Inter - Napoli

Domenica 30 Aprile ore 20:45

La partita potrebbe essere condizionata dai risultati del pomeriggio.

Se l’Inter è in corsa per l’Europa League, il Napoli è ancora in corsa per il 2° posto dato il difficile calendario con cui la Roma si ritrova alle prese. Se gli uni presentano il 3° miglior attacco casalingo e non sia come, ancora la 4ª miglior difesa casalinga di Serie A, gli altri presentano il miglior attacco esterno e pure 3ª miglior difesa esterna di questo torneo.

Se l’Inter è appena 8ª per rendimento casalingo, il Napoli è la miglior squadra esterna del campionato. Nel prossimo turno i nerazzurri saranno ospiti del Genoa, mentre il Napoli ospiterà il Cagliari.

Se è vero che che i nerazzurri hanno vinto solo 1 degli ultimi 8 precedenti, è vero anche che San Siro ha visto 12 “1X” nelle ultime 13 sfide tra Inter e Napoli. Nell’articolo rpe-partita firmato Eurosport puoi scoprire le statistiche relative al crollo difensivo dell’Inter oltre che ai record offensivi del Napoli.

Da una parte la forma di Icardi e i precedenti di Eder contro gli azzurri (5 reti nelle ultime 6 sfide di campionato), dall’altra i numeri di Mertens, l’ispirazione di Insigne (10 reti nelle ultime 10 trasferte), la crescita di Milik e la partita n° 100 di Pepe Reina.

Il pronostico:

“Over 1.5” (1.13) – rischio basso

“1X” (1.65) – rischio alto

“1X + Over 1.5” (1.90) – rischio altissimo

Alternative: “Gol” (1.45) – rischio alto; “1” (3.05) – rischio altissimo

L'”1″ sarebbe da considerare solo per l’eventuale giocata ignorante. Il Napoli è superiore ai nerazzurri, ma in questa singola partita potrebbe scaturire dei fattori pro-Inter.

8 “Over 2.5” consecutivi per gli uni, 6 “Over 2.5” nelle ultime 7 partite degli altri. 22 “Over 1.5” casalinghi consecutivi per i nerazzurri SEMPRE a segno in casa, 26 “Over 1.5” complessivi consecutivi per i partenopei.

Quanto ai segni, momento opposto per le due squadre. Ma attenti: tra risultato d’andata e presunti patti di spogliatoio, l’Inter non parte spacciata. Prima del crollo successivo alla 2ª rete subita, nella gara d’andata, con il pressing alto introdotto da Pioli, i nerazzurri avevano messo in difficoltà il palleggio del Napoli. Dall’altro canto però, la tecnica individuale e gli schemi collettivi degli azzurri, potrebbero rimettere a nudo le distanze errate di una squadra fatta di muscoli, tecnica, ma poco cuore, e poco cervello. Agli Dei del Calcio non sta bene.

Eppure si tratta di una sfida singola, il pronostico per questa partita è aperto. Si tratta di una partita tra due allenatori piuttosto preparati sul piano atletico e tattico, ma molto molto limitati sul piano caratteriale, e quindi molto limitati nelle interpretazioni dei big match.

Lo studio statistico: 

Risultato andata: Napoli – Inter 3 – 0

INTER (7°)

IN GENERALE (33 gare)

  • 3 sconfitte nelle ultime 4 gare
  • 5 gare consecutive senza vittorie
  • 18 “12” (senza pareggi) nelle ultime 20 gare
  • 8 gare consecutive in cui subisce goal
  • 10 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 17 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 18
  • 8 “Gol” consecutivi
  • 9 “Gol Ospite” consecutivi
  • 11 “Gol Casa” nelle ultime 12 gare
  • 8 “Over 2.5” consecutivi
  • 9 “Over 1.5” nelle ultime 10 gare

IN CASA (16 gare)

  • 3 “X2” nelle ultime 4 gare
  • 12 “12” (senza pareggi) nelle ultime 13 gare
  • 13 “1X” nelle 16 gare
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 4 “Gol” consecutivi
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 4 “Over 2.5” consecutivi
  • 7 “Over 2.5” nelle ultime 8 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 25 “Gol Casa” consecutivi in casa
  • 23 “Over 1.5” consecutivi in casa
  • 29 “Gol Casa” nelle ultime 30 gare in casa

NAPOLI (3°)

IN GENERALE (33 gare)

  • 7 gare consecutive senza sconfitte
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 22 gare
  • 7 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 25 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 26
  • 3 “Over 2.5” consecutivi
  • 6 “Over 2.5” nelle ultime 7 gare
  • 26 “Over 1.5” consecutivi
  • 27 “Over 1.5” nelle ultime 28 gare

IN TRASFERTA (16 gare)

  • 6 “2” (vittorie) nelle ultime 7 gare
  • 10 “X2” consecutivi
  • 11 “X2” nelle ultime 12 gare
  • 7 “Gol” nelle ultime 8 gare
  • 12 “Gol Ospite” consecutivi
  • 12 “Over 2.5” consecutivi

DALLO SCORSO CAMPIONATO

Non ci sono statistiche in corso interessanti

Most recent football info here. In the process of fetching stats from soccer data source.

News dai campi:

Qui Inter.
Pioli dovrebbe confermare l’attacco con Candreva, Joao Mario e Perisic dietro Icardi. Pronto comunque Eder. Nagatomo a sinistra al posto dell’infortunato Ansaldi. Patto nello spogliatoio neroazzurro per l’Europa League.

Le parole di Pioli: “Col Napoli non sarà facile, dobbiamo ritrovare compattezza e lucidità. In settimana abbiamo lavorato bene e vogliamo dimostrare di che pasta siamo fatti. Abbiamo lavorato bene in ritiro e ci siamo concentrati sulle situazioni che ci stanno penalizzando. Ho visto la voglia giusta per superare il momento delicato. Stare insieme serve a lavorare insieme sul campo. Dobbiamo trovare quella continuità che ci è mancata, cominciando bene le gare e restando in partita fino alla fine”.

Il divario col Napoli: “La distanza in classifica è ampia, il Napoli ha avuto più continuità. Si tratta di una squadra di grande qualità, organizzata e allenata bene. Lavora insieme da anni e ci sono stati innesti mirati per portare avanti il progetto del tecnico. Per lunghi tratti noi siamo stati di alto livello, i valori li abbiamo dimostrare. Dobbiamo dimostrare di poter essere all’altezza di questo avversario. Fino alla fine ci aspettano 5 partite importanti. I bilanci si fanno a fine stagione. Abbiamo il dovere di dare il massimo fino alla fine“.

Poi ancora: “I numeri del Napoli parlano chiaro. Ha una fase offensiva straordinaria, ma anche noi non siamo male in fase offensiva. Ci siamo concentrati sul livello di gioco e sulla disposizione in campo. Voglio che la squadra abbia continuità per tutta la gara. Come si ferma il Napoli? Cercando di giocare meglio dei partenopei , con idee e intensità. Serve la compattezza che nelle ultime gare ci è mancata. Con loro sarebbe grave non mantenere le distanze. Hanno qualità per fare male”.

Sulle presunti dimissioni: Non ho mai pensato alle dimissioni e mai ci penserò. Credo si sia parlato troppo e persa troppa energia parlando del mio futuro e poco del presente dell’Inter. Per costruire il futuro di questa squadra bisogna lavorare sul presente”.

Infine il tecnico ha aggiunto: Non bisogna farsi condizionare dal risultato, ma analizzare tutta la prestazione. Con la Juve non fu una prestazione negativa, anzi. Io tutte le settimane cerco di lavorare molto sulle nostre situazioni e cerco di capire gli avversari, per interrompere le loro giocate preferite e scoprire i loro lati deboli. Abbiamo un sistema di gioco che ci dà garanzie, ma le posizioni in campo ogni gara possono cambiare per trarne vantaggio. I giocatori sono consapevoli del fatto che, provare posizioni diverse, può essere importante per lo sviluppo della gara”.

Qui Napoli.
Rosa al completo per Sarri che dovrebbe affidarsi in attacco a Mertens, ma occhio a Milik che contro il Sassuolo ha fatto bene.

Le parole di Sarri: “Come ha detto bene Koulibaly, dobbiamo credere di poterle vincere tutte. Poi magari non arriviamo secondi, purtroppo non dipende solo da noi. Pioli ha fatto un ottimo lavoro, ora ha avuto una flessione che ha convinto la società a optare per il ritiro. L’Inter è forte e avrà una reazione. Sarà una partita pericolosa e chi va a San Siro non può aspettarsi una sfida semplice”.

La Roma sarà impegnata nel derby con la Lazio: “Noi dobbiamo pensare alla nostra partita e non alle altre. Vogliamo fare una grande partita a San Siro, poi dal fischio finale penseremo al Cagliari senza pensare ad altro. Siamo cresciuti sotto molti punti di vista e reagiamo diversamente rispetto al passato. Siamo più cattivi e determinati e questo percorso mi rende orgoglioso. L’unico problema da risolvere è che una volta in vantaggio tendiamo a sbagliare di più”.

Poi ancora: “Quando abbiamo la sensazione di avere la partita in mano, dobbiamo innalzare l’attenzione con più ferocia. L’Inter tornerà a fare risultati. Non credo che farà altri campionati da 6°-7° posto. Sono problematiche che però non intaccano il nostro lavoro e i nostri sogni. Abbiamo una pericolosità offensiva fenomenale. Se prendessimo meno goal stupidi e avessimo una maggiore stabilità difensiva, sarebbe il massimo. Abbiamo qualche calo ed è tutta questione mentale. Quando non abbiamo in mano il match utilizziamo molto il portiere. Ci sono momenti in cui la testa funziona meno e dobbiamo limitarli. Nel gol di Mazzitelli, per esempio, l’errore è stato far entrare una palla corta ad altezza uomo. Non dovrebbe mai passare, poi si può discutere su tutto, ma è così”. 

I precedenti tra Pioli e Sarri

  1. Napoli – Inter 3-0 (Serie A 16/17)
  2. Lazio – Napoli 0-2 (Serie A 15/16)
  3. Napoli – Lazio 5-0 (Serie A 15/16)
  4. Lazio – Empoli 4-0 (Serie A 14/15)
  5. Empoli – Lazio 2-1 (Serie A 14/15)
  6. Modena- Pescara 2-0 (Serie B 05/06)

Probabili formazioni:

INTER (4-2-3-1) Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Pioli
Squalificati: /
Indisponibili: Ansaldi

NAPOLI (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic; Allan, Diawara (Jorginho) Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri
Squalificati: /
Indisponibili: Tonelli