Torino - Napoli

Domenica 14 Maggio ore 15:00

14 “Gol” consecutivi per il Toro, 12 “Over 2.5” nelle ultime 13 trasferte partenopee!

Se il Torino non ha altri obiettivi se non quello di onorare l’Olimpico dove ha perso solo contro la Juventus, il Napoli dei tanti applausi a zeru tituli, deve vincere. Senza se e senza ma. In palio c’è l’accesso diretto alla prossima Champions League.

Nei prossimi 2 turni se gli uni se la vedranno con Genoa e Sassuolo, gli altri con Fiorentina e Sampdoria. Attenti ad una indicazione statistica potenzialmente interessante sul fronte tattico dato che Sarri, sui calci piazzati, è stato capace di pretendere una difesa a zona addirittura anche contro il Real Madrid. Signore e Signori, come sottolineato da Eurosport: escludendo i calci di rigore, il Torino è la squadra più prolifica di questo campionato su palla inattiva (18 reti).

Sfida da urlo tra i due bomber in classifica marcatori distanti 1 solo rete l’uno dall’altro. Belotti in Serie A ha già segnato 3 reti contro il Napoli (ancora nessuna rete casalinga però), Mertens invece, nella partita d’andata è stato protagonista addirittura di una quadripletta; 8 reti nelle ultime 9 presenze per questo Super Nove belga.

Che goal signori… Me lo conservo come risposta alla domanda alla quale di tanto in tanto mi ritrovo a rispondere. “Perché ami il calcio?”.

Il pronostico:

“Over 2.5” (1.30) – rischio medio

“Over 2.5 + Gol” (1.50) – rischio alto

“2 + Over 2.5” (1.85) – rischio altissimo

Alternative: “X2 + Over 1.5” (1.24) – rischio medio; “2” (1.53) – rischio alto

Quote poco entusiasmanti!

I difetti tattici e caratteriali di questo Torino sembrano un pasto ideale per le trame fendenti del Napoli che però, seppure in trasferta, avrà sulle spalle la pressione data dall’obbligo di vincere. 

14 “Gol” consecutivi per il Toro, 12 “Over 2.5” nelle ultime 13 trasferte partenopee! Già, del resto, in casa del 5° miglior attacco, arriva il miglior attacco del campionato. Fioccano “1X” in casa degli uni e “X2” nelle trasferte degli altri. Attenti però, perché il Torino all’Olimpico è reduce da 4 “X” consecutive.

Quanto ai marcatori, se Belotti (2.05) ultimamente è parso un pochino spento o magari sovrappensiero o magari semplicemente un po’ stanco, Mertens (1.52) continua a macinare difese e a tirarne fuori statistiche e poesie da capogiro!

Lo studio statistico: 

Risultato andata: Napoli – Torino 5 – 3

TORINO (9°)

IN GENERALE (35 gare)

  • 2 “X” (pareggi) consecutivi
  • 3 “X” (pareggi) nelle ultime 4 gare
  • 7 gare consecutive senza sconfitte
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 10 gare
  • 7 “X2” consecutivi
  • 14 “Gol” consecutivi
  • 16 “Gol Casa” consecutivi
  • 21 “Gol Casa” nelle ultime 22 gare
  • 16 “Over 1.5” consecutivi
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare

IN CASA (17 gare)

  • 4 “X” (pareggi) consecutivi
  • 9 “1X” consecutivi
  • 16 “1X” nelle 17 gare
  • 8 “Gol” consecutivi
  • 14 “Gol” nelle ultime 15 gare
  • 15 “Gol Casa” consecutivi
  • 16 “Gol Casa” nelle 17 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 21 “Gol Casa” nelle ultime 22 gare in casa

NAPOLI (3°)

IN GENERALE (35 gare)

  • 2 vittorie consecutive
  • 4 vittorie nelle ultime 5 gare
  • 9 gare consecutive senza sconfitte
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 24 gare
  • 9 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 27 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 28
  • 4 “Over 2.5” nelle ultime 5 gare
  • 27 “Over 1.5” nelle ultime 28 gare

IN TRASFERTA (17 gare)

  • 7 “2” (vittorie) nelle ultime 8 gare
  • 11 “X2” consecutivi
  • 12 “X2” nelle ultime 13 gare
  • 7 “Gol” nelle ultime 9 gare
  • 13 “Gol Ospite” consecutivi
  • 12 “Over 2.5” nelle ultime 13 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

Non ci sono statistiche in corso interessanti

Most recent football info here. In the process of fetching stats from soccer data source.

News dai campi:

Qui Torino.
Mihajlovic in leggera emergenza per le squalifiche di Aquah e Moretti. Sono recuperati Baselli e De Silvestri. In avanti Ljajic, Boyè e Iago Falque pronti a supportare Belotti.

Le parole del tecnico alla vigilia: “Dopo aver affrontato la squadra più forte, ora affronteremo la squadra più bella, quella che gioca il calcio migliore, l’unica che ci ha messo sotto. Noi come sempre giocheremo a testa alta, cercando di difendere il nostro campo. Cercheremo di metterci la stessa voglia che si è vista contro la Juve. Voglio che i ragazzi dimostrino di essere uniti”.

Poi ancora: “I confronti con gli allenatori e le squadre del passato non mi fanno paura, mi fanno piacere. A oggi abbiamo 8 punti in più del Toro dell’anno scorso e ci sono bellissime basi per migliorarsi. A parte qualche partita, credo che i tifosi si possano riconoscere in questa squadra”.

Poi una piccola polemica post derby: “Mi chiedo come mai gli insulti che ci sono stati nei miei confronti dopo l’allontanamento nel derby, e anche quelli che ci sono stati martedì contro di me in Juve-Monaco, non sono stati sentiti e sanzionati. Voglio precisare che non ho insultato l’arbitro, ma ho solo protestato. Ho comunque preso 2 giornate di squalifica e 10.000 euro di multa. Io ho sbagliato, ma mi chiedo perché nei confronti degli insulti nei miei confronti non si sia fatto nulla. Io sono orgoglioso di essere serbo, sono certamente più orgoglioso io di essere serbo o zingaro che gli italiani di essere connazionali di quelli che mi hanno insultato”. 

Qui Napoli.
Maksimovic unico indisponibile per Sarri per la trasferta di Torino, decisiva per il 2° posto. Zielinski è in vantaggio su Allan a centrocampo.

Le parole di Sarri: “Sarà una domenica importantissima. Per noi sarà una gara difficile, il Torino in casa ha sempre fatto risultati importanti. Ma era giusto giocare in contemporanea con la Roma. Per noi non cambia niente, mentre nella gestione dell’altra gara qualcosa può cambiare. Non parlo della Juve, che dovrà giocare per chiudere il discorso scudetto, ma la Roma avrà modo di impostare la partita a seconda del nostro risultato”.

De Laurentiis ha prospettato un futuro alla Ferguson per Sarri: Il Napoli per me è una grande soddisfazione. Dopo Empoli tutti parlavano bene di me, ma soltanto De Laurentiis ha avuto il coraggio di chiamarmi. Gli devo molto. Fino ad ora con il calcio non mi sono arricchito, con il prossimo contratto invece mi vorrei arricchire. Lo sento come un obbligo nei confronti della mia famiglia”.

Sulla gara contro i granata: “Il Torino è pericoloso, può spaccare le partite con le ripartenze. A noi serve il risultato, quindi potremmo rinforzare il centrocampo senza snaturare il palleggio. La temperatura sarà alta, quindi avere il pallone potrà essere importante. Il caldo? Io gioco all’orario che mi dicono, però per offrire uno spettacolo all’altezza bisogna giocare di sera”.

Poi ancora: “Sappiamo bene che la Champions porta introiti importanti. Il preliminare a metà agosto è difficile, ma ancora non abbiamo preso in considerazione questa ipotesi. Pensiamo di andare direttamente in Champions League, ma non dipende solo da noi. Penseremo ai preliminari quando avremo la certezza che li dovremo affrontare”. 

I precedenti tra Mihajlovic e Sarri

  1. Napoli – Torino 5-3 (Serie A 16/17)
  2. Napoli – Milan 1-1 (Serie A 15/16)
  3. Milan – Napoli 0-4 (Serie A 15/16)
  4. Empoli – Sampdoria 1-1 (Serie A 14/15)
  5. Sampdoria 1- Empoli 1-0 (Serie A 14/15)

Probabili formazioni:

Torino (4-2-3-1) Hart; Zappacosta, Castan, Rossettini, Molinaro; Obi, Baselli; Iago Falque, Ljalic, Boyè; Belotti. Allenatore: Mihajlovic.
Squalificati: Acquah, Moretti
Indisponibili: /

Napoli (4-3-3) Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Insigne, Mertens, Callejon. Allenatore: Sarri.
Squalificati: /
Indisponibili: /