Lega-Pro-1

La stagione 2015/2016 è stata per l’Akragas (Agrigento) altalenante dal punto di vista dei risultati, nonostante il valore dell’organico composto in sede di mercato. Nell’annata attuale, rispetto alla scorsa, nella quale è avvenuto anche un cambio in panchina con le dimissioni di Nicola Legrottaglie e l’approdo di Pino Rigoli, la rosa è composta da diversi elementi giovani uniti ad alcuni esperti come i difensori Marino e Cazè e l’attaccante Cocuzza.
Dopo l’addio del trainer che ha condotto il club alla permanenza e che si è accasato al Catania, la dirigenza degli Akragantini ha deciso di affidare la panchina a Raffaele Di Napoli. L’obiettivo principale per la compagine sarà la salvezza.

 

L’Akragas degli ultimi tempi:
Nella scorsa annata ha fatto parte delle matricole del campionato. La società, infatti, nella stagione 2014/2015, è riuscita a vincere il campionato di Serie D e a ritrovare la Lega Pro. Grazie a tale traguardo il club è riuscito a ritrovare la Lega Pro dopo 21 anni.

 

La carriera di mister Raffaele Di Napoli:
Inizia la stagione 2015/2016 nello staff tecnico del Messina, guidato dall’omonimo Arturo. Dopo la squalifica di quest’ultimo, la conduzione tecnica passa proprio a lui. Nell’estate del 2016, invece, riceve la nomina di allenatore della prima squadra dell’Akragas.

 

Il modulo e i risultati di mister Di Napoli:
Il tecnico predilige il 4-3-3 come modulo di gioco. Durante la lunga carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 21,4% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 50,0% dei match, mentre ne ha perso il 28,6%.

>