Euro-2016-logo-1

Irlanda – Svezia: se per O’Neill anche un mancato successo non sarebbe poi tanto grave, per il tecnico degli svedesi Hamrén è l’esatto opposto.
Ecco le dichiarazioni dei due tecnici, mentre qui potete consultare il nostro studio.

Le dichiarazioni:

O’Neill, c.t. Irlanda: “Non penso che sia una partita da dover vincere a tutti i costi. E’ molto importante, ovvio, sarebbe fantastico partire bene, ma per come è organizzato il torneo credo che fino all’ultima giornata sei in lotta per qualcosa. La Svezia penserà che battendoci avrà poi una grande possibilità di passare il turno e noi dobbiamo pensarla allo stesso modo. La formazione? Ce l’ho in testa. Robbie Keane e Jon Walters erano reduci da infortuni quando li ho inseriti fra i 23 ma ora stanno bene, devo solo concedermi un altro po’ di tempo per decidere l’undici titolare”.
Hamrén, c.t. Svezia: “Ci siamo preparati bene, sia in Svezia che qui. Rispettiamo l’Irlanda e pensiamo da tempo a questo incontro. Loro hanno giocato di più la palla nelle ultime quattro partite, mentre prima avevano uno stile più all’inglese. Vedremo come giocheranno e ci adatteremo; ci prepariamo per entrambe le eventualità. L’importante è vincere e speriamo di riuscirci. Non conta chi segna: se Zlatan riesce a far segnare gli altri, sarò contento come se avesse segnato lui”.

Probabili formazioni:

Irlanda (4-3-1-2): Randolph; Brady, Clark, O’Shea, Coleman; McCarthy, Whelan, Hendrick; Hoolahan; Long, Walters. C.T. O’Neill
Svezia (4-4-2): Isaksson; Olsson, Lindelof, Granqvist, Lustig; Forsberg, Ekdal, Kallstrom, Durmaz; Berg, Ibrahimović. C.T. Hemrén

>