13179231_373548879482108_6386786816842849098_n-2

Chiamatelo semplicemente Bomber. Uno che di gavetta ne ha fatta tanta, che ci ha creduto ed alla fine è esploso. Tutto questo è Leonardo Pavoletti, attaccante del Genoa che la scorsa stagione ha disputato 25 gare in campionato segnando 14 reti. Un buon rendimento che ha attirato le attenzioni di altri club, tra cui il nuovo Milan di Vincenzo Montella.

Ha cominciato a giocare nelle fila del Gruppo Sportivo C.N.F.O. (Cantiere Navale Fratelli Orlando), poi a 14 anni è passato all’Armando Picchi. Successivamente ha indossato le maglie di Viareggio, Pavia, Juve Stabia. Nell’estate 2012 è passato al Sassuolo a titolo definitivo segnando 5 reti nelle prime 4 presenze nel campionato di Serie B. Con i neroverdi ha vinto il campionato, ottenendo la 1ª promozione in Serie A della storia del Sassuolo.

Dopo sole 2 presenze in Serie A è tornato a girovagare in Serie B. Poi il Genoa è tornato a credere in lui ed in una stagione e mezza ha disputato 36 gare con la maglia del grifone segnando 21 reti tra campionato e Coppa Italia (0,58 la media reti a partita).

Medie reti (Pavoletti):

  • in carriera ha disputato 169 gare tra Serie A, Serie B e coppe nazionali, segnando 74 reti (0,43 media reti a partita; 1 rete ogni 157 minuti);
  • in Serie A ha giocato 46 gare segnando 21 reti (0,45 media reti a partita; 1 rete ogni 124 minuti);
  • nella Serie A 2015/2016 ha disputato 25 gare segnando 14 reti (0,57 media reti a partita; 1 rete realizzata ogni 136 minuti);
  • nella Serie A 2015/2016 ha disputato 25 gare offrendo 11 volte la giocata “Pavoletti segna si” (44%)

Numeri che però non sono valsi l’Europeo. Il 16 maggio è stato convocato per la prima volta in Nazionale dal C.T. Antonio Conte nello stage di preparazione all’Europeo, ma poi non è stato confermato tra i 30 pre-convocati che sono stati annunciati la settimana dopo.

 

Copy photo: Facebook

Potrebbe anche interessarti:

Dybala – Statistiche a misura di marcatore

>