foto-Serie-B

 

Storico 3° posto lo scorso anno per la compagine siciliana, che ha anche sfiorato la storica promozione in Serie A, arrendendosi solo in finale play-off contro il Pescara. Per quest’anno, il presidente Morace ha riconfermato Serse Cosmi alla guida della squadra, lo stesso tecnico che ha dichiarato: ”Sarà difficile ripetere la scorsa annata, ma questa squadra può fare di tutto, e ci proveremo fino alla fine”. Il Trapani quest’anno ha finora preso Petkovic dal Catania, Coronado dal Floriana e il portiere Farelli a titolo gratuito dal Latina. Sono stati ceduti invece, a titolo gratuito: Simone Basso, Perticone e Scognamiglio.

 

Il Trapani degli ultimi anni:
Fino al 2013 il Trapani non ha mai militato in Serie B, quindi dopo la strepitosa cavalcata dell’anno prima la squadra ha fatto il suo esordio in cadetteria, arrivando al termine della stagione ad un buon 14° posto finale. La stagione successiva, per certi versi simile, ha visto però però l’esonero di Roberto Boscaglia, il mister della Promozione. Al suo posto è stato chiamato Serse Cosmi che alla fine dell’annata ha salvato agevolmente la squadra. Nel campionato 2015/2016 i granata hanno inanellato una serie impressionante di ottimi risultati che hanno portato la squadra a concludere il campionato al 3° posto in classifica, qualificandosi ai play-off. Quest’ultimi, indigesti, poiché solo in finale il Trapani si è arreso al Pescara, perdendo 2-0 a Pescara e pareggiando 1-1 in Sicilia.

 

La carriera di mister Cosmi:
Ha iniziato la sua carriera all’Arezzo, che ha condotto in 5 stagioni dalla Serie D alla C1, quindi è stato ingaggiato dal Perugia di Luciano Gaucci nel 2000, club con il quale ha conquistato una storica partecipazione in Coppa UEFA, ma non è riuscito ad evitare la retrocessione avvenuta nel 2004. La stagione successiva ha allenato il Genoa, ottenendo la promozione in Serie A sul campo, ma vedendosela revocata a causa dei problemi giudiziari del presidente Preziosi. Nel 2005 ha firmato per l’Udinese, con cui ha disputato la fase a gironi della Champions League ma è stato però poi esonerato il 10 febbraio successivo. L’anno dopo si è trasferito al Brescia, centrando il 6° posto. L’anno successivo è arrivato con le rondinelle alle semifinali dei play-off, sconfitto quindi dall’Albinoleffe. E’ stato poi riconfermato per la successiva annata, ma dopo poche partite è stato esonerato. Aldo Spinelli lo ha chiamato nel 2009 alla guida del Livorno, mentre nel 2011 ha sostituito Delio Rossi sulla panchina del Palermo per 4 partite, in cui ha racimolato 1 vittoria e 3 sconfitte. L’anno successivo si è seduto sulla panchina del Lecce dove, nonostante i risultati soddisfacenti, non è riuscito ad evitare la retrocessione dei salentini. Nella stagione successiva ha condotto il Siena, venendo però esonerato a dicembre dello stesso anno in quanto aveva raccolto solo 11 punti in classifica. Dopo 2 anni di assenza, nel 2014 è tornato ad allenare e lo ha fatto al Pescara, che ha traghettato al finale di stagione concludendo al 15° posto. L’annata dopo, è stato chiamato sulla panchina del Trapani, con cui ha conquistato 1 salvezza tranquilla. Venendo riconfermato, il tecnico perugino ha quindi condotto i siciliani ad un insperato 3° posto che ha garantito l’accesso ai play-off, persi solo in finale contro il Pescara.

 

Il modulo e i risultati di mister Cosmi:
Serse Cosmi usa principalmente per le sue squadre il 4-3-1-2. In carriera ha vinto il 36,4% delle gare disputate, ne ha pareggiate il 30,1% e ne ha perse il 33,5%.