foto-Serie-B

Finalmente dopo anni di continui assalti per arrivare in cadetteria, il Benevento è riuscito a centrare l’obiettivo: per la prima volta dal dopoguerra gli stregoni debutteranno in Serie B. Il Benevento arriva ai nastri di partenza col principale obiettivo di salvarsi. Lo scorso anno memorabile è stato il filotto di 18 partite senza sconfitta, con Gaetano Auteri in panchina, che ha lasciato il posto però a Marco Baroni alla guida dei campani. Per gli stregoni sono arrivati nuovi rinforzi, come Camporese dall’Empoli, Chibsah dal Sassuolo, Puscas dall’Inter e Ceravolo dalla Ternana. Ceduti invece Cruciani alla Viterbese, Calvaruso alla Pergolettese e Tito al Foggia.

 

Il Benevento degli ultimi anni:
Dopo il mancato raggiungimento dei play-off nelle stagioni 2011/2012 e 2012/2013 il Benevento ha compiuto delle sontuose campagne acquisti sotto la presidenza Vigorito che però non hanno fruttato neanche la finale play-off, sfiorata nel 2014. Il duo Pallotta-Fabbrocini la scorsa stagione ha rilevato così la società dallo stesso Vigorito e dopo un buon girone d’andata, con Gaetano Auteri in panchina, la squadra ha inanellato un’impressionante serie di risultati utili (ben 18!) che l’hanno portata finalmente alla promozione in Serie B.

 

La carriera di Mister Baroni:
Marco Baroni in carriera ha allenato per la 1^ volta al Rondinella, poi Montevarchi, Carrarese e Sudtirol, ma nella maggior parte dei casi è stato sempre esonerato. E’ chiamato dal Siena a condurre la Primavera, dove ben figura, raggiungendo la finale del titolo nazionale. Nel 2009 è stato scelto per sostituire Giampaolo alla guida della prima squadra, ma dopo solo 3 partite ed 1 solo punto conquistato, viene riportato ad allenare la squadra Primavera. Marotta nel 2011 gli ha proposto la panchina della Juventus Primavera, occasione che Baroni non si è lasciato sfuggire, vincendo il Torneo di Viareggio e la Coppa Italia Primavera. Le sue successive esperienze sono state a Lanciano, Pescara e Novara e proprio nella squadra piemontese è riuscito a raggiungere i play-off venendo estromesso dalla sua ex-squadra, il Pescara.

 

Il modulo ed i risultati di mister Baroni:
Marco Baroni adotta per le sue squadre il 4-2-3-1. In carriera secondo transfermarkt.it ha vinto 47,8% delle gare, pareggiato il 23,9% e perso 28,3% dei match finora disputati.