serieB-15

BARI - CARPI

SABATO 19 NOVEMBRE ORE 15:00

Bari a – 4 punti dal Carpi che occupa proprio l’8ª posizione, l’ultima a fine campionato utileal raggiungimento degli spareggi play-off.

Dopo 14 turni, solo 14 reti segnate e 16 subite per il Bari, 15 reti segnate e 12 subite per il Carpi.
Galletti rasserenati dai tifosi, ospiti rasserenati dalla società. Chi arriva meglio alla partita? Entrambe sono attese da un big match, il Bari sarà prossimo ospite del Verona, al Carpi toccherà ospitare il Cittadella.

Il pronostico:

“Under 1.5 1° Tempo” (1.29) – rischio medio

Se di mezzo non ci fosse stato uno stadio pretenzioso come il San Nicola, avremmo detto “X” con biscotto.
Oltre alla classifica, Mr. Colantuono deve far fronte ai problemi tattici e psicologici che hanno caratterizzato sin qui il Bari.
Gli ospiti non attraversano un gran bel momento, ma la società ha confermato la fiducia allo staff, e soprattutto c’è da dire una cosa: il Carpi (tutto aggressività e ripartenze) in trasferta rende meglio!

Lo studio statistico: 

BARI

IN GENERALE (14 gare)

  • “1X” consecutivi
  • Solo 2 vittorie nelle ultime 10
  • “1” nelle ultime 6 gare
  • “Gol Casa” consecutivi
  • “Under 2.5” nelle ultime 4 gare
  • “Over 1.5” nelle ultime 9 gare

IN CASA (7 gare)

  • SEMPRE “Over 1.5”
  • “Gol Ospite” nelle ultime 7 gare
  • “Under 2.5” nelle ultime 4 gare
  • “Under 3.5” nelle ultime 7 gare
  • “Gol Casa” nelle ultime 7 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 11 “Over 1.5” consecutivi in casa

CARPI

IN GENERALE (14 gare)

  • 3 gare consecutive senza vittorie
  • “Under 2.5” consecutivi
  • Solo 2 sconfitte nelle ultime 11
  • “Under 3.5” nelle ultime 9 gare
  • “Over 1.5” nelle ultime 6 gare

IN TRASFERTA (7 gare)

  • “X2” nelle ultime 5 gare
  • “Gol Ospite” nelle ultime 5 gare
  • “No Gol Casa” nelle ultime 4 gare
  • “Under 2.5” nelle ultime 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 21 “Under 3.5” nelle ultime 23 gare in trasferta

News dai campi:
Qui Bari. Monachello sarà sottoposto, nella prossima settimana, a intervento chirurgico per ernia inguinale. Lavoro differenziato per Di Cesare e Castrovilli. Colantuono: “Ho rivisto la gara con lo Spezia in dvd. Nel primo tempo abbiamo fatto davvero bene. Dobbiamo migliorare il 2° tempo. Ci fermeremo sempre a calciare le punizioni, le palle inattive. Va tutto lavorato. Noi siamo qui a far questo. Non sto mai a guardare i minuti. Se cambierò qualcosa? Sì. Già Di Cesare non ci sarà, un cambio forzato. In alcuni ruoli siamo questi. Ad esempio Capradossi non l’ho mai visto, così come Scalera, perché erano in nazionale. Le scelte non si discosteranno molto, ma qualcosa cambieremo. A centrocampo probabilmente faremo un cambio. Domenica è stato un tempo noi, un tempo loro. Nel primo tempo abbiamo fatto bene nonostante stiamo insieme da pocoLa sostituzione di Fedele con lo Spezia? Fa parte del gioco. Bisogna metterlo in preventivo. Volevo cambiare Romizi perché era ammonito e temevo di rimanere in 10 con l’arrivo di Piccolo. Poi però le mezzali erano in difficoltà e allora ho tolto prima Valiani perché sulle palle alte era meglio Fedele. Poi ho tolto Fedele perché onestamente era molto down in quel momento. Io sergente di ferro? Non mi sento affatto così. Mi piacciono poche cose ma chiare: c’è il tempo di lavorare sodo e quello di staccare la spina. È chiaro che in questo lavoro vanno messi dei paletti, anche perché poi se le cose vanno male va via l’allenatore mica i calciatori. Si può fare tutto ma nei momenti giusti. Se hai anche grande aggressività e giocatori di qualità, e noi qualcuno lo abbiamo, è più facile portare a casa il risultato. Il Carpi è pari a noi come valore della squadra, dovremo stare attenti, sarà una partita equilibrata, ma non dobbiamo abbassarci troppo. Dovremo essere pronti a tutto, e a fare tutto bene. Se andate a riguardare il primo tempo con lo Spezia, abbiamo attaccato in 4-5 giocatori. Sono tanti, e così bisogna fare per segnare. Ovvio che con gli altri devi essere bravo a non mettere nella condizione la squadra avversaria di ripartire. Bisogna essere bravi sull’equilibrio. A un certo punto ci siamo spezzati. Nella ripresa poi abbiamo sbagliato la giocata per ripartire. Quando raggiungeremo questo tipo di mentalità, ovvero attaccare la porta, ma anche effettuare un lavoro preventivo, avremo risolto gran parte dei problemi. Carpi squadra fisica con giocatori importanti. L’anno scorso hanno tenuto vivo il campionato. Loro meglio fuori casa che tra le mura amiche. Dobbiamo lavorare. Non mi va di entrare nel particolare perché sembra di fare parallelismi con chi c’era prima. Se domenica avessimo vinto 3-0 avrei detto le stesse cose. C’è sempre da lavorare. Bari è una città meravigliosa, Bari Vecchia è fantastica, si mangia benissimo. Ma qui siamo venuti a lavorare. Sempre. Ho parlato con Fedele. Sono stati grandi anche i tifosi, sono venuti a dare una pacca sulla spalla. A lui è servito, i primi giorni era molto dispiaciuto”. Ed infatti in settimana i tifosi hanno regalato una sciarpa all’autore dell’autorete costata il pareggio nel posticipo di domenica scorsa. 
Qui Carpi. 
Solo Jawo out che prosegue il recupero lavorando a parte. Struna si candida ad una maglia da titolare, mentre Letizia potrebbe essere spostato sulla linea di centrocampo. Castori: “Dopo la gara con l’Avellino ho fatto i complimenti alla squadra per la prestazione. Nonostante i risultati questa è la strada giusta, c’è la giusta serenità. A volte nel calcio i frutti non si raccolgono subito, ma bisogna rimanere tranquilli. Ci ha fatto molto piacere la vicinanza della società, ci ha gratificato. Abbiamo dato tutto in campo e ci è stato riconosciuto dai vertici. Ha detto ai ragazzi di non demoralizzarsi e di insistere su questa strada. Un campionato lungo 9 o 10 mesi è normale che ci porti ad avere momenti buoni ed altri meno buoni. L’importante è che il gruppo sia sereno, senza nervosismi. Siamo consapevoli di aver disputato grandi partite, raccogliendo meno di quello che avremmo meritato. Nel calcio ci può stare, non piangiamoci addosso: la chiave è lavorare sodo”.

 

Probabili formazioni:
Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Moras, Di Cesare, Cassani; Fedele, Romizi, Valiani; Brienza, Maniero, De Luca. All.: Colantuono
Carpi (4-4-1-1): Colombi; Struna, Romagnoli, Poli, Gagliolo; Letizia, Mbaye, Bianco, Di Gaudio; Lollo;De Marchi. All.: Castori.

 

Condividi
>