In trepidante attesa!
Questa è più o meno la sensazione che noi tutti appassionati di calcio stiamo vivendo. Sabato si avvicina e cominciano già i primi preparativi per organizzarsi e guardare la finale. C’è chi la vedrà da solo in rigoroso silenzio con le tapparelle abbassate (Mughini docet), chi la vedrà con gli amici e con il solito carico di birra, chi tiferà Juve e chi tiferà Real, chi semplicemente si godrà lo spettacolo e chi purtroppo sarà costretto a guardare solo il risultato poiché a lavoro. Noi di OkPronostico siamo vicini a tutti e, in attesa della grande gara di sabato sera, vi regaliamo alcune curiosità.

In questo articolo vi proporremo i cosidetti “Bastardi senza gloria“, che però, non riguardano il film di Tarantino. Questi bastardi, sono invece gli ex che si affronteranno in questa finale: Zidane Morata gli ex Juve, Khedira e Higuain gli ex Real. Tutti e 4 hanno lasciato ottimi ricordi nelle loro ex squadre. Tuttavia questi ricordi non sono mai (o quasi) combaciati con la vittoria della Coppa dalle Grandi Orecchie.

Partiamo dall’attuale allenatore delle merengues, Zinedine Zidane. Carattere controverso (con la telecronaca in francese godiamo di più), ma tecnica cristallina. Il francese è stato uno dei calciatori più rappresentativi del futboll transalpino. Nel 1998 ha vinto il Pallone d’Oro grazie alle memorabili prestazioni offerte nel Mondiale dello stesso anno, che sono valse alla Francia la vittoria nel Campionato del Mondo.

 

Zizou ha un feeling speciale con la Champions League: l’ha vinta una volta da calciatore nel 2002, e una volta da allenatore nella finale di Milano dello scorso anno. Non l’ha mai vinta indossando però, i colori bianconeri. Nei suoi 5 anni di militanza nella Juventus, il francese l’ha sfiorata ben 2 volte: nel 1997, finale persa con il Borussia Dortmund e nel 1998, finale persa proprio contro il Real Madrid.

Probabilmente, anche a causa della continua ricerca della Coppa dalle Grandi Orecchie, nel 2001 ha accettato di trasferirsi al Real Madrid per la cifra monstre di 150 miliardi di lire (considerata l’inflazione e il potere d’acquisto attuale, quasi 130 milioni di euro). Tuttavia, coi bianconeri, si è tolto anche importanti soddisfazioni:2 campionati italiani, 1 Coppa Intercontinentale e 1 Supercoppa Europea.

 

L’altro ex Juve è Alvaro Morata. Lo spagnolo è stato recomprato dal Real la scorsa estate per 40 milioni di euro, a fronte dei 20 investiti dai bianconeri nel 2014. Qualche attrito quest’anno con Zidane, è quasi sempre partito dalla panchina. Nonostante ciò, ha comunque realizzato ben 15 reti in 26 presenze in Liga.

Ad ogni modo, abbiamo potuto assistere meglio alle giocate dello spagnolo quando ha vestito i colori bianconeri. Infatti Morata è stato senza ombra di dubbio uno degli artefici principali della cavalcata in Champions League del 2015 della Juve. Ben 5 reti in quell’edizione. Memorabili quelle realizzate contro il Real, sia allo Juventus Stadium che al Santiago Bernabeu. A nulla è valsa è la sua rete nella finale contro il Barcellona, persa per 3-1.

I due ex Real Madrid in questa gara saranno invece Gonzalo Higuain è Sami Khedira.

Il Pipita ha vestito la maglia delle merengues dal 2007 al 2013 per 264 volte, segnando 121 reti. In Champions sono state 48 le presenze e 8 i goal.

Messosi in mostra nel Mondiale del 2010, Khedira fu fortemente voluto da Mourinho alla corte dei blancos. Perno del centrocampo, con lo Special One in panchina si è sempre dovuto arrendere alle semifinali di Champions. Nell’anno in cui arrivò Carletto Ancelotti, il tedesco perse man mano spazio, complice anche il brutto infortunio rimediato a novembre. Tuttavia, riuscì a recuperare in vista della finale di Champions del 2014 contro l’Atletico Madrid, giocata solo per un tempo. Stagione maledetta per lui, solo 13 presenze in campionato, e appena 5 in Champions. Bastardo? Sicuramente si. Senza Gloria? Non troppo.

Questi gli ex che si affronteranno sabato!