Europa-League

INTER - HAPOEL BEER SHEVA

GIOVEDI’ 15 SETTEMBRE ORE 19:00

Quanto lavoro ha ancora da fare De Boer… e soprattutto, è davvero capace? Intanto il risultato potrebbe dipendere molto dall’11 titolare. Icardi è in forma, e se gioca, può segnare ancora. I campioni di Israle ci tengono a fare bella figura!

Il pronostico:

“Over 1.5” (1.18) – rischio alto

Alternativa: “Icardi segna si” (1.60) – rischio alto”

In relazione alle quote, l’unica giocata un pochino interessante sembra quella sull’attaccante argentino, la sua rete l’abbiamo centrata domenica. Magari si ripete a meno che non abbia la testa rivolta troppo alla Juve. L'”1″ (1.32) è possibile, ma l’avete vista la gara di Pescara? I nerazzurri non hanno certezze, e a tratti oltrepassano il limite del ridicolo tattico. Abbiamo centrato il “2”, ma quella era una partita da vincere a tutti i costi in vista della Juve. L’Inter di De Boer è stata accusata di aver tralasciato le marcature preventive, falla tattica gravissima, e poco dipendente dal poco tempo a disposizione in queste settimane. La diga composta da due calciatori di sostanza come Medel e Brozovic potrebbe garantire un po’ di copertura, ma il probabile tridente di trequartisti potrebbe rivelarsi troppo sbilanciato in avanti.

 

Lo studio:

10 gare senza pareggi nelle ultime 11 per l’Inter tra la scorsa e l’attuale stagione di Serie A; ha subito goal in 16 delle ultime 18 gare disputate. I nerazzurri sono reduci da 10 “Gol Casa” consecutivi in casa.
Hapoel capolista in campionato con 2 vittorie ed 1 pareggio in 3 gare. SEMPRE “1X” e “No Gol Ospite” nelle gare di campionato dell’Hapoel.

 

News dai campi:
Qui Inter. La vittoria contro il Pescara ha rotto l’inerzia negativa, ma ora serve continuità. Non saranno della partita tutti quei giocatori che l’Inter ha dovuto escludere causa Fair Play Finanziario, da Kondogbia a Joao Mario passando per Jovetic e Gabigol, che comunque sarà in tribuna per la prima volta a San Siro. Non dovrebbero esserci grosse novità in difesa e in porta, dove l’unica novità potrebbe essere Ranocchi al posto di Murillo. A centrocampo, invece, possibili chance per Brozovic, Melo e Gnoukouri, in corsa per due maglie. In attacco inamovibile Icardi, capocannoniere della squadra, supportato da Palacio, Banega ed Eder. Così De Boer alla vigilia: “L’Inter vuole vincere ogni partita, sarebbe importante vincere ancora, tre punti in Europa League, vincere tutte e tre le partite interne in Europa. L’Hapoel è una squadra che rispettiamo molto, una squadra sempre presente in Champions, stava eliminando il Celtic nella fase preliminare e ha perso per un rigore sbagliato e noi li rispettiamo. E’ vero, all’estero si parla soprattutto della gara con la Juve, ma noi qui sappiamo che la gara più importante è quella di domani. Lo vogliamo dimostrare ai nostri tifosi. Io credo che abbiamo controllato la partita, abbiamo creato occasioni e questo mi è piaciuto. Poi lo so che dobbiamo migliorare. Non concedere occasioni agli avversari. Ne concediamo ancora troppe. Dopo una vittoria l’atmosfera è diversa, abbiamo lavorato duro e il premio dei tre punti migliora tutto, a livello mentale soprattutto. Se vinciamo ancora, le cose andranno ancora meglio. Per i contropiede sofferti, ci sono cose da migliorare e lo sappiamo, e cercheremo di ridurli al minimo“.
Qui Hapoel. La formazione israeliana è arrivata in Europa League dopo l’eliminazione daiplayoff di Champions.La squadra allenata da Barak Bakhar dovrebbe presentarsi a San Siro con un 4-4-2 abbastanza scolastico. Davanti a Goresh linea difensiva composta da Bitton, Vitor, Taha e Korhut. A comporre la mediana Buzaglo e Ogu sulle fasce Hoban-Brown in mezzo al campo, mentre la coppia d’attacco sarà Sahar-Maranhao. In dubbio Melikson. Così il tecnico Bakhar alla vigilia: “Abbiamo sentito l’atmosfera in aeroporto dove c’erano molti fan ad aspettarci – riporta l’edizione online de One.co.il – Molti di loro, poi, saranno anche domani allo stadio per la partita e la cosa è molto divertente. Siamo eccitati. Nella partita contro il Celtic di Glasgow abbiamo fatto molti errori che ci hanno penalizzato, adesso però non dobbiamo pensarci. Aspettiamo la partita di domani e vedremo come andrà. L’Inter? Sono una squadra molto forte e molto pericolosa, con tanti grandi giocatori. Non c’è un solo giocatore che temo, ma il tutto il gruppo è molto forte”.

 

Gli ultimi risultati dell’Inter (dal più recente al meno recente):

  1. Pescara – Inter 1-2 (3ª giornata)
  2. Inter – Palermo 1-1 (2ª giornata)
  3. Chievo – Inter 2-0 (1ª giornata)

 

Gli ultimi risultati dell’Hapoel Beer (dal più recente al meno recente): 

  1. H. Beer Sheva – Sakhnin 3-0 (3ª giornata)
  2. H. Tel Aviv – H. Beer Sheva 0 -0 (2ª giornata)
  3. H. Beer Sheva – H. Raanana 2-1 (1ª giornata)

 

Probabili formazioni:
INTER (4-2-3-1)
: Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Murillo, Nagatomo; Medel, Brozovic; Candreva, Eder, Palacio; Icardi. All.: De Boer
HAPOEL BEER SHEVA (4-3-3): Goresh; Bitton, Vitor, Tzedek, Davidazde; Radi, Ogu, Hoban; Melikson, Maranhao, Nwakaeme. All.: Bakhar