Fiorentina - Juventus

Domenica 15 gennaio ore 20:45

In teoria la Fiorentina potrebbe ancora competere per il 5° posto, ma le motivazioni di questa partita sono legate alla consapevolezza che si tratti della partita dell’anno. Comunque vada, la Juventus (3° miglior attacco e miglior difesa con ben 10 reti subite in meno rispetto alla Viola) resterebbe capolista e con 1 partita da recuperare a disposizione.

La Fiorentina ha vinto solo 1 degli ultimi 17 precedenti con i bianconeri che, a loro volta, hanno vinto tutti gli ultimi 4.
Si affrontano rispettivamente la capolista e la 2ª squadra della speciale classifica per reti segnate da fuori area. 3 “Over 2.5″ + Gol” nei primi 3 precedenti tra i due allenatori seduti sulle stesse attuali rispettive panchine.

Da una parte Kalinic, dall’altra un Higuain sempre a segno nelle ultime 3 partite giocate contro la viola.

Il pronostico:

“X” (3.40) – rischio alto

“Gol” (1.80) – rischio alto

Alternative: “Under 1.5 1° Tempo” (1.35) – rischio alto

I dubbi sull'”Under 1.5 1° Tempo”? A dire il vero soprattutto in casa, Allegri ogni tanto alterna avvii di gara aggressivi ai soliti primi tempi di studio e attesa che caratterizzano spesso la Juventus formato trasferta.
Il “Gol Casa” (1.48) è quotato molto bene, ma non convince più di tanto. La giocata “X2” (1.19) è quotata davvero poco, nemmeno molto invitante la quota per la combo “X2 + Under 4.5″ (1.29). L'”1X” (1.95) non è impossibile, ma non ci affascina più di tanto, lo strapotere fisico dei bianconeri potrebbe avere la meglio sulla tecnica viola. Valutate la giocata “Sturaro segna si” (6.25) per le sole giocate dall’importo spicciolo e senza pensieri.

Una volta recuperata la condizione fisica dei suoi giocatori, Sousa pare abbia abbandonato il calcio più attendista e speculativo espresso in qualche partita di inizio stagione. Non abbiamo trovato chissà quali fonti sulla situazione dello spogliatoio viola (fino a qualche settimana fa diviso nei confronti dell’allenatore). Secondo qualche voce di corridoio pare invece che non sia più idilliaco il rapporto tra Allegri e squadra, Allegri e tifosi. Entrambi i leader Rodriguez da una parte e Bonucci dall’altra, ci saranno. E infatti i bianconeri potranno ricontare sul tridente (difensivo) delle meraviglie, la minaccia numero 1 che aleggia sul “Gol”! Dybala sta tornando in condizione, adora questo genere di partita, ma si trova più a suo agio con Mandzukic che con Higuain il quale attraversa una fase di carriera meno associativa sul piano tattico.

Nonostante l’imbattibilità casalinga, la Fiorentina ha pareggiato ben 5 delle 9 gare casalinghe. Ritarda ancora (da ben 30 partite!) la “X” bianconera in Serie A! La Juve tra l’altro ha già perso 3 delle 8 trasferte disputate!
Spiccano i 5 “Gol” consecutivi casalinghi degli uni e 3 “Gol” consecutivi esterni degli altri.

Lo studio statistico:
(risultato andata: Juventus – Fiorentina 2 – 1)

FIORENTINA

IN GENERALE (18 gare)

  • 2 sconfitte nelle ultime 3 gare
  • 3 gare consecutive senza vittorie
  • Solo 1 vittoria nelle ultime 4 gare
  • 6 “1X” consecutivi
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • 6 “Gol Casa” consecutivi
  • 6 “Over 2.5” nelle ultime 7 gare

IN CASA (9 gare)

  • SEMPRE “1X”
  • 2 “1” (vittorie) nelle ultime 3 gare
  • 5 “X” (pareggi) nelle ultime 7 gare
  • 5 “Gol” consecutivi
  • 3 “Over 2.5” consecutivi
  • 8 “Under 3.5” nelle 9 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 10 “1X” consecutivi in casa
  • 17 “1X” nelle ultime 18 gare in casa
  • 25 “Gol Casa” nelle ultime 28 gare in casa
  • 10 “Under 3.5” nelle ultime 11 gare in casa

JUVENTUS

IN GENERALE (18 gare)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 4 vittorie consecutive
  • 8 vittorie nelle ultime 9 gare
  • 2 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 9 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 11 “Gol Casa” consecutivi
  • 8 “Over 2.5” nelle ultime 9 gare

IN TRASFERTA (8 gare)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 4 “2” (vittorie) nelle ultime 6 gare
  • 8 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 3 “Gol” consecutivi
  • 7 “Gol Ospite” nelle 8 gare
  • 3 “Over 2.5” consecutivi

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 30 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 13 “12” (senza pareggi) consecutivi in trasferta
  • 41 vittorie nelle ultime 46 gare
  • Solo 4 sconfitte nelle ultime 46 gare
  • 29 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 30
  • 47 “12” (senza pareggi) nelle ultime 48 gare
  • 22 “12” (senza pareggi) nelle ultime 23 gare in trasferta
  • 12 “Gol Ospite” nelle ultime 13 gare in trasferta

Statistiche a cura di Okpronostico

News dai campi:

Qui Fiorentina.
Si va verso il 4-2-3-1 con Kalinic confermato al centro dell’attacco viola.

Sousa sul match: “È una partita sentita da tutti, dobbiamo fare del nostro meglio per raggiungere un risultato positivo. Quello che amo di più è fare l’allenatore, fino a quando riuscirò a farlo sarò super contento. Questa è la mia passione. Io spingo di più quando gli avversari sono altri, in queste partite non c’è bisogno di spingere. Sappiamo benissimo l’importanza di questa partita”.

Fiorentina più cattiva?: “L’ho già detto, i protagonisti sono questi. Cerchiamo di migliorare i giocatori a livello professionale e personale, anche su questo punto di vista. Perché nella vita ci vuole carattere, personalità e agonismo per raggiungere i nostri obiettivi. Credo che stanno crescendo anche in questo. Poi il bello del calcio è che puoi vincere, perdere o pareggiare. Vorrei che domani si mantenesse il livello di gioco avuto l’anno scorso qui in casa contro la Juve. Magari con risultato diverso”

Poi ancora: “Quest’anno abbiamo fatto più rimonte dell’anno scorso, quando si parla di carattere questo aspetto è significativo. Bisogna continuare a lavorarci, giocare con intensità, senza limiti. Non solo contro squadre come la Juve che vanta la miglior rosa in assoluto per qualità e quantità in Italia ed anche in Europa”.

Sulla gara: “Io amo il bel calcio, non credo che serva solo difendere e contrattaccare. Ci vuole identità, nella partita di Torino alla 1ª giornata ci sono stati 2 tempi diversi. Nel 1° tempo abbiamo subito la loro iniziativa, nella ripresa abbiamo comandato noi il gioco, avendo iniziativa, pur nelle difficoltà che ci portavano i nostri avversari. Bonucci dietro ha molta qualità tecnica e fisica, e ci crea difficoltà nella creazione del gioco. Questo l’abbiamo pagato nella ripresa. Ma loro subirono la nostra capacità di dominare il gioco palla al piede”.

Sul suo futuro alla Juve: “Ho preso una decisione fin da inizio carriera, ovvero di allenare fin dal settore giovanile. Ringrazio Dio per la soddisfazione che mi da questo lavoro, ma il mio futuro dipende dal mio presente, dal campo. Abbiamo sempre l’occasione, vincendo. Questo ci unisce ai tifosi. Abbiamo una partita importante, sicuramente diversa. Devo dare sempre il massimo, per vincere il massimo delle partite e per onorare al massimo la maglia e i tifosi. Dobbiamo evitare gli errori individuali“.

Qui Juventus.
Titolare l’ex Chiellini, in panchina l’ex Cuadrado.
Così Allegri: “La gara contro la Fiorentina apre un ciclo molto importante che, qualora riuscissimo a mantenere un buon vantaggio, potrebbe risultare non dico decisivo, ma sicuramente molto utile per pensare di poter vincere il campionato. Al momento stiamo facendo una buona stagione, ma per renderla davvero ottima bisogna vincere il campionato, poi vedremo se riusciremo a conquistare Champions League e Coppa Italia“.

I punti di miglioramento: “La Juve ha giocato 18 partite in campionato conquistando un discreto numero di punti, siamo primi in classifica e abbiamo passato il turno in Champions League come primi. Detto questo, però, bisogna ancora lavorare su noi stessi per migliorare: i numeri sono dalla nostra parte, ma ci dicono che spesso siamo stati raggiunti da situazioni di vantaggio, cosa su cui dobbiamo lavorare. Con l’Atalanta abbiamo giocato davvero una bella partita, e in panchina mi sono molto divertito, ma dobbiamo subire meno goal e gestire meglio il risultato: se stiamo in campo in maniera ordinata, alla Juve è difficilissimo tirare in porta. Non ci si deve “vergognare” di curare la fase difensiva, nel calcio i goal fatti valgono quanto quelli che non si subiscono, e bisogna diminuire i rischi in questo senso“.

Sulla Fiorentina: “Troveremo una squadra pericolosa che per le caratteristiche del proprio gioco e dei propri uomini, si trova spesso a tirare da fuori area. Sarà un match complicato, perché per la Fiorentina è sempre un po’ la “partita dell’anno” e spero che possa essere una bella serata di sport“.

I precedenti tra Sousa e Allegri

  • Juve – Fiorentina 2-1 (Serie A 2016/2017)
  • Fiorentina – Juve 1-2 (Serie A 2015/2016)
  • Juve – Fiorentina 3-1 (Serie A 2015/2016)

 

Probabili formazioni:

Fiorentina (4-2-3-1) Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, M. Olivera; B. Valero, Badelj; Chiesa, Ilicic, Bernardeschi; Kalinic.
A disp.: Sportiello, Diks, De Maio, Salcedo, Milic, Cristoforo, Sanchez, Vecino, Tello, Zarate, Babacar, Perez. All.: P. Sousa
Squalificati: –
Indisponibili: Dragowski

Juventus (4-3-1-2) Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic; Dybala, Higuain.
A disp.: Neto, Audero, Evra, Rugani, Asamoah, Hernanes, Rincon, Cuadrado, Mandzukic, Pjaca. All.: Allegri
Squalificati: Lichtsteiner (1)
Indisponibili: Dani Alves, Mattiello, Benatia, Lemina