Fiorentina - Torino

Lunedì 27 Febbraio ore 20:45

La 4ª miglior difesa casalinga ospita il 4° miglior attacco del campionato.

Eppure si tratta della sfida tra le due incompiute della stagione. Da una parte la contestazione dei tifosi dopo l’eliminazione dall’Europa League da noi preannunciata, dall’altra un Sinisa Mihajlovic che da settimane, non sa che farsene di un gruppo di ragazzi, eccezion fatta per alcuni, bravi a correre e calciare la palla…. niente più.

Le parole di Gonzalez sanno tanto di frasi fatte dalla proprietà, la realtà è che quest’anno la Fiorentina ha deluso, a partire proprio dai suoi senatori.

Nel prossimo turno la Fiorentina sarà ospite dell’Atalanta, mentre il Torino ospiterà il Palermo. Al momento l’Europa sembra molto lontana anche per i padroni di casa oltre che per gli ospiti.

Il pronostico:

“1X” (1.23) – rischio alto

“Gol” (1.60) – rischio alto

Alternative: /

AGGIORNAMENTO
Le due squadre non dovrebbero giocare per lo 0-0 che eviterebbe “catastrofi”, ma non i fischi del Franchi ai calciatori in maglia viola.

Confermo l’”1X”, il “Gol” resta possibile, ma con un pizzico di possibilità teoriche in meno. Da non escludere un esito “1X + Under 4.5” (1.48) – rischio alto. L’”1” (1.90) per quanto non impossibile, non entusiasma più di tanto, né per quota né per rischio. 

L’assenza di Benardeschi potrebbe cambiare le carte in tavola rispetto a sabato (giorno in cui ho pubblicato il mio pronostico su questa partita); potrebbe venirne fuori una Fiorentina meno imprevedibile. La Viola ha la possibilità di portarsi a – 5 dai nerazzurri, ma attorno a questa gara aleggia una strana atmosfera.

SEMPRE “1X” nelle gare casalinghe degli uni, 6 “1X” consecutivi nelle trasferte degli altri. La Fiorentina è reduce da 9 “Over 2.5” consecutivi, mentre il Toro, pur restando fedele all'”Over 1.5″, presenta qualche “Under 2.5” di troppo nelle ultime statistiche. 4 “1” sia nelle ultime 6 gare casalinghe degli uni che nelle ultime 6 trasferte degli altri. Gara da ex anche per Sinisa!

Lo studio statistico:
Risultato andata: Torino – Fiorentina 2 – 1

FIORENTINA (8°)

IN GENERALE (25 gare)

  • 4 vittorie nelle ultime 7 gare
  • 2 sconfitte nelle ultime 3 gare
  • 16 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 18
  • 12 “Gol Casa” nelle ultime 13 gare
  • 9 “Over 2.5” consecutivi
  • 13 “Over 2.5” nelle ultime 14 gare
  • 14 “Over 1.5” nelle ultime 15 gare

IN CASA (12 gare)

  • SEMPRE “1X”
  • 4 “1” (vittorie) nelle ultime 6 gare
  • 7 “Gol” nelle ultime 8 gare
  • 8 “Gol Casa” consecutivi
  • 6 “Over 2.5” consecutivi
  • 8 “Over 1.5” consecutivi

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 13 “1X” consecutivi in casa
  • 20 “1X” nelle ultime 21 gare in casa
  • 28 “Gol Casa” nelle ultime 31 gare in casa

TORINO (9°)

IN GENERALE (25 gare)

  • 4 “X” (pareggi) nelle ultime 7 gare
  • Solo 1 vittoria nelle ultime 7 gare
  • Solo 2 sconfitte nelle ultime 8 gare
  • 9 “1X” consecutivi
  • 11 “1X” nelle ultime 12 gare
  • 6 gare consecutive in cui subisce goal
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • 11 “Gol Casa” nelle ultime 12 gare
  • 18 “Over 1.5” nelle ultime 20 gare

IN TRASFERTA (13 gare)

  • 4 “1” (sconfitte) nelle ultime 6 gare
  • 6 “1X” consecutivi
  • 8 “1X” nelle ultime 9 gare
  • 9 “Gol Ospite” nelle 13 gare
  • 9 “Over 1.5” nelle ultime 10 gare
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 31 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 36

News dai campi:

Qui Fiorentina (Aggiornamento).
Archiviata la serataccia di Europa League, con annessa contestazione, si pensa al Torino. Un dubbio per Sousa, che potrebbe inserire Cristoforo al posto dello squalificato Vecino, ma alle spalle di Kalinic sta pensando a Ilicic con Bernardeschi. Dopo il k.o. contro il Borussia, Gonzalo Rodriguez ha specificato: “La squadra è col misterIl Borussia ha fatto goal nei momenti giusti della partita. Poi il calcio è così. È difficile, ma dobbiamo rialzare la testa, andare avanti. Siamo responsabili tutti, non solo l’allenatore. Ci è sempre stato vicino, anche noi siamo col mister“.

Poi sul prossimo avversario: “Sarà una grandissima prova, dobbiamo mostrare carattere e personalità. Dobbiamo vincere davanti ai nostri tifosi, ma sarà una partita dura, contro una squadra tosta come il Torino”.

Queste le parole di Sousa alla vigilia, anche lui preso di mira dai tifosi: “Le dimissioni? Mi piace allenare, e soprattutto nelle difficoltà. Dalle difficoltà non mi allontano, le vedo come un’opportunità. Credo che la squadra sia cresciuta quanto a personalità e carattere e c’è lo spazio per continuare a farlo. Tutti dobbiamo crescere e possiamo farlo già a partire dalla gara contro i granata. La difesa alla base della sconfitta in Europa League? Quando vinci o perdi ci sono diversi fattori alla base, non uno solo. La fiducia della società? Tutti noi cerchiamo di fare il nostro meglio. A volte siamo contenti per aver raggiunto dei risultati, altre volte meno. Ma non dobbiamo disgregare, secondo me dobbiamo unire.

La delusione è tanta: “Sono deluso come i nostri tifosi. Lavoriamo per avere successi personali onorando questa maglia, come cerchiamo sempre di fare. Siamo professionisti e dobbiamo cercare di sfruttare l’opportunità contro il Torino. Dobbiamo sostituire la paura con l’ambizione ed il coraggio. La vigilia è stata corta e dobbiamo concentrare le energie sulla partita. Questo è il mio momento più difficile qui, perché in un momento del genere non ci siamo mai passati”.

Sul Torino: “Il Torino ha un’organizzazione difensiva con un blocco basso, intenso e corto. In avanti ha giocatori di qualità che segnano molto per le qualità individuali che hanno, Milic è a disposizione, si sta allenando con la maschera. Bernardeschi non c’è. Saponara si sta allenando al 100%. La tribuna in Europa è stata dettata da questioni di numero”.

Qui Torino (Aggiornamento).
Mihajlovic recupera almeno Ajeti in difesa (non era al meglio settimana scorsa) e lo schiera al fianco di Moretti. In mediana ballottaggio tra Lukic e Valdifiori. In attacco confermatissimo Belotti. Dei 3 ex, solo Moretti sembra certo della maglia da titolare. Ljajic dovrebbe partire dalla panchina, a mio modo di vedere… magari! Ne gioverebbe il calcio e ciò che rappresenta per me e chissà per quanti noi!

Così Mihajlovic: “In questi giorni ho letto tante cose negative sul Toro. Sembra che qui ci siano solo macerie. Dico la verità: abbiamo attraversato un periodo non eccellente, ma ci stiamo riprendendo. Abbiamo 4 punti in più dell’anno scorso e vogliamo farne ancora molti. Puntiamo a creare una base importante per l’anno prossimo. Voglio anche sottolineare che squadra e società siamo una cosa sola. Questa squadra è costruita per attaccare, in tutte le gare. E abbiamo delle caratteristiche positive sulle quali insistere, senza paura o tornare indietro. Noi continueremo a lavorare giornata dopo giornata, fino all’ultimo, per correggere i nostri difetti. I conti li faremo alla fine e sono sicuro che saranno positivi“.

Verso la Fiorentina: “Affronteremo una squadra che ha subìto un brutto colpo in Europa League, a causa di un blackout, cosa che noi conosciamo molto bene. Ma non dobbiamo pensare che saranno in crisi: saranno arrabbiati e avranno voglia di rivalsa, anche rispetto al girone d’andata. Non dobbiamo restare condizionati, ma cercare di fare la nostra gara. Ci mancheranno alcuni giocatori a centrocampo e in difesa, ma sono sicuro che chiunque scenderà in campo darà il massimo per portare a casa i 3 punti. Come si batte la Fiorentina? Ha un potenziale offensivo enorme. Dovremo fare una grande fase difensiva con tutti gli 11 giocatori e provare a sfruttare i difetti della retroguardia viola”.

Sul leggero calo: “Abbiamo avuto una flessione in termini di risultati, ma spesso, come prestazioni, siamo stati superiori agli avversari: non lo dico io, ma i dati statistici che sono oggettivi. Dopo la partita con la Roma, nonostante assenze e quant’altro, ho detto che abbiamo giocato bene. In supremazia territoriale, km corsi e altro, siamo stati superiori ai giallorossi”.

I precedenti tra Sousa e Mihajlovic

  • Torino – Fiorentina 2-1 (Serie A 16/17)
  • Milan – Fiorentina 2-0 (Serie A 15/16)
  • Fiorentina – Milan 2-0 (Serie A 15/16)

Probabili formazioni:

Fiorentina (4-4-1-1) Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, Olverira; Chiesa, Borja,  Badelj, Cristoforo; Ilicic, Kalinic. All. Sousa
A disp.: Sportiello, Satalino, Milic, De Maio, Sanchez, Salcedo, Tello, Babacar, Saponara, Hagi
Indisponibili: Milic
Squalificati: Vecino

Torino (4-3-3) Hart; Zappacosta, Ajeti, Moretti, Barreca; Benassi, Lukic, Baselli; Iago Falque, Belotti, Boyè. All. Mihajlovic
A disp.: Padelli, Cucchietti, Buongiorno, Molinaro, Acquah, Valdifiori, De Silvestri, Ljajic, Gustafson, Iturbe, Maxi Lopez
Indisponibili: Carlao, Castan, Obi, Rossettini
Squalificati: /