liga 3a giornata

Avete presente quella frase automatica e spesso insapore che parte ogni qualvolta un calciatore o un allenatore abbia appena vinto una partita di calcio? Ecco, non vedevo l’ora di citarla!

I colpacci della scorsa giornata!

E già, perché dopo una domenica di Serie B in cui sono state messe a segno perle a quota da capogiro del tipo “X” tra Cesena e Venezia, “Caputo segna si” e addirittura “Mokulu segna si“, si fa subito a farsi male. È proprio in questi momenti che bisogna stringere una volta di più il portafogli in tasca prima di aprirlo e puntare in preda ai facili entusiasmi.

La giornata di Serie B come al solito è difficile e questa probabilmente lo è di più.

Ma attenti: non si tratta della solita frase fatta del tipo “Pensiamo al prossimo avversario”. Questo turno abbonda di scontri diretti, presenta un derby (quello tra Spezia e Virtus Entella) e ben 4 squadre ancora ferme a 0 nella casella delle reti segnate. Parliamo del Venezia di Pippo Inzaghi, del Cesena di Camplone (che ha chiesto più coraggio contro questa Ternana sbarazzina), della Pro Vercelli di Mr. Grassadonia (ex difensore discepolo di Zeman), del Novara di Mr. Corini e dello Spezia di Mr. Gallo (protagonista di un buon secondo tempo nella sfida persa per 1-0 a Carpi). A proposito, così come il Venezia, il Carpi non ha ancora subito reti.

I blabla me li risparmio, sappiamo tutti cose del tipo: Palermo – Empoli è sfida tra retrocesse. E quindi vi risparmio le altre “bezzecole“. A proposito, leggete nell’apposita recensione pre-partita cosa pensa Mr. Atzori dell’aria che si respira a Palermo.

Buono studio signori. Appassionatevi, entrate in ogni singolo dettaglio, il calcio si impara piano piano…

 

Con Passione,

 

Il Direttore

Ecco i link ai nostri articoli

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00