vardy

È stato indubbiamente il calciatore rivelazione della scorsa Premier League. Jamie Vardy, attaccante del Leicester, ha trascinato a suon di goal la sua squadra alla storica conquista del campionato inglese.
Prima di arrivare al successo, di sacrifici Vardy ne ha fatti tanti: ha svolto numerosi lavori, tra cui anche il metalmeccanico presso delle fabbriche di Sheffield, sua città natia. Quando era tesserato con lo Stockbridge, a causa di una colluttazione in un pub, è stato costretto per circa sei mesi ad avere un braccialetto elettronico.

In carriera ha vestito le maglie di FC Halifax Town,  Fleetwood Town, prima di essere acquistato per 1 milione di sterline dal Leicester City, squadra che nel 2012 militava nella Championship.
29 presenze e 5 gol nella sua 1ª stagione al Leicester e da quel momento è cominciata la sua scalata alla gloria. Nella stagione 2013-2014 ha trascinato i Foxes alla promozione in Premier League e alla vittoria della Football League Championship, grazie ai 16 gol segnati in 37 partite di campionato.
Il 31 agosto 2014 ha fatto il suo esordio in Premier League nella partita pareggiata 1-1 contro l’Arsenal, mentre il 21 settembre ha realizzato la sua 1ª rete nel massimo campionato inglese, nella vittoria per 5-3 contro il Manchester Utd.

La stagione 2015-2016 è stata per Vardy la più fortunata sia per i risultati di squadra sia sul piano realizzativo: è andato a segno per 11 partite di campionato consecutive (13 reti realizzate), superando il record di goal segnati di fila in Premier League appartenente a Ruud van Nistelrooy. Nella stagione appena passata, Vardy ha realizzato 24 reti in 36 presenze (vice-capocannoniere, a solo 1 goal dal capocannoniere Harry Kane) permettendo al Leicester City di diventare campione d’Inghilterra per la prima volta in assoluto nella storia.
Ottimo finalizzatore, Vardy è un attaccante versatile, capace di ricoprire più ruoli sul fronte offensivo. Molto rapido, dote che lo rende particolarmente efficace nelle ripartenze, è stato spesso elogiato per lo spirito di sacrificio e la forza caratteriale. Dotato di un ottimo senso della posizione, è abile anche come assist-man.

 

Medie reti (Vardy):

  • in carriera ha disputato 184 gare segnando 84 reti (0,45 media reti a partita; 1 rete ogni 163 minuti);
  • in Premier League ha giocato 70 gare segnando 29 reti (0,41 media reti a partita; 1 rete ogni 187 minuti);
  • nella Premier League 2015/2016 ha disputato 36 gare segnando 24 reti (0,66 media reti a partita; 1 rete ogni 131 minuti);
  • nella Premier League 2015/2016 ha disputato 36 gare offrendo 19 volte la giocata “Vardy segna si” (53%).

Riuscito nell’impresa di diventare in meno di quattro anni da calciatore di periferia di Sheffield a campione affermato, ha suscitato l’interesse anche del regista Adrian Butchart intenzionato a raccontare la sua vita in un film.
Il 7 giugno 2015 ha fatto il suo esordio con la maglia della Nazionale inglese, nell’amichevole pareggiata per 0-0 contro l’Irlanda; il 26 marzo 2016, nella sua 5ª presenza in Nazionale, ha realizzato il suo 1° goal contro la Germania, mentre ad Euro 2016 ha segnato suo 1° goal nella competizione continentale contro il Galles.

 

Copy photo: Facebook

Potrebbe anche interessarti:

Benzema – Statistiche a misura di marcatore

Vardy – Statistiche a misura di marcatore

Lewandowski – Statistiche a misura di marcatore

Dybala – Statistiche a misura di marcatore 

Pavoletti – Statistiche a misura di marcatore