Alle 12:30 si parte con Udinese – Inter: nel relativo articolo che trovi linkato a chiusura dell’articolo, potrai scoprire l’impatto statistico di Del Neri e Pioli sulle rispettive panchine.

Un po’ come in generale la Serie A degli ultimi tempi, Chievo – Atalanta è una partita interessantissima più sul piano tattico che sul piano del pronostico. Intanto vi anticipo che il Chievo (3ª miglior difesa del torneo insieme al Diavolo) ha perso solo 2 delle ultime 17 gare casalinghe di Serie A, e per giunta contro Milan e Juventus!

6 “1” nelle 9 gare casalinghe della Lazio, 8 “1” nelle 9 trasferte del Crotone, biancocelesti alle prese con le assenze e la fame di goal di Ciro Immobile (1.44)!

Genoa – Roma mette faccia a faccia le trasfigurazioni casalinghe del Grifone (che al Ferraris ha raccolto 7 punti nelle 3 partite contro Napoli, Milan e Juve) e le difficoltà esterne della Roma (già 4 sconfitte). Attenti a quei 2 ex Perotti ed El Shaarawy!

Sassuolo – Torino vi invitiamo a studiarla con calma. Per questa partita spicca il ritardo della “X” nelle statistiche di entrambe le squadre.

Milan – Cagliari? Nel relativo articolo ho provato ad evidenziare i limiti dei rossoneri. Perché? Serve a noi in chiave pronostico, e servirebbe a Montella per potenziare la sua squadra. Nel frattempo ho provato a riaggiornarmi e a riaggiornarvi sulle vicissitudini interne allo spogliatoio dei sardi. Le statistiche sembrano da “1”, la mia opinione sulla partita la trovate nell’articolo.

Juventus – Bologna invece, ci rimette nuovamente di fronte alle serie in corso di 29 “12” (gare senza pareggi) e 25 vittorie casalinghe dei bianconeri che in 9 partite allo Juventus Stadium hanno offerto 8 “Over 2.5”. Attenti, si tratta della 1ª partita ufficiale dei bianconeri dopo le parole di Allegri: “Li prenderei a calci in culo”.

Chissà se qualche senatore assente in finale, non abbia pensato la stessa cosa dei compagni, o magari dello stesso Max. Si si, confermo: la finale di Super Coppa prima l’ha persa la Juve, e poi l’ha vinta il Milan.

Lasciate il chiacchiericcio da parte, e appassionatevi con il 1° turno del nuovo anno che non potrà che fare i conti con le variabili psicologiche, atletiche e tattiche dovute alla sosta. Qualche squadra avrà fatto pesanti carichi di lavoro per entrare essere al top a fine inverno, qualcun altro magari no perché bisognoso di punti subito.

Ben tornati!

Con Passione, 

Il Direttore

#studiale

Ecco i link ai nostri articoli

Domenica 12:30

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 18:00

Domenica 20:45