liga 16a giornata

E già, sembra incredibile, ma è vero. Settimana scorsa, ho sfiorato l’EN plein totale del sabato di Serie B: centrati 15 pronostici su 16, con tanto di “Caputo segna si” a quota 2.00.

Ma che sabato aspettarci? Questa è una di quelle giornate a rischio sorprese ragazzi. Diverse partite presentano statistiche per niente o comunque poco invitanti in chiave pronostico. Qualcosa in più sui miei pareri e i miei dubbi, potete scoprirla leggendo ciascuno degli studi prepartita preparati apposta per voi.

Magari vi farete anche una vostra idea e capirete che qualche occasione nascosta in realtà c’è. Intanto vi presento qualche statistica. Vi cito subito l’altra notizia incredibile della giornata: il Pescara di Zeman, contrariamente a quanto fa in casa, ha offerto 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 trasferte. A proposito: dalla contestazione in poi, lo Spezia ha solo pareggiato!

Qui vi anticipo anche che la coppia Fiorin-Maresca (Ascoli) potrebbe essere considerata a rischio esonero, e che la Salernitana, imbattuta da 12 partite, se la vedrà in casa di quel pazzo Cittadella che, nella sua altalena di risultati, lunedì ha vinto a Palermo 3-0.

A proposito, nel big match del Partenio, nonostante non sembri essersi davvero ritrovato, l’Avellino potrebbe giovare del vantaggio di aver avuto 3 giorni di preparazione in più rispetto ai rosanero. Attenti agli “Under 2.5” casalinghi del Venezia di Pippo Inzaghi, l’ex prima punta che predilige difesa e contropiede.

Prima del posticipo del lunedì, la domenica di Serie B sarà timbrata da due derby da urlo. L’attesissimo derby pugliese tra Bari e Foggia si giocherà domenica all’ora in cui le donne del Sud cominciano a tirar fuori le braciole dal sugo. Alle 15:00 invece, si giocherà il derby umbro tra Ternana e Perugia. Partita tutt’altro che anonima. Da una parte un Pochesci sempre scatenato, per chi non lo ricordi, si tratta di colui che settimana scorsa ha avuto il coraggio di non lasciarsi andare alle frasi fatte: “Il calcio italiano sta finendo. Ci menano e poi piangiamo. Questo perché le squadre italiane non attingono dai calciatori delle serie minori che magari hanno più fame di quelli che già partono giovanissimi dalla Serie A”. Dicevamo… da una parte Pochesci, dall’altra un Grifone che dopo una serie di partite senza vittorie che durava da quando il sole tramontava ancora dopo le 18:00, settimana scorsa ha vinto 5-0 sul Carpi.

Tu chiamala se vuoi… Serie B!

#studiale

Con Passione,

Il Direttore

Ecco i link ai nostri articoli

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Domenica 12:30

Domenica 15:00

Lunedì 20:30