Lega-Pro-1

Voglio vedere la Cremonese risorgere dalle antiche glorie. Voglio rivedere l’entusiasmo degli inizi. Voglio vedere una nuova impostazione culturale della società”. Con queste parole il patron Arvedi ha aperto la stagione 2016/2017 della Cremonese. Il nuovo presidente è Rampulla, mentre la panchina è affidata ad Attilio Tesser: “Arrivo carico di entusiasmo e, anche se non sono abituato a fare proclami, io e lo staff cercheremo di infondere proprio quel senso di appartenenza alla maglia che il Cav. Arvedi e il presidente Rampulla hanno appena precisato. Quello che mi sento di dire è che la metteremo tutta in un campionato che si prospetta molto difficile e nel quale giocheranno squadre di grande blasone. Sarà quasi un campionato da serie ‘B-due”.

La Cremonese ha svolto fino a questo momento un mercato importante con gli arrivi in difesa di Salviato, Gemiti e Lucchini, in avanti del trequartista Belingheri e la punta Scappini.

 

La Cremonese degli ultimi tempi:
Il club di proprietà di Giovanni Arvedi, come accade ormai da un po’ di tempo, disputa stagioni anonime. Anche la stagione 2015/2016 lo è stata. Partita con i favori del pronostico (come sempre), ha steccato, chiudendo la stagione al 6° posto.

 

La carriera di mister Tesser:
Dopo le prime esperienze con Sudtirol (C2) e Triestina (B), nel 2005 Tesser approda al Cagliari in serie A, ma i rapporti con Cellino non sono dei migliori: alla 1^ giornata il presidente lo esonera dopo una sconfitta. Segue una girandola di esoneri con Ascoli, Mantova e Padova, prima di trovare gloria a Novara: prima la promozione in B nel 2010 e poi addirittura l’approdo in serie A l’anno successivo. Nella massima serie viene esonerato – arriva Mondonico – ma richiamato nella seconda parte di stagione, prima dell’addio definitivo l’anno dopo in serie B. Sono invece storia recente le esperienze sempre in B con Ternana (2013) e Avellino (2015).
Il modulo e i risultati di mister Tesser:
L’allenatore utilizza, normalmente, il 4-3-1-2 come modulo di gioco. Durante la lunga carriera da allenatore, come riportato da transfermarkt.it, ha vinto il 35,8% delle gare. Ha pareggiato, invece, il 30,4% dei match, mentre ne ha perso il 33,8%.

>