa e contropiede) alla vittoria dell’Europeo in casa di un avversario “casalingo” più mediatico e soprattutto favorito, sulla carta.

Ronaldo ha un’opportunità imperdibile. Non gli succede così spesso che una squadra con lui in rosa, possa godere del vantaggio psicologico di partire sfavorita. E’ accaduto lo scorso maggio, e sappiamo tutti come è andata. Difesa e contropiede, e soprattutto Undicesima in cascina. Non vorrete mica farci credere che CR7 non abbia raccontato ai suoi compagni quanto gli ha insegnato Ancelotti (Ancelotti in sé ed Ancelotti in Zizou)?

Griezmann, il piccolo diavolo che si nasconde dietro gli occhi di ghiaccio, e tutta la Francia sono avvisati: Ronaldo non sta benissimo, ma sa come si vince.

Signore e Signori,

Buono Studio!

p.s.
Il passato di CR7 una volta è stato rivelato proprio dalla madre al tabloid Sunday Mirror. “Cristiano ha visto molto da vicino i danni causati dalla droga e dall’alcool e questo è il motivo per cui non ha vizi, non beve e non fuma. La sua unica ‘droga’ si chiama calcio. Mio marito Dinis, il papà di Cristiano, ha bevuto tanto da morirne, mentre mio figlio maggiore Hugo ha cominciato a drogarsi quando Cristiano aveva 14 anni“. La scoperta che il padre era un alcolizzato ha avuto un effetto devastante sul giocatore, che ha cercato più volte di convincere il genitore a farsi curare. “Dinis non ha mai voluto farsi ricoverare, voleva solo bere. Lui e Cristiano erano inseparabili prima che mio figlio lasciasse Funchal per diventare un calciatore professionista. La cosa triste è che non sia riuscito a vedere che campione è diventato. So che i soldi non lo cambieranno mai“.

Ecco le quote sulla vincente Europeo:

  • Portogallo: 2.60
  • Francia: 1.40

Il nostro consiglio:

“Possesso palla Francia” (1.35) – rischio alto

Non escludiamo l’ “Under 1.5 1° Tempo”, non ci convince la “X 1° Tempo”, non riteniamo impossibile il “Gol” (ma con queste statistiche meglio lasciar perdere), non sottovaluteremmo l'”1X” (1.80).

Quanto alla giocata sulla “Vincente Europeo“, riteniamo le quote esageratamente sproporzionate. Il fatto di giocare in casa in alcuni casi si trasforma in un boomerang psicologico (nel 2012 è successo al Bayern, 12 anni fa proprio al Portogallo). Dunque, quote sproporzionate alla mano, secondo noi non è da escludere nemmeno un trionfo del Portogallo. Ma attenti, non puntateci nulla di che.

Abbiamo un dato statistico non indifferente: la Francia ha già vinto 2 competizioni internazionali in casa.
Va detto pure che la Francia del ciclo targato Deshamps risulta imbattuta. Non va dimenticato inoltre che nonostante i 5 pareggi nelle ultime 6 gare ufficiali, il Portogallo risulta imbattuto da 13 turni ufficiali.
Ma attenti, abbiamo l’obbligo di esporvi uno spunto di riflessione: la Francia ogni qualvolta si è presentata ad una partita nei panni della favorita obbligata a vincere, ha sofferto; quando ha giocato da sfavorita, ha vinto col pressing e le ripartenze. Discorso identico per il Portogallo: ogni qualvolta si è presentato ad una sfida con l’obbligo di vincere, ha steccato (1-1 con l’Islanda, 0-0 con l’Austria e 3-3 con l’Ungheria); quando ha giocato senza pressioni o addirittura nei panni della sfavorita, ha superato il turno (eliminate Croazia, Polonia e Galles).
E a dirla tutta, quanto descritto sopra, non è stato altro che il leitmotiv di tutto questo Europeo.
Non è un caso che le quote sugli “Under” ormai da tempo sono scese al di sotto di quelle tipicamente offerte dai book per la Lega Pro. 5 “Under 2.5” infatti nelle 6 partite del Portogallo ad Euro 2016, 5 “Under 3.5” (ma 3 “Over 3.5”) nelle 6 gare della Francia.

Il Portogallo ha segnato in tutto appena 7 reti (di cui 3 reti a testa per Ronaldo e Nani), subendone 5 (di cui 3 solo contro l’Ungheria); ha chiuso 2 gare su 6 senza segnare.
La Francia ha segnato 13 reti (di cui 6 reti da Griezmann, 3 a testa da Payet e Giroud), subendone 4 (di cui solo 2 su azione); ha sempre segnato almeno 2 reti (eccezion fatta per la partita / biscotto contro la Svizzera).
Entrambe hanno chiuso 3 gare su 6 senza reti al passivo.
E dunque il punto è tratto: entrambe contano sulle improvvisazioni dei singoli. La Francia vanta calciatori del calibro di Griezmann, Payet, Pogba e perché no Evra, il Portogallo di CR/ & Nani dal canto suo può approfittare del vantaggio di lasciare il possesso del pallone agli avversari (lo ha già concesso sia alla Croazia, che alla Polonia che addirittura al Galles) e colpirli in ripartenza.

Deschamps ha compensato l’assenza di un punto di riferimento centrale in difesa e a centrocampo affidando a Payet i lampi, a Griezmann le incurisioni e a Giroud il ruolo di centro. Ma attenti, Pepe sembra recuperato, e proprio con Giroud è il giocatore chi ha vinto più duelli aerei in questo Europeo. Il Portogallo sta rinunciando quasi del tutto alla tradizione e quindi al palleggio; sul piano tattico, oltre ad aspettare gli avversari nella propria metà campo in attesa di un lampo dei propri attaccanti, non fa.

Lo studio:
Il Portogallo non ha perso nessuna delle 6 gare disputate in questo Europeo (1 vittoria e 5 pareggi) ed ha chiuso 5 gare su 6 in “Under 1.5 1° Tempo”; 4 invece le “X 1° Tempo”.  I lusitani sono reduci da 13 gare consecutive senza sconfitte negli ultimi 2 anni. Il Portogallo ha chiuso in “Under 3.5” 12 delle 14 gare non amichevoli disputate negli ultimi 2 anni.
Anche la Francia non ha perso nessuna delle 6 gare disputate in questo Europeo (5 vittorie ed 1 pareggio), chiudendone 5 in “Under 3.5”. I blues hanno chiuso 5 delle 6 gare dispuate in questo Europeo in “X 1° Tempo”,  4 in “Under 1.5 1° Tempo”. Tra gare ufficiali ed amichevoli, la Francia ha chiuso 21 delle 26 gare disputate negli ultimi 2 anni in “Over 1.5”.
18 reti realizzate e 10 subite dal Portogallo nelle 14 gare ufficiali disputate negli ultimi 2 anni, 46 reti realizzate e 23 subite dalla Francia nelle 26 gare tra amichevoli e quelle ufficiali disputate negli ultimi 2 anni.

News dai campi:
Qui Portogallo. Torna a disposizione William Carvalho dopo aver scontato la squalifica; va in panchina Danilo Pereira. Da valutare le condizioni di un acciaccato Pepe.
Qui Francia.  Il c.t. Deschamps è orientato a confermare l’11 che ha battuto la Germania in semifinale. Unico dubbio in mezzo al campo tra Sissoko e Kantè, con il primo in grande spolvero nelle ultime due gare.

Curiosità:

  • 24 i precedenti complessivi tra le 2 squadre
  • 5 vittorie per il Portogallo, 1 pareggio, 18 vittorie per la Francia
  • Ecco gli ultimi 10:
  1. Portogallo – Francia 0-1 (Amichevoli 2015)
  2. Francia – Portogallo 2-1 (Amichevoli 2014)
  3. Portogallo – Francia 0-1 (Mondiali 2006)
  4. Francia –  Portogallo 4-0 (Amichevoli 2001)
  5. Portogallo – Francia 1-2 dts (Euro 2000)
  6. Portogallo – Francia 0-2 (Amichevoli 1997)
  7. Francia – Portogallo 3-2 (Amichevoli 1996)
  8. Francia –  Portogallo 3-2dts (Euro 1984)
  9. Portogallo – Francia 0-3 (Amichevoli 1983)
  10. Francia – Portogallo 2-0 (Amichevoli 1978)
  • 2 i precedenti in un Europeo tra le 2 nazionali
  1. Portogallo – Francia 1-2 (Euro 2000)
  2. Francia – Portogallo 3-2dts (Euro 1984)
  • la Francia, assieme a Spagna e Italia, è sono uno dei tre Stati ad aver vinto l’edizione del campionato europeo ospitato: sollevare la coppa al cielo di Francia vorrebbe dire diventare la prima e sola squadra a vincere due europei da Paese organizzatore;
    la Francia è quasi invincibile tra le mura amiche nelle fasi finali: 17 successi nelle ultime 18 partite giocate;
  • i transalpini hanno vinto gli ultimi 10 confronti diretti, l’ultimo dei quali in amichevole a Lisbona a settembre 2015 (1-0 con gol di Mathieu Valbuena). Anche l’ultima sfida ufficiale si è conclusa con un 1-0 per la Francia, con rigore di Zinédine Zidane in semifinale di Coppa del Mondo FIFA 2006;
  • l’ultima vittoria del Portogallo è stata un 2-0 in amichevole al Parco dei Principi ad aprile 1975, con gol di Nené e Marinho;
  • nelle ultime 3 finali europee, la squadra vincente non ha subito gol.;
  • nell’unica altra finale disputata, a UEFA EURO 2004, il Portogallo ha perso 1-0 contro la Grecia davanti al suo pubblico;
  • il Portogallo partecipa alla sesta fase finale di EURO consecutiva, la settima in totale.
    la Francia, vincitrice del Gruppo A, è imbattuta da 10 partite (V9 P1). Lo 0-0 contro la Svizzera nella fase a gironi ha interrotto una striscia di 6 vittorie dopo la sconfitta in amichevole per 2-0 contro l’Inghilterra il 17 novembre 2015;
  • 5ª finale per la Francia tra Europei e Mondiali. Ha vinto le prime 3 (2-0 contro la Spagna a UEFA EURO 1984, 3-0 contro il Brasile ai Mondiali del 1998, 2-1 contro l’Italia a UEFA EURO 2000) ma ha perso la più recente ai rigori contro l’Italia dopo un 1-1 ai Mondiali del 2006;
  • la Francia è stata la squadra più prolifica al torneo, con 13 gol e una media di 2,17 partita. Il Portogallo ne ha segnati otto con una media di 1,33 a partita. I transalpini hanno una differenza reti di +9, mentre quella del Portogallo è di +3;
  • Francia e Portogallo hanno effettuato lo stesso numero di tiri nello specchio al torneo, 36. Solo la Germania ha fatto di più (37).
  • il Portogallo ha avuto più calci d’angolo di qualsiasi altra squadra al torneo: 45 in totale, con una media di 7,5 a partita;
  • il Portogallo è la squadra che ha subito più falli al torneo, 82. La Francia ne ha subiti 58.

Media possesso palla (6 gare):

  • Portogallo: 53%
  • Francia: 52%

Cartellini (6 gare):

  • Portogallo: 7
  • Francia: 9

I numeri di CR7 e Griezmann in nazionale

CR7:

  • Presenze: 132
  • Goal: 61 (media reti a partita: 0,47)

Griezmann:

  • Presenze: 33
  • Goal: 13 (media reti a partita: 0,40)

I numeri di CR7 e Griezmann all’Europeo:

CR7:

  • Presenze: 6
  • Goal: 3 (media reti a partita: 0,5)

Griezmann:

  • Presenze: 6
  • Goal: 6 (media reti a partita: 1)

Griezmann e Ronaldo hanno totalizzato 12 tiri nello specchio finora. In totale, il portoghese ne ha effettuati di più: 47, di cui 12 nello specchio, 17 fuori bersaglio, 17 parati e uno contro il palo.

Il testa a testa a misura di pronostico tra CR7 e Griezmann (con le maglie di Real Madrid e Atletico Madrid):

  • 11 i confronti complessivi tra i 2
  • Vittorie CR7: 1
  • Pareggi: 4
  • Vittorie Griezmann: 6
  • Numero di “Under 1.5”: 3
  • Numero di “Over 1.5”: 7
  • Numero di “Under 2.5”: 6
  • Numero di “Over 2.5”: 3
  • Numero di “Under 3.5”: 7
  • Numero di “Over 3.5”: 2
  • Numero di “Gol”: 5
  • Numero di “No Gol”: 6
  • Numero reti Cristiano Ronaldo: 1
  • Numero reti Griezmann: 2

Probabili formazioni:
Portogallo (4-4-2): Rui Patrício; Cédric Soares, Bruno Alves, Fonte, Guerreiro; Joao Mário, William Carvalho, Adrien Silva, Renato Sanches; Nani, Cristiano Ronaldo. C.T. Santos.
Francia (4-3-3): Lloris, Sagna, Rami, Koscielny, Evra; Matuidi, Sissoko, Pogba; Payet, Giroud, Griezmann. C.T. Deschamps.

PORTOGALLO

GARE UFFICIALI NEGLI ULTIMI 2 ANNI:

I NUMERI 

IN TOTALE (14 gare)

  • 8 vittorie (57%), 5 pareggi (36%), 1 sconfitta (7%)
  • 18 gol fatti, 10 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (14 gare)

  • 6 “Gol” (43%)
  • 7 “Over 1.5” (50%), 4 “Over 2.5” (29%)
  • 12 “Under 3.5” (86%), 10 “Under 2.5” (71%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (14 gare)

  • Portogallo reduce da 13 gare consecutive senza sconfitte
  • Portogallo reduce da 3 “Under 2.5” consecutivi

I RISULTATI

  1. Portogallo – Albania 0 – 1
  2. Danimarca – Portogallo 0 – 1
  3. Portogallo – Armenia 1 – 0
  4. Portogallo – Serbia 2 – 1
  5. Armenia – Portogallo 2 – 3
  6. Albania – Portogallo 0 – 1
  7. Portogallo – Danimarca 1 – 0
  8. Serbia – Portogallo 1 – 2
  9. Portogallo – Islanda 1 – 1
  10. Portogallo – Austria 0 – 0
  11. Ungheria – Portogallo 3 – 3
  12. Croazia – Portogallo 0 – 0
  13. Polonia – Portogallo 1 – 1
  14. Portogallo – Galles 2 – 0

AMICHEVOLI NEGLI ULTIMI 2 ANNI:

I NUMERI 

IN TOTALE (11 gare)

  • 5 vittorie (45%), MAI pareggi, 6 sconfitte (55%)
  • 10 gol fatti, 9 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (11 gare)

  • 2 “Gol” (18%)
  • 5 “Over 1.5” (45%), 3 “Over 2.5” (27%)
  • SEMPRE “Under 3.5”, 8 “Under 2.5” (73%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (11 gare)

  • Portogallo reduce da 11 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • Portogallo reduce da 11 “Under 3.5” consecutivi

I RISULTATI

  1. Francia – Portogallo 2 – 1
  2. Portogallo – Argentina 1 – 0
  3. Portogallo – Capo Verde 0 – 2
  4. Portogallo – Italia 1 – 0
  5. Portogallo – Francia 0 – 1
  6. Russia – Portogallo 1 – 0
  7. Lussemburgo – Portogallo 0 – 2
  8. Portogallo – Bulgaria 0 – 1
  9. Portogallo – Belgio 2 – 1
  10. Portogallo – Norvegia 3 – 0
  11. Inghilterra – Portogallo 1 – 0

FRANCIA

GARE UFFICIALI NEGLI ULTIMI 2 ANNI:

I NUMERI 

IN TOTALE (6 gare)

  • 5 vittorie (83%), 1 pareggio (17%), MAI sconfitte
  • 13 gol fatti, 4 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (6 gare)

  • 3 “Gol” (50%)
  • 5 “Over 1.5” (83%), 3 “Over 2.5” (50%)
  • 5 “Under 3.5” (83%), 3 “Under 2.5” (50%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (6 gare)

  • Francia reduce da 3 vittorie consecutive
  • Francia reduce da 6 gare consecutive senza sconfitte
  • Francia reduce da 3 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • Francia reduce da 3 “Over 1.5” consecutivi

I RISULTATI

  1. Francia – Romania 2 – 1
  2. Francia – Albania 2 – 0
  3. Svizzera – Francia 0 – 0
  4. Francia – Irlanda 2 – 1
  5. Francia – Islanda 5 – 2
  6. Germania – Francia 0 – 2

AMICHEVOLI NEGLI ULTIMI 2 ANNI:

I NUMERI 

IN TOTALE (20 gare)

  • 14 vittorie (70%), 2 pareggi (10%), 4 sconfitte (20%)
  • 39 gol fatti, 21 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (20 gare)

  • 10 “Gol” (50%)
  • 16 “Over 1.5” (80%), 11 “Over 2.5” (55%)
  • 14 “Under 3.5” (70%), 9 “Under 2.5” (45%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (20 gare)

  • Francia reduce da 4 vittorie consecutive
  • Francia reduce da 15 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • Francia reduce da 4 “Over 2.5” consecutivi
  • Francia reduce da 9 “Over 1.5” consecutivi

I RISULTATI

  1. Francia – Spagna 1 – 0
  2. Serbia – Francia 1 – 1
  3. Francia – Portogallo 2 – 1
  4. Armenia – Francia 0 – 3
  5. Francia – Albania 1 – 1
  6. Francia – Svezia 1 – 0
  7. Francia – Brasile 1 – 3
  8. Francia – Danimarca 2 – 0
  9. Francia – Belgio 3 – 4
  10. Albania – Francia 1 – 0
  11. Portogallo – Francia 0 – 1
  12. Francia – Serbia 2 – 1
  13. Francia – Armenia 4 – 0
  14. Danimarca – Francia 1 – 2
  15. Francia – Germania 2 – 0
  16. Inghilterra – Francia 2 – 0
  17. Olanda – Francia 2 – 3
  18. Francia – Russia 4 – 2
  19. Francia – Camerun 3 – 2
  20. Francia – Scozia 3 – 0