Lega-Pro-1

La stagione 2015/2016 è stata particolare per la Carrarese. Se da un lato, infatti, la squadra ha disputato un campionato importante, chiudendo in posizione, dall’altro ci sono stati problemi societari per via del disimpegno di Gianluigi Buffon e delle diatribe non risolte con l’imprenditore subentrante Raffaele Tartaglia, detentore del 70% delle quote contro il 30% del portiere della nazionale (in precedenza socio unico), che hanno poi portato la società al fallimento a marzo 2016. Ora la formazione potrà lavorare in tranquillità e disputare un campionato di medio-alta classifica. La squadra affidata ad Andrea Danesi è composta da un mix di calciatori giovani ed esperti. Tra i più importanti spiccano il difensore Sales, conferma della scorsa stagione, ma anche i centrocampisti Marsili e Cristini e l’attaccante Floriano.

La Carrarese degli ultimi tempi:
Nel 2009/2010 il club perde sul campo il professionismo. Con l’ingresso in società di Gianluigi Buffon e Cristiano Lucarelli, tuttavia, i quali il 16 luglio 2010 prelevano la metà delle quote del sodalizio, la Carrarese torna in Seconda Divisione grazie al ripescaggio. Nel 2010/2011 la società vince i play-off e sale dalla Seconda alla Prima Divisione. Nel 2012/2013 la formazione retrocede, ma viene successivamente promossa d’ufficio nell’ex Serie C1.

La carriera di mister Danesi:
Nella stagione 2014/2015 allena, in Serie D, la Massese. Le strade della società e del trainer, tuttavia, si dividono dopo appena dieci partite. Il 28 luglio 2016 la Carrarese gli affida ufficialmente l’incarico di allenatore della prima squadra, in Lega Pro.

Il modulo e i risultati di mister Danesi:
Il tecnico predilige il 4-3-3 come modulo di gioco. Durante la lunga carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 27,3% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 18,2% dei match, mentre ne ha perso il 54,4%.

>