Lega-Pro-1

Sono qui per vincere”. Si è presentato così il tecnico Foscarini in conferenza stampa alla nomina di tecnico del Livorno. Parole che trovano conferme anche nelle facce del ds Ceravolo che sta allestendo una squadra solida, che possa ben figurare e tornare subito in Serie B. Sono arrivati alla corte di mister Foscarini l’ala Venitucci, i terzini Toninelli e Grillo e la punta Cellini. Hanno lasciato Livorno invece i difensori Ceccherini ed Emerson ed il mediano Biagianti.

 

Il Livorno degli ultimi tempi:
Sotto la proprietà Spinelli, il Livorno ha vissuto e sta vivendo alti e bassi. La scorsa annata, c’erano tutti i presupposti per un campionato da favola, ma così non è stato. I cambi di allenatore (Panucci, Bortolo Mutti, Franco Colomba e infine Ezio Gelain) hanno contribuito ad aumentare la confusione di una gestione pessima della situazione. Alla fine della stagione è arrivata l’inevitabile retrocessione in Lega Pro dopo 14 anni di cadetteria.

 

La carriera di mister Foscarini:
Per ripartire il Livorno ha affidato la squadra per la stagione 2016/2017 a mister Foscarini. La scorsa stagione Foscarini ha allenato in Serie B la Pro Vercelli. E’ subentrato all’8ª giornata all’esonerato Cristiano Scazzola, guidandola al 17º posto finale in Serie B e garantendole il mantenimento della categoria. Tuttavia non è stato confermato alla guida della società piemontese. Ora il tecnico riparte dalla Lega Pro, da Livorno, piazza calda, ma che ha grande voglia di tornare nel calcio che conta.

 

Il modulo e i risultati di mister Foscarini:
Il tecnico predilige il 3-5-2 come modulo di gioco. Durante la carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 31,5% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 31,5% dei match, mentre ne ha perso il 37,0%.

>