Lega-Pro-1

Provare ad evitare la retrocessione. Questo l’obiettivo del Siracusa nella prossima Lega Pro. La punta Scardina, il difensore Turati, il terzino Brumat sono alcuni degli acquisti messi a segno dalla società sicula per affrontare la stagione 2016/2017. Alla voce cessioni si registrano i nomi del centrale Simonessi, dell’ala Gallon e della punta Ricciardo.

 

Il Siracusa degli ultimi tempi:
E’ una delle neopromosse dalla Serie D e dal professionismo mancava dal 2012. Quell’annata è stata nefasta per la società sicula: il 16 luglio 2012, tra l’incredulità generale, il presidente Luigi Salvoldi non ha versato la fidejussione necessaria per l’iscrizione, causa problemi economici, mettendo in condizione il consiglio direttivo della Lega Pro di escludere il Siracusa dalla Prima Divisione. A differenza del 1995, la società non è andata incontro al fallimento ma la proprietà, delusa dall’indifferenza generale, ha deciso di non iscrivere la prima squadra a nessun campionato, se non in quelli giovanili (allievi e giovanissimi). L’estate 2012, come quella 1995, dunque verrà ricordata a lungo in città per il rischio concreto di non essere rappresentati da nessuna realtà calcistica che porti il nome del Siracusa. Da allora una lenta risalita fino al 2016 quando, con l’accesso al campionato professionistico di 3ª serie, viene data una nuova conformazione societaria, ed esattamente il 14 giugno 2016 viene cambiata la denominazione in Siracusa Calcio.

 

La carriera di mister Sottil:
A Siracusa c’era già stato nella stagione 2011/2012, coincisa con il fallimento del sodalizio. Il tecnico Sottil ci è tornato la scorsa stagione riprendendo ciò che aveva lasciato in sospeso e portando a squadra in Lega Pro. Il tecnico prima di Siracusa, ha allenato il Cuneo e la Paganese.

 

Il modulo e i risultati di mister Sottil:
Il tecnico predilige il 4-3-3 come modulo di gioco. Durante la carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 38,8% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 30,2% dei match, mentre ne ha perso il 31,0%.

>