liga 11a giornata

Dopo la prevedibile vittoria della Juventus in casa del Milan, il Napoli non ha scelta: non deve lasciarsi distrarre dalla sfida col City, deve vincere e riscattare i due pareggi con “Gol” raccolti nei 2 precedenti dello scorso campionato contro il Sassuolo. Stesso discorso per l’Inter, è chiamata vincere, in quanto è stata addirittura sorpassata virtualmente dai bianconeri.

Intanto la domenica, seppur povera di big, offrirà qualche partita ostica in chiave pronostico (specie dopo il turn over), ma anche diversi spunti d’approfondimento. Partiamo dagli ex. La Lazio se ne troverà di fronte ben 3 a Benevento: Cataldi, Lombardi e Ciciretti. Questo Genoa in ripresa invece, sarà ospite di una Spal in crisi, ma che potrebbe schierare la coppia di ex Paloschi – Borriello che hanno nel Genoa rispettivamente la loro vittima e seconda vittima preferita di Serie A.

Passiamo ai record. Giampaolo può battere i numeri di Boskov, per ora almeno quelli. A Marassi la Sampdoria caccia l record di 5 vittorie consecutive come nell’anno dello scudetto, Quagliarella che in passato ha spesso purgato il Chievo, si scalda per affiancare Duvan Zapata.

Troppi dubbi aleggiano su Crotone – Fiorentina, mentre Gasperini ha introdotto Udinese – Atalanta così: “Ciò che conta è giovedì. In campionato c’è tempo per recuperare”. Mah… Del Neri non può contare su chissà quale compattezza di gruppo, ma intanto tra le statistiche del Friuli fioccano “Gol Casa” e precedenti a favore del friulani.

La domenica si chiuderà con Torino – Cagliari, che oltre a poter essere la partita del possibile ritorno di Belotti, sarà la partita di Mihajlovic, a rischio esonero in quanto vittima dell’imborghesimento del calcio. Clicca su Torino – Cagliari per capirne di più.

Buono studio! Anzi, #studiale

Con Passione, 

Il Direttore 

Ecco i link ai nostri articoli

Domenica 12:30

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 20:45

Lunedì 20:45