Europa-League

AUSTRIA VIENNA - ROMA

GIOVEDÌ 3 NOVEMBRE ORE 19:00

Spalletti dice di vedere una squadra cresciuta nel gruppo! Gli diamo retta o sta facendo il motivatore dei suoi stessi giocatori?

Eppure nell’11 titolare giallorsso, di potenziali campioni ce ne saranno diversi anche stasera, e in ogni reparto. Da verificare De Rossi ideale in fase di impostazione nel ruolo di centrale di difesa, ma in passato fuori tempo sulle marcature individuali in area.

Il pronostico:

“Gol Ospite” (1.11) – rischio alto; “Gol” (1.55) – rischio alto

Alternativa: “Over 1.5” (1.18) – rischio alto

Per la multipla spicciola che capita di fare il giovedì con 2 euro (magari l’Europa League mi regala le sorprese che vorrei), non escludete a priori una matta “X” (3.90).

La giocata “1X” (2.10) è considerabile, ma la Roma è matta, e magari si esalta proprio oggi che parte con delle difficoltà di formazione? La giocata “X2” è quotata 1.17, in questo caso non entusiasma per niente.

In campionato l’Austria Vienna è reduce da 1 successo casalingo col risultato di 2-0, 5 vittorie, 2 sconfitte e nessun pareggio; sempre almeno “Over 1.5” in queste 7 partite, di cui 6 chiuse con “Over 2.5 + Gol”. L’unica gara casalinga del girone invece, è stata chiusa col risultato di 0-0.
In campionato la Roma è reduce dal deludente 0-0 di Empoli, e in trasferta ha vinto appena 2 partite su 6; 4 “Over 2.5 + Gol” su 6. I giallorossi hanno chiuso la 1ª trasferta di Europa League col risultato di 1-1, (con l’1-1 ha chiuso anche il turno d’andata del preliminare di Champions League).

 

I risultati dell’Austria Vienna in Europa League (in ordine cronologico):

  1. Astra – Austria Vienna 2 – 3
  2. Austria Vienna – Viktoria Plzen 0 – 0
  3. Roma – Austria Vienna 3 – 3

 

I risultati del Roma in Europa League (in ordine cronologico):

  1. Viktoria Plzen – Roma 1 – 1
  2. Roma – Astra 4 – 0
  3. Roma – Austria Vienna 3 – 3

 

La classifica del Girone E

  1. Austria 5
  2. Roma 5
  3. Astra 3
  4. Plzen 2

 

Lo studio statistico (in Europa League):

AUSTRIA VIENNA

IN GENERALE (3 gare)

  • SEMPRE “X2”
  • 3 gare consecutive senza sconfitte
  • pareggi (67%)
  • “Gol” (67%)

IN CASA (1 gare)

  • pareggio (100%)
  • “No Gol” (100%)
  • “Under 2.5” (100%)

ROMA

IN GENERALE (3 gare)

  • SEMPRE “1X”
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 3 gare consecutive senza sconfitte

IN TRASFERTA (1 gare)

  • pareggio (100%)
  • “Gol” (100%)
  • “Under 2.5” (100%)
  • “Over 1.5″/ (100%)

News dai campi:
Qui Austria Vienna. Fink dovrebbe riproporre il 4-2-3-1. Non ci sono defezioni particolari tra gli austriaci. Parla così alla vigilia il tecnico Thorsten Fink: “Siamo felici di ospitare la Roma. È una squadra molto forte ma siamo pronti a vincere la partita, perché è un’ipotesi anche questaIn squadra c’è un’euforia molto grande, anche se forse c’è un po’ di paura di perdere. Ma secondo me non ci deve essere: sappiamo che nel calcio è tutto possibileLa partita a Roma ha dimostrato che l’Austria Vienna è entrata in campo in maniera seria. Entrambe le squadre hanno bisogno di punti e vogliono vincere, ma a noi anche un pareggio andrebbe bene. Non ci sarà turn over perché dobbiamo farci trovare pronti – dice –, al limite ci sarà sabato in campionato. Se faremo turnover perché qualcuno è stanco lo faremo in campionato ma non domani“.
Qui Roma. In casa Roma, mister Spalletti dovrà fare a meno, oltre che di Florenzi, Vermaelen, Nura, Seck e Mario Rui, anche di Manolas (frattura del setto nasale), Emerson (lesione al soleo) e Totti (affaticamento al flessore). In dubbio anche Fazio per un trauma al polpaccio destro. Il tecnico di Certaldo dovrebbe puntare sul 4-2-3-1. Così Spalletti sul match:Noi giocheremo per vincere la partita. A Fink basterebbe 1 punto? Lui si accontenta, noi no, le nostre intenzioni sono queste. Quella partita ci ha insegnato molte cose. Gli errori fatti in quella maniera bisogna ricordarli e far sì che non ricapitano. Siamo cresciuti molto negli ultimi tempi. I numeri possono anche non confermare, dipende da che occhi si guardano. Però – ha sottolineato – sento, anche a fine partita di Empoli, che i calciatori respirano una aria differente. Non accettano di non vincere una partita come quella giocata, diventa quasi un ringhiare, andando poi ad analizzare le motivazioni della non vittoria. Non accettano più la mancata vittoria dopo una prestazione come quella di domenica. È una crescita di gruppo. Non appartiene solo ai giocatori che ce l’hanno nel dna“.

 

Curiosità:

  • È la 2ª sfida della storia tra Austria Vienna Roma: l’unico precedente, infatti, è quello della gara di andata allo Stadio Olimpico;
  • Gli austriaci, invece, sono imbattuti negli ultimi 6 confronti in campo continentale, ma, nella loro storia, si sono imposti solo 1 volta su 11 contro squadre italiane;
  • La Roma è reduce da 5 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 7 partite giocate;
  • I giallorossi, tuttavia, non vincono da 7 trasferte europee: l’ultimo trionfo risale al febbraio 2015 in casa del Feyonoord.

 

Probabili formazioni:
Austria Vienna (4-2-3-1): Hadzikic; Larsen, Stronati, Filipovic, Martschinko; Serbest, Holzhauser; Venuto, Grunwald, Pires; Kayode. All.: Thorsten Fink.
Roma (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, De Rossi, Rudiger, Jesus; Paredes, Strootman; Iturbe, Nainggolan, Perotti; Dzeko. All.: Luciano Spalletti.

AUSTRIA VIENNA

IN GENERALE (13 gare)

  • SEMPRE “Over 1.5”
  • vittorie consecutive
  • 3 gare consecutive in cui non subisce goal
  • “No Gol” consecutivi
  • “Under 2.5” consecutivi

IN CASA (7 gare)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • “1” (vittorie) nelle ultime 5 gare
  • “Gol” nelle ultime 7 gare
  • “Over 2.5” nelle ultime 7 gare

ROMA

IN GENERALE (11 gare)

  • 5 gare consecutive senza sconfitte
  • vittorie nelle ultime 5 gare
  • “Gol” nelle ultime 6 gare
  • “Over 2.5” nelle ultime 7 gare

IN TRASFERTA (6 gare)

  • “Gol” nelle ultime 4 gare
  • “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
  • “Gol Casa” nelle ultime 6 gare
  • “12” (senza pareggi) nelle ultime 5 gare
>