Lega-Pro-1

Il Teramo quest’anno fa sul serio, ed ha migliorato la sua rosa piazzando importanti colpi di mercato: preso Croce dal Monopoli, sono arrivati Placido, Carrari e Ilari. E’ anche arrivato a titolo gratuito l’esperto attaccante Sansovini dal Pescara. Ceduti invece Narduzzo, Cerqueti, Tonti e Placido. Nuovo allenatore per gli abruzzesi, si tratta di Lamberto Zauli che alla presentazione ha dichiarato al Messaggero: “Per me un’occasione unica, essere qui è un grande orgoglio ed io e il mio staff daremo tutto affinché questa squadra raggiunga i risultati che merita”.

 

Il Teramo negli ultimi anni:
Infrangere il sogno chiamato Serie B è un attimo. Lo sanno benissimo i tifosi del Teramo che nella stagione 2014/2015 hanno ottenuto con un turno d’anticipo, la promozione in Serie B. Il 29 agosto 2015 però, con la definitiva sentenza di secondo grado della Corte d’Appello Federale della Figc, il Teramo è stato retrocesso in Lega Pro con una penalizzazione di 6 punti per responsabilità diretta del presidente Campitelli nel concordare col Savona, la decisiva vittoria per la promozione, alla penultima giornata. Complice anche la penalità, il Teramo ha chiuso la stagione scorsa all’8° posto e quest’anno riparte con le ambizioni di fare un campionato da protagonista.

 

La carriera del tecnico Zauli:
La carriera da allenatore di Zauli è partita da Fano, che all’epoca militava in Seconda Divisione. Poi l’approdo alla Reggina, in seguito al Real Vicenza, Santarcangelo e di recente nella stagione 2015/2016 ha allenato il Santarcangelo, conquistando la salvezza.

 

Il modulo e i risultati di mister Zauli:
Il tecnico predilige il 4-3-1-2 come modulo di gioco. Durante la carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 31,8% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 27,3% dei match, mentre ne ha perso il 40,9%.

>