foto-30-SCHEDINE-vinte-per-il-SITO

Messaggio del Direttore per tutti i lettori.

Più vi leggiamo e più ci emozioniamo, più ci emozioniamo e più ci appassioniamo a fornirvi settimana per settimana, partita per partita tutti gli approfondimenti utili a fare del pronostico un’occasione di studio, dello studio un gioco!

Il nostro metodo si occupa di leggere le partite di calcio attraverso vari punti di vista:

  • il punto di vista STATISTICO
  • il punto di vista TATTICO
  • il punto di vista TECNICO
  • il punto di vista ATLETICO
  • il punto di vista PSICOLOGICO

Cosa sta succedendo?

Che vincere le schedine sta diventando l’ultimo dei nostri fini.

Perché partita per partita, per capire di che partita potrà trattarsi, stiamo scoprendo nuovi mondi, che probabilmente, se non fosse stato per questo pretesto, non avremmo mai scoperto.

Piano piano stiamo scoprendo la statistica, la tattica, la tecnica, piano piano cominciamo a intenderci anche di preparazione atletica.

Ad esempio: per capire quali squadre sono in forma e quali no, stiamo diventando cultori dell’importanza di una vita regolare e salutare, dell’importanza delle ore di sonno. Sembra quasi strano, ma è vero.

Lo studio non è lavoro, ma la forma più gloriosa di gioco“. Cit.

Piano piano stiamo diventando pure psicologi. Partita per partita, ci scopriamo specializzandi nello studio delle dinamiche sociologiche che permettono ad un gruppo di essere tale. E così, cercando e ricercando i problemi di spogliatoio del Milan (utili ai fini del pronostico), ecco che senza accorgercene, ci ritroviamo a prendere esempi empirici di come fare gruppo nella nostra vita, con la nostra squadra di calcetto, nella nostra associazione culturale, nella nostra famiglia, nel nostro gruppo di lavoro o di amici.

E’ fantastico!

E la cosa più figa di tutte è che piano piano anche voi lettori di Okpronostico.it state diventando psicologi, esperti di tattica, e in alcuni casi anche di atletica.

Ecco che per noi, senza che ce ne siamo accorti, il pronostico ha finito sin dall’inizio di essere un fine ultimo o addirittura un motivo di dipendenza adolescenziale.

La cosa più buffa?

E’ che appassionandoci e divertendoci studiando statistica, impariamo a tenere sotto controllo spese inutili… Il tutto imparando a monitorare la nostra passione restando sempre presenti a noi stessi, e senza mai farla sfociare in stupida e controproducente dipendenza.

E poi?

Ci ritroviamo di tanto in tanto non solo a divertirci, ma anche a vincere le schedine.

Grazie al nostro metodo. Ma che dico…

Grazie alla Nostra Passione (Nostra e Vostra).

Noi che il tempo non lo passiamo, ma lo azzanniamo. Per divertirci, per studiare sul campo, per imparare, per migliorare.

Noi che non ci piace il chiacchiericcio vuoto, ma adoriamo il confronto che costruisce la scoperta.

Noi che amiamo approfondire.

Rendere il vostro gioco più consapevole? Viene semplicemente di conseguenza. In modo naturale se non siamo stupidi.

Con Amore,

Il Direttore di Okpronostico.it

>