Euro-2016-logo-1

La gara di esordio è ormai archiviata ed allora testa alla sfida che vale tanto in chiave classifica. In caso di sconfitta infatti sia Portogallo che Austria potrebbero rischiare l’eliminazione. Per leggere il nostro studio, cliccate qui.

Le dichiarazioni:

Santos, c.t. Portogallo:L’Austria è una squadra molto forte e non è un caso che sia nelle prime 10 del ranking FIFA. Negli ultimi quattro o cinque anni è cresciuta molto ed è rimasta più o meno identica come organico. È forte in attacco e ha molti giocatori tecnici. Rispetto all’Islanda è diversa. Alaba, Arnautović, Janko, Harnik, ecc. sono tutti giocatori di grande qualità, così come Junuzović. L’Austria preferisce tenere palla e sa come giocarla. Non dobbiamo stare attenti a qualche giocatore in particolare, bensì a tutta la squadra. Contro l’Islanda abbiamo fatto qualcosa di buono, ma dobbiamo migliorare nelle aree in cui abbiamo sbagliato di più”.
Koller, c.t. Austria: “Dovremo giocare in modo diverso rispetto alla gara persa contro l’Ungheria. Abbiamo analizzato la partita e sappiamo che servirà più concretezza in avanti, più calma e più compattezza in difesa. A questi livelli sono i dettagli a decidere le partite ed è sui dettagli che bisogna essere superiori. Sappiamo che il Portogallo non è solo Cristiano Ronaldo. I nostri avversari hanno molte individualità di rilievo e sono molto abili nell’uno contro uno. Ronaldo è la loro punta di diamante, ma per noi sarà fondamentale difendere di squadra“.

Probabili formazioni:

Portogallo (4-3-1-2): Rui Patrício; Raphael Guerreiro, Pepe, Ricardo Carvalho, Vieirinha; André Gomes, Danilo, João Mário; João Moutinho; Cristiano Ronaldo, Nani. C.T. Santos.
Austria (4-4-1-1): Almer; Fuchs, Hinteregger, Prödl, Klein; Arnautović, Alaba, Baumgartlinger, Harnik; Junuzović; Janko. C.T. Koller.

>