Lega-Pro-1

Metabolizzata l’uscita dai play-off, avvenuta lo scorso fine maggio e, dunque, abbandonata ogni tipo di velleità riguardante il possibile salto di categoria, il Lecce ha subito ripreso la programmazione della nuova stagione. Via Stefano Trinchera (per lui rescissione consensuale, ndr) e Piero Braglia, rispettivamente direttore sportivo e tecnico della scorsa stagione, la società ha deciso di affidare il mercato a Mauro Meluso, mentre ha consegnato le chiavi della panchina a mister Pasquale Padalino.
Rivoluzione tecnico-tattica effettuata a 360 gradi. Sono diversi, infatti, anche i calciatori che hanno abbandonato i salentini, tra cui troviamo capitan Romeo Papini e l’esperto attaccante Davide Moscardelli. L’obiettivo principale è sempre uno: tornare in Serie B.

 

Il Lecce degli ultimi tempi:
I salentini sono in Lega Pro dalla stagione 2012/2013. Nell’annata precedente, in realtà, la squadra è stata retrocessa dalla Serie A alla Serie B. A causa del calcioscommesse, tuttavia, è stata costretta a ripartire dalla terza serie professionistica. Nelle quattro stagioni passate in Lega Pro, il Lecce ha sempre avuto come obiettivo la promozione, sfiorata due volte tramite i play-off, ma in entrambi i casi la formazione fu sconfitta.

 

La carriera di mister Padalino:
Mister Padalino è reduce da un’esperienza, indubbiamente positiva, con il Matera. Ex difensore, inizia la propria carriera da trainer in qualità di vice di Giampiero Ventura, tra il 2006 e il 2009, prima nell’Hellas Verona e poi nel Pisa. A novembre 2009 viene chiamato a guidare, nell’ex C2, in qualità di trainer della prima squadra, la Nocerina, salvo poi dimettersi alla ventiseiesima giornata di campionato. Nell’estate del 2012 scende di categoria per guidare il Foggia, squadra della propria Città natia. Con i satanelli rimane per due stagioni: alla fine della prima, conclusa in 5a posizione, disputa ed esce dai play-off. Successivamente la formazione pugliese viene ripescata in Seconda Divisione e, dunque, si ritrova ad affrontare nuovamente un campionato professionistico. Il 6 aprile 2014 porta il Foggia alla promozione nella Lega Pro unica. Si conclude a fine annata, però, l’esperienza nella propria terra. A novembre dello stesso anno approda a Grosseto, nella terza categoria professionistica, ma viene esonerato a gennaio dopo aver ottenuto un punto in tre gare. Il 5 ottobre 2015 il Matera, infine, lo nomina allenatore della prima squadra ma, dopo aver trascinato dalla zona play-out a quella play-off il club, alla fine non rinnova il contratto. Viene successivamente, chiamato dalla dirigenza del Lecce per guidare la squadra.

 

Il modulo e i risultati di mister Padalino:
Il trainer predilige il 4-3-3. Durante la sua carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 41% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 35,9% dei match, mentre ne ha persi il 23,1%.

>