Barcellona - Alaves

Sabato 27 maggio ore 21:30

Finalmente arrivata la finale!
Dopo l’epilogo che ha visto il Real vincere il campionato, ecco Barcellona e Alaves contendersi il 2° trofeo nazionale per importanza. Questa finale sarà l’ultima partita per Luis Enrique sulla panchina del Barcellona, il tecnico asturiano vorrà sicuramente chiudere questo triennio con una vittoria. Pellegrino e l’Alaves sognano, una vittoria per i baschi sarebbe il 1° titolo nazionale nella loro storia, dunque adrenalina al massimo. Vediamo favoriti i blaugrana, che vorranno rendere meno amara la loro stagione.

Il pronostico:

“1” (1.15) – rischio medio

“Over 2.5” (1.42) – rischio alto

Alternative: “1 + Gol” (2.90) – rischio altissimo

Gara non facile da pronosticare: statistiche agli antipodi!

Il Barcellona è reduce da 7 “Over 2.5” consecutivi in Liga mentre l’Alaves viene da 3 “Under 2.5” registrati nelle ultime 4 gare in trasferta. Catalani decisamente favoriti per fattori tecnici, tuttavia i bookmakers stanno già ribassando l'”1″, che attualmente è quotato a 1.15 e dunque, non è per nulla conveniente.
Una combo in questa partita non sarebbe affatto male!

Lo studio statistico (Liga 2016/2017): 

BARCELLONA (2°)

IN GENERALE (38 gare)

  • 7 vittorie consecutive
  • 10 vittorie nelle ultime 11 gare
  • Solo 2 sconfitte nelle ultime 31 gare
  • 18 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 20 “12” (senza pareggi) nelle ultime 21 gare
  • 7 gare in cui subisce goal nelle ultime 8
  • 25 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 26
  • 3 “Gol” consecutivi
  • 6 “Gol” nelle ultime 7 gare
  • 7 “Gol Ospite” consecutivi
  • 15 “Gol Casa” nelle ultime 16 gare
  • 7 “Over 2.5” consecutivi
  • 17 “Over 2.5” nelle ultime 18 gare
  • 26 “Over 1.5” consecutivi
  • 27 “Over 1.5” nelle ultime 28 gare

IN CASA (19 gare)

  • 12 “1” (vittorie) consecutivi
  • 17 “1X” consecutivi
  • 18 “1X” nelle 19 gare
  • 16 “12” (senza pareggi) nelle 19 gare
  • 4 “Gol” consecutivi
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • 13 “Gol Casa” consecutivi
  • 18 “Gol Casa” nelle 19 gare
  • 12 “Over 2.5” consecutivi
  • 13 “Over 1.5” consecutivi

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 20 “1X” nelle ultime 21 gare in casa
  • 37 “Gol Casa” nelle ultime 38 gare in casa
  • 35 “Over 1.5” nelle ultime 37 gare in casa

ALAVÉS (9°)

IN GENERALE (38 gare)

  • 3 vittorie nelle ultime 4 gare
  • 7 gare consecutive senza sconfitte
  • 6 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 7
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare

IN TRASFERTA (19 gare)

  • 2 “X” (pareggi) nelle ultime 3 gare
  • 3 “X2” consecutivi
  • 3 “Gol” consecutivi
  • 7 “Gol Casa” consecutivi
  • 7 “Gol Ospite” nelle ultime 9 gare
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 18 “Under 3.5” nelle ultime 20 gare in trasferta

News dai campi:

Qui Barcellona
Non è bastato!
A nulla è servita la vittoria per 4-2 sull’Eibar, che di fatto, non ha impedito al Real di vincere la Liga. Grande prestazione dei blaugrana, a segno Messi (2)Suareaz e poi un’autorete.

Adesso il Barcellona, affronterà l’Alaves in finale di Coppa del Re. All’appuntamento, i blaugrana arrivano dopo aver sconfitto l’Atletico Madrid in semifinale, al termine di 2 partite tiratissime. Dal punto di vista statistico, il Barça arriva con 7 vittorie consecutive, e con solo 2 sconfitte nelle ultime 31. Sul fronte giocate, segnaliamo l’esito “Over 2.5” offerto in 17 degli ultimi 18 incontri.

Nell’ultima gara di Luis Enrique sulla panchina dei catalani, la squadra scenderà in campo con il 3-5-2 complici anche alcune assenze importanti. Mancheranno infatti sia Suarez che Sergi Roberto, importanti interpreti del classico 4-3-3. Dunque, eccoil trio difensivo composto da Piquè, Umtiti e Mascherano; a centrocampo Busquets pivot davanti alla difesa, Iniesta e Messi (con super licenza d’attacco) interni, e Jordi Alba e Rakitic sulle fasce. Coppia d’attacco formata da Neymar e Paco Alcacer.

In conferenza stampa, Luis Enrique ha dichiarato: Sicuramente è stata un’esperienza che mi ha arricchito, non ho dovuto cambiare il mio modus operandi rispetto al Barcellona B, ho preteso il massimo da me e dai giocatori. Dobbiamo rimanere concentrati: loro sono stati una sorpresa e hanno delle chance. E’ stato molto difficile arrivare a questa finale e dobbiamo sfruttare questa occasione per portarci a casa la Coppa. Mia ultima partita alla guida del Barcellona? Magari mi vedete qui il 10 luglio e vi faccio una sorpresa anche se a qualcuno potrebbe venire un infarto… Mai dire mai,è la mia casa, perchè dovrei dire che non allenerei di nuovo il Barcellona? Sono giovane, simpatico, qualcuno dirà che questi tre anni mi hanno sfiancato ma chissà, magari fra un po’ di tempo ci sarà la possibilità di tornare. Cosa mi resta di questa avventura? Tutto. Mi interessa poco quello che lascio alla squadra, quando ti ingaggiano, lo fanno per vincere dei trofei ed essere fedeli allo stile Barcellona e lo siamo stati al 100%. Siamo stati imprevedibili e abbiamo conquistato dei titoli, è stato un cammino positivo e ho fatto il mio lavoro al 100%. Sicuramente ho sbagliato molte volte e del resto, qualunque cosa uno faccia, ci sara’ sempre qualcuno che dirà  che non l’hai fatta bene. Sbagliano tutti, dirigenti, giocatori, allenatori, e io mi porto dietro il lavoro che ho fatto e l’affetto di tutti, non ho rimpianti né nutro rancore e dagli errori si impara sempre”.

Qui Alaves
Grande stagione!
Si è chiusa con un tranquillo pareggio la stagione dell’Alaves. I baschi, hanno infatti pareggiato 1-1 sul campo del Leganes, chiudendo quindi al campionato al 9° posto con 55 punti.

Adesso, la squadra di Pellegrino se la dovrà vedere con il Barcellona, in una finale che pende tutta dalla parte dei blaugrana. A questa finale, i baschi arrivano dopo aver affrontato un calendario abbastanza agevole, culminato con la doppia semifinale vinta ai danni del Celta Vigo. Alla finale che si disputerà al Calderon, l’Alaves arriva con 3 vittorie nelle ultime 4 gare e solo 1 sconfitta nelle ultime 8. Dal punto di vista giocate, segnaliamo l’esito “Gol”, offerto in 3 delle ultime 4 occasioni.

Contro il Barcellona, Pellegrino schiererà i migliori, in campo con il 4-2-3-1. La difesa rocciosa è un tratto che ha contraddistinto la squadra in campionato, vedremo se la difesa (orfana di Laguardia) saprà tenere bene agli attacchi dei catalani. A centrocampo, Garcia Llorente organizzeranno il pressing e il consueto possesso palla, tratto contraddistintivo della squadra. In attacco, Deyverson sarà supportato da Moi Gomez, Camarasa e Mendez.

In conferenza stampa, Pellegrino ha dichiarato: Abbiamo già vinto col Barcellona, ma contro avversari di questo livello tra una vittoria per 2­-1 e una sconfitta per 6­-0 la differenza sta in un centimetro. Se tu lasci un centimetro a giocatori tanto efficaci sotto porta ti fulminano. Stiamo parlando di una squadra che negli ultimi 10 anni ha dominato il mondo del calcio. E questa distanza tra grandi squadre come Madrid o Barcellona e il resto dei contendenti non si sta riducendo, piuttosto si allarga. Magari i 6­70 milioni di fatturato loro contro i nostri 26. Detto questo il calcio ha un aspetto meraviglioso: è uno sport di squadra e ti permette a livello di collettivo di essere migliore del tuo avversario in qualcosa, una parte del gioco. Cosa impossibile in uno sport individuale. E vale ancor di più in una finale: in un torneo di 38 turni la Juve è sempre prima, ma in gara secca il Sassuolo se la può giocare. E così vedo la finale: tra noi è loro c’è una grande differenza però nel calcio tutto è possibile“.

Curiosità

  • Il Barcellona ha giocato 39 finali, come il Real Madrid, ed è la squadra che ha vinto più volte la stessa competizione: ben 28 volte!
  • La squadra di Luis Enrique ha vinto le ultime 2 edizioni nonché 4 delle precedenti 8.
  • Come Guardiola, anche Luis Enrique nella sua partita d’addio, affronterà una squadra basca in finale di Coppa del Re.

I risultati del Barcellona in Copa del Rey

  1. Barcelona – Atletico Madrid 1-1
  2. Atletico Madrid – Barcelona 1-2
  3. Barcelona – Real Sociedad 5-2
  4. Real Sociedad – Barcelona 0-1
  5. Barcelona – Athletic Bilbao 3-1
  6. Athletic Bilbao – Barcelona 2-1
  7. Barcelona – Hercules 7-0
  8. Hercules  – Barcelona 1-1

I risultati dell’Alaves in Copa del Rey

  1. Alaves – Celta Vigo 1-0
  2. Celta Vigo – Alaves 0-0
  3. Alaves – Alcorcon 0-0
  4. Alcorcon – Alaves 0-2
  5. Alaves – Deportivo La Coruna 1-1
  6. Deportivo La Coruna – Alaves 2-2
  7. Alaves – Gimnastic 3-0
  8. Gimnastic – Alaves 0-3

Probabili formazioni:

Barcellona (3-5-2): ter Stegen; Mascherano, Piqué, Umtiti; Busquets, Jordi Alba, Iniesta, Messi, Rakitic; Neymar, Alcacer. All. Luis Enrique

Alaves (4-2-3-1): Pacheco; Femenia, Ely, Feddal, Hernandez; Garcia, Llorente; Mendez, Camarasa, Gomez; Deyverson. All. Pellegrino