Euro-2016-logo-1

Sembra tutto facile per il Portogallo nel Girone F, ma in una competizione europea la parola facile non esiste. Contro Austria, Islanda e Ungheria la squadra di CR7 dovrà metterci il massimo impegno per avere la meglio. Scopriamo tutte le statistiche ed i numeri di queste squadre.

Come arriva l’Austria:

Nessuna sconfitta nel girone di qualificazione ad Euro 2016 (9 vittorie ed 1 pareggio con 22 reti realizzate e sole 5 reti subite) per l’Austria che si prepara ad essere una delle possibili sorprese della competizione. Con la giocata “Vincente Europeo” a quota 41.00 l’Austria non parte certo come favorita alla vittoria finale, ma siamo sicuri che questa squadra saprà farsi valere nella competizione. Per la squadra di Koller 7 gli “Under 3.5” e 5 gli “Under 2.5” nelle 10 gare di qualificazione; 6 invece gli “Over 1.5” e 6 i “No Gol”. 6 “Over 2.5+Gol” nelle 7 gare amichevoli disputate dall’Albania nell’ultimo biennio.

I convocati:

  • PORTIERI: Almer, Lindner, Özcan
  • DIFENSORI: Dragovic, Fuchs, Garics, Hinteregger, Klein, Prödl, Suttner, Wimmer
  • CENTROCAMPISTI: Alaba, Arnautovic, Baumgartlinger, Harnik , Ilsanker , Jantscher, Junuzovic, Sabitzer, Schöpf
  • ATTACCANTI: Hinterseer, Okotie, Janko

La probabile formazione:

Austria (4-2-3-1): Almer; Klein, Dragovic, Hinteregger, Fuchs; Alaba, Baumgartlinger; Harnik, Junuzovic, Arnautovic; Janko. All.Koller

Come arriva il Portogallo:

Portogallo Vincente Europeo” quota 19.00. La giocata non sembra poi tanto male, ma i lusitani dovranno tirar fuori tutta la qualità che hanno in rosa per poter arrivare in fondo alla competizione e magari vincerla. 7 vittorie, pareggi, 1 sconfitta per il Portogallo nelle 8 gare di qualificazione ad Euro 2016, con 11 reti realizzate e 5 reti subite. SEMPRE “12” in 8 gare del Girone I, con 7 “Under 3.5” e 5 “Under 2.5”. 5 anche gli “Over 1.5” ed i “No Gol” per la squadra di CR7 nel girone di qualificazione. In amichevole invece 11 “12” consecutivi per il Portogallo nelle gare amichevoli disputate nell’ultimo biennio.

I convocati:

  • PORTIERI: Patrício, Lopes, Eduardo
  • DIFENSORI: Vieirinha, Cédric, Carvalho, Alves, Pepe, José Fonte, Eliseu, Guerreiro
  • CENTROCAMPISTI: Carvalho, Danilo, João Mário, Silva, Gomes, Moutinho, Sanches
  • ATTACCANTI: Ronaldo, Rafa, Quaresma, Éder, Nani

La probabile formazione:

Portogallo (4-4-2): Rui Patrício; Cédric, Pepe, Bruno Alves, Raphäel Guerreiro; Danilo, João Mário, João Moutinho, Adrien Silva; Nani, Cristiano Ronaldo. All. Santos

Come arriva l’Islanda:

La giocata “Islanda Vincente Europeo” a  quota 91.00 attira solo chi davvero ama sognare, ma questa Islanda vuole sicuramente fare bene nella competizione, ripartendo dal 2° posto del girone di qualificazione. 6 vittorie, 6 pareggi, 2 sconfitte, 17 reti realizzate e 6 reti subite: con questo score l’Islanda si è qualificata all’europeo, chiudendo ben 9 gare su 10 in “Under 3.5”. 7 gli “Over 1.5” e 6 gli “Over 2.5” per gli Islandesi nelle 10 gare del Girone A. Occhio a questo dato: nelle 12 gare amichevoli dell’Islanda disputate in questo biennio, 11 gare chiuse in “Over 2.5+Gol”.

I convocati:

  • PORTIERI: Halldórsson, Kristinsson, Jónsson
  • DIFENSORI: Sævarsson , Sigurdsson, Árnason, Skúlason, Hauksson, Ingason, Magnússon, Hermannsson
  • CENTROCAMPISTI: Gunnarsson, Hallfredsson, Bjarnason, Gudmundsson, Sigurdsson, Bjarnason, Sigurjónsson, Traustason
  • ATTACCANTI: Gudjohnsen, Sigthórsson, Finnbogason, Böðvarsson

Probabile formazione:

Islanda (4-4-2): Kristinsson; Skúlason, R. Sigurdsson, Árnason, Sævarsson; Gudmundsson, G. Sigurdsson, Gunnarsson, Bjarnason; Sigthórsson, Finnbogason. All. Lagerback

Come arriva l’Ungheria:

La giocata “Vincente Europeo” quotata 301.00 non induce certo a pensare che l’Ungheria possa rientrare tra le candidate alla vittoria della competizione. Nel calcio tutto è possibile certo (vedi il caso Leicester), ma i bookmaker non sembrano essere dello stesso parere. Gli ungheresi hanno chiuso il girone di qualificazione al 3° posto con 4 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte (11 reti realizzate e 9 reti subite), accedendo alla fase finale dopo aver vinto gli spareggi play-off contro la Norvegia (0-1 all’andata, 2-1 al ritorno). 9 gli “Under 3.5” e 7 gli “Under 2.5” per l’Ungheria nelle gare di qualificazione, con 5 “No Gol”; 5 invece gli “Over 1.5”. 1 sola vittoria e 4 “Over 1.5” nelle 5 amichevoli dell’ultimo biennio disputate dall’Ungheria.

I convocati:

  • PORTIERI: Kiraly, Dibusz, Gulacsi
  • DIFENSORI: Bese, Fiola, Guzmics, Juhasz, Kadar, Korhut, Lang
  • CENTROCAMPISTI: Elek, Gera, Kleinheisler, Lovrencsics, Nagy, Pinter, Stieber
  • ATTACCANTI: Bode, Dzsudzak, Nemeth, Nikolic, Priskin, Szalai

La probabile formazione:

Ungheria (4-2-3-1): Király; Kádár, Lang, Guzmics, Fiola; Nagy, Gera; Dzsudzsák, Kleinheisler, Németh; Szalai. All. Storck

>