E per questa settimana, eccoci all’appuntamento con la Top Ten dei goal più belli di Bundesliga. Dopo aver visto quelli della Serie A, della Premier League e della Liga 2016/2017, sdraiatevi comodi e guardate le prodezze del campionato tedesco. Tra conclusioni potenti dalla distanza, colpi di classe e azioni personali, c’è tanto da ammirare!

Buon divertimento!

10° Posto: Barkok

Non ha giocato molto la scorsa stagione con la maglia dell’Eintracht Francoforte (solo 18 presenze in campionato e 2 reti realizzate), ma il trequartista classe ’98 Barkok si è meritato un posto nella nostra Top Ten. Contro il Magonza, nel match della 16ª giornata, ha messo in luce tutta la sua classe e la sua potenza, dribblando praticamente tutta la squadra avversaria.

9° Posto: Philipp

Sarà stato forse questo goal, realizzato contro il Werder Brema alla 9ª giornata, a far innamorare il Borussia Dortmund di Maximilian Philipp? Non lo sappiamo, ma sta di fatto che l’attaccante classe ’94 la prossima stagione vestirà la maglia giallonera. Con il Friburgo ha collezionato 27 presenze complessive (25 in campionato e 2 in DFB Pokal) con 9 reti all’attivo.

8° Posto: Calhanoglu

Non stiamo qui ad osannare le prestazioni di Hakan Calhanoglu perché non è il caso. I goal parlano per lui. Non solo punizioni, perché delle 6 reti realizzate in sole 15 presenze in Bundesliga la scorsa stagione, c’e una prodezza realizzata in semi rovesciata contro l’Hertha Berlino alla 17ª giornata.

7° Posto: Bentaleb

È un centrocampista centrale, ma all’occorrenza può agire da difensore e, in alcune circostanze, si trasforma anche in bomber. La scorsa stagione con la maglia dello Schalke 04, Nabil Bentaleb ha segnato 5 reti in 32 presenze. Contro l’Augusta, alla 7ª giornata, ha messo in mostra il suo potente piede sinistro.

6° Posto: Guerreiro

Non è servito a molto il goal di Guerreiro nel match contro il Bayern Monaco della 28ª giornata (4-1 il finale), ma come non ammirare questo missile terra-aria? Un bolide pazzesco lasciato partire dal limine dell’area di rigore che ha incenerito il portiere avversario.

5° Posto: Kramaric

Come tutta la squadra dell’Hoffenheim, anche Kramaric è reduce da una stagione favolosa. L’attaccante ha realizzato 18 reti in 36 presenze con la squadra di Nagelsmann, centrando la qualificazione ai preliminari di Champions.

4° Posto: Plattenhardt

È un classe ’92 con una qualità su tutte: specialista sulle punizioni. Plattenhardt, terzino sinistro dal 2014 all’Hertha Berlino, ricorda un po’ Ricardo Rodriguez, appena passato al Milan.

3° Posto: Gnabry

Gnabry è un talento puro, sbocciato la scorsa stagione con la maglia del Werder Brema e subito acquistato da Bayern Monaco. 11 goal in 27 presenze con la maglia biancoverde e, quello realizzato alla 3ª giornata contro il M’bach,  ha messo in luce tutto il suo talento.

2° Posto: Risse

Avete letto bene nell’anteprima del video: 34 metri! Questa la distanza tra la porta e il calcio di punizione battuto da Risse, centrocampista del Colonia. Una parabola pazzesca che si è infilata alle spalle del portiere del M’bach.

1° Posto: Xabi Alonso

Ha appeso gli scarpini al chiodo, ma l’ultima stagione di Xabi Alonso è stata comunque grande. 38 presenze in totale e 3 reti all’attivo per il centrocampista spagnolo. La rete alla 1ª giornata contro il Werder Brema è un mix di sicurezza e pazzia.