foto-Serie-B

 

Dopo l’uscita ai Play-Off  dello scorso anno, il Bari è pronto ad affrontare un’altra stagione di Serie B, ancora con l’etichetta di “favorita”. Dal mercato sono arrivati nomi di tutto rispetto e blasone quest’anno, ma non sono solo queste le novità. A cambiare è stata anche la società, con Cosmo Giancaspro che ha preso le redini delal società ed ha nominato DS Sean Sogliano ed allenatore Roberto Stellone. Nomi altisonanti per i pugliesi, sono stati acquistati infatti Moras dal Verona, Martinho dal Carpi, Cassani è arrivato dalla Samp e Monachello in prestito dall’Atalanta. Ceduti invece Donati all’Hamilton in Scozia, Leonetti alla Lumezzane e Gemiti alla Cremonese.

 

Ii Bari negli ultimi anni:
Con l’avvento di Paparesta alla presidenza nel gennaio 2014, il Bari ha inanellato una serie di impressionanti risultati, arrivando ai Play-Off e perdendo solo in semifinale col Latina. La stagione successiva è stata invece deludente: nonostante i nomi altisonanti che componevano la rosa (uno su tutti Rosina), la squadra biancorossa ha chiuso la stagione al 10° posto in classifica. Lo scorso anno invece dopo esser stata per parecchio tempo la 3^ forza del campionato, la squadra pugliese ha chiuso al 5° posto, perdendo il turno preliminare dei Play-Off col Novara.

 

La carriera di mister Stellone:
Mister Stellone in carriera ha allenato solo il Frosinone, che ha condotto prima in Serie B, e poi alla storica promozione in Serie A, impresa mai riuscita ai ciociari. L’unico anno di permanenza in Serie A al Frosinone si è concluso con una retrocessione, anche se i ciociari non hanno sfigurato, strappando addirittura un pareggio allo Juventus Stadium contro i bianconeri.

 

Il modulo ed i risultati di mister Stellone:
Stellone predilige il classico 4-4-2 e punta molto sulla forza degli esterni. Secondo transermarkt.it  Stellone ha il 40% delle gare vinte, il 25.2% pareggiate e 34,8% perse.

 

>