Italia-spagna

ITALIA - SPAGNA

GIOVEDI’ 6 OTTOBRE ORE 20:45

Si tratta ormai di una classica del calcio internazionale, e stronzatine varie ce le risparmiamo.
Sul piano delle curiosità spicca comunque qualche spunto interessante. Ad esempio, lo sapevate che Ventura torna allo Juventus Stadium dove in carriera ha raccolto 5 sconfitte in altrettante partite?
Lo sapevate invece che Lopetegui è un ex portiere la cui carriera da allenatore di club (è stato anche sulla panchina del Porto) è stata poco più di un nulla di che? Sapevate invece che nei panni del c.t. ha già guidato la Spagna Under 19, la Spagna Under 20 e la Spagna Under 21, con cui ha vinto pure un Europeo?

Tutto sommato, le premesse da chiacchiericcio sono queste, passiamo allo Studio!

 

Il pronostico:

“X2” (1.36) – rischio alto

Alternativa: “X” (2.90) – rischio alto

A favore della “X” vediamo solo la possibilità di un biscotto latino tra le 2 squadre, dato che la Spagna potrebbe pensare di giocarsi la qualificazione al ritorno in casa propria. Il pareggio permetterebbe all’Italia di uscire a testa alta dalla partita, cosa che va molto di moda in questo momento nel nostro Paese. A tal proposito, riportiamo una dichiarazione di Ventura rilasciata alla vigilia del match: “ E’ vero che questa è Italia-Spagna ed incide sul Mondiale, ma la qualificazione si deciderà fra un anno e mezzo, non è una gara drammaticamente decisiva“.

A meno che l’addio di Del Bosque non abbia riaperto ferite all’interno dello spogliatoio iberico, difficilmente l’Italia uscirà da questa partita con i 3 punti.

L’Italia di Ventura rispetto a quella di Conte mostra già delle differenze tangibili:
  1. è meno aggressiva
  2. punta su Bonaventura
  3. punta sulle mezzali (Bonaventura e Parolo) non tanto ai fini della costruzione dell’azione, quanto ai fini della creazione degli spazi per i compagni
Il modulo è rimasto lo stesso, il senso di gruppo, a detta dei calciatori, pure. Ma quanto questo senso di gruppo sia ancora capace di influenzare il risultato, questo non lo sappiamo. L’impressione è che la squadra, oltre ad aver palesato più di uno scricchiolio tattico (magari dipeso non solo dalla condizione atletica di settembre), risulti un attimino priva di un autentico condottiero. Ventura è un signor insegnante di calcio giocato coi piedi e con il cervello, ma le sue squadre, per quanto spesso romantiche, che io ricordi, raramente hanno dimostrato di saper usare a pieno piedicervello e cuore.
Insomma, per intenderci: Ventura non ci sembra un leader, e per quanto l’Italia possa contare sullo zoccolo Juve, va anche detto che proprio quello zoccolo bianconero ha già più volte dimostrato di necessitare di una guida spirituale, specie nei momenti culminanti delle avventure europee.
Questo è proprio uno di quei momenti. Già, la sfida odierna può pesare molto sull’obiettivo 1° posto. E dopo l’ultimo precedente ad Euro 2016 (da noi correttamente pronosticato), non escludiamo che le Furie Rosse, seppur sbiadite, seppur probabilmente ancora alle prese con gli screzi interni tra la fazione Ramos e la fazione Piqué,  e seppur ormai lontane dai fasti del ciclo di Del Bosque, possano in qualche modo desiderare una bella rivincita.
Nonostante i primi 2 “Over 2.5 + Gol” della gestione Ventura, l’Italia sicuramente proverà a farsi valere puntando sull’attenzione difensiva (seppur costruita per certi versi su applicazioni diverse rispetto a quelle contiane). La Spagna invece, come da tradizione, proverà ad impadronirsi subito del possesso del pallone.
La chiave tattica? Ormai tutti hanno capito che il tridente di difesa rappresenta il punto di forza dell’Italia non solo in fase difensiva, ma anche in chiave di impostazione. La Francia lo ha annullato con un atteggiamento di attesa e otturando le linee di passaggio dai 3 di difesa verso i compagni, l’Israele a tratti ha deriso il blocco Juve, come? Con la stessa mossa usata da De Boer in Inter – Juventus: col pressing aggressivo sui 3 centrali bianconeri. Non escludiamo che la Spagna pressi alto (data la presenza in attacco di calciatori allenati da Guardiola Conte), non escludiamo nemmeno che la Roja possa decidere di pensare solo a se stessa e al pallone.

 

Lo studio:
L’Italia ha perso e non ha segnato solo in 1 delle ultime 16 gare ufficiali disputate negli ultimi 2 anni. 9 “12” nelle ultime 10.
La Spagna è reduce da 18 “12” consecutivi e 4 “Over 1.5”. 11 vittorie nelle ultime 13 gare disputate dagli iberici e 14 gare nelle quali segna almeno 1 rete nelle ultime 15.

News dai campi:
Qui Italia. Pochi dubbi di formazione per il c.t. Ventura, che confermerà il modulo classico 3-5-2. Rispetto all’ultimo impegno dello scorso settembre non ci saranno tanti cambiamenti negli 11 che scenderanno in campo. Così Ventura sulla sfida contro la Spagna come riportato da Sportmediaset.it: “In generale c’è la gioia di tornare a Torino, una città che rappresenta uno spicchio della mia vita. In particolare, poi, sono felice di giocare in questo stadio perché ogni volta che sono venuto qui ha sempre vinto la squadra di casa, e ho il piacere questa volta di essere da questa parte. Se dovesse giocare Romagnoli, semplicemente sarebbe uno dei piccoli passi verso il futuro di un giocatore giovane di grandissima prospettiva e di grande qualità. Se giocherà avrà l’opportunità di dimostrare tutto questo. Non è un azzardo. È la stessa cosa che mi hanno detto quando ho fatto giocare Bonucci e Ranocchia giovanissimi a San Siro, era un azzardo ma la partita andò bene e loro iniziarono un percorso importante. Mi auguro sia di buon auspicio per Romagnoli. Due giorni e mezzo. Sono pochi. Ma ho la fortuna di aver trovato un gruppo di giocatori di qualità importanti, non solo tecniche ma anche morali, di partecipazione e disponibilità. Quanto di buono siamo riusciti a fare lo vedremo domani sera. Vedendo la Spagna nelle ultime due gare ho avuto la sensazione che abbia fatto un passo avanti tattico. Non mi preoccupa questo in sé, mi preoccupa la Spagna in quanto tale, perché ha qualità assolute nei singoli e perché ho visto una differenza di testa, nella spensieratezza e nell’entusiasmo con cui fanno le cose, abbinate alle doti tecniche. Certe volte il problema non è quanto studi ma cosa fai e come. Se studi tanto ma fai le cose male è un conto, se studi poco ma produci tanto puoi controbattere. Quello che siamo, dico io, è figlio di quello che vogliamo fare. Dico che vorrei battere la Spagna, me lo auguro, ma non ne sono sicuro. Dovesse andare in modo positivo, anche estremamente positivo, ci sarebbe comunque qualche rimasuglio, ormai ci sono abituato. Ma non è questo il problema. Mi interessa la prestazione, capire con quale rabbia, umiltà, fame, desiderio di essere protagonisti, affronteremo la partita. E’ vero che questa è Italia-Spagna ed incide sul Mondiale, ma la qualificazione si deciderà fra un anno e mezzo, non è una gara drammaticamente decisiva. Come si batte la Spagna? Con l’approccio e le conoscenze giuste. La Spagna non la metti in difficoltà solo con la corsa, ma con la capacità di leggere la partita e di proporsi. Sicuramente la condizione atletica è migliore rispetto a un mese fa, quando eravamo reduci da appena due giornate di campionato. Oggi abbiamo sei o sette partite nelle gambe, è un passo avanti rispetto alle gare contro Israele e Francia“.

Qui Spagna. Sciolto il ballottaggio Diego Costa – Morata (giocherà il 1°), il c.t. Lopetegui schiererà la migliore formazione a disposizione. Lopetegui: “Agli Europei l’Italia prese di petto la partita: se dovesse succedere di nuovo, siamo pronti a reagire. L’Italia ha tenuto lo stesso impianto di gioco con Prandelli, Conte e Ventura, seppur con sfumature diverse. Ha un sistema stabile da anni, con gli automatismi di un collettivo rodato. Morata? Gioca Diego Costa. Sarà una partita dura, importante. Ci porterà al limite delle nostre possibilità. Non ci siamo basati su Italia-Francia per preparare il match e non sarò condizionato dal fatto di dover affrontare l’Albania subito dopo questa partita. E’ un altro avversario forte, ma ci penseremo da domani – assicura il c.t. Ciò che ha fatto Vicente forse è irripetibile, ma noi abbiamo già voltato pagina“.

 

Curiosità:

Le 2 squadre non si incontrano da circa 3 mesi: l’ultima volta è stata durante gli Europei di Francia, quando gli azzurri vinsero 2-0 con reti di Chiellini e Pellè. Chiellini, però, questa volta non ci sarà, in quanto squalificato.

35 i precedenti complessivi tra le 2 squadre: 11 vittorie Italia, 14 pareggi, 10 vittorie Spagna.

Ecco tutti i precedenti:

  • Olimpiadi 1920 – Spagna-Italia 2-0
  • Amichevole 1924 – Italia-Spagna 0-0
  • Olimpiadi 1924 – Italia-Spagna 1-0
  • Amichevole 1925 – Spagna-Italia 1-0
  • Amichevole 1927 – Italia-Spagna 2-0
  • Amichevole 1928 Spagna-Italia 1-1
  • Olimpiadi 1928 – Italia-Spagna 1-1
  • Olimpiadi 1928 – Italia-Spagna 7-1
  • Amichevole 1930 – Italia-Spagna 2-3
  • Amichevole 1931 – Spagna-Italia 0-0
  • Campionati Mondiali 1934 – Italia-Spagna 1-1
  • Campionati Mondiali 1934 – Italia-Spagna 1-0
  • Amichevole 1942 – Italia-Spagna 4-0
  • Amichevole 1949 – Spagna-Italia 1-3
  • Amichevole 1959 – Italia-Spagna 1-1
  • Amichevole 1960 – Spagna-Italia 3-1
  • Amichevole 1970 – Spagna-Italia 2-2
  • Amichevole 1971 – Italia-Spagna 1-2
  • Amichevole 1978 – Spagna-Italia 2-1
  • Amichevole 1978 – Italia-Spagna 1-0
  • Campionati Europei 1980 – Italia-Spagna 0-0
  • Campionati Europei 1988 – Italia-Spagna 1-0
  • Campionati Mondiali 1994 – Ialia-Spagna 2-1
  • Amichevole 1998 – Italia-Spagna 2-2
  • Amichevole 2000 – Spagna-Italia 2-0
  • Amichevole 2004 – Italia-Spagna 1-1
  • Amichevole 2008 – Spagna-Italia 1-0
  • Campionati Europei 2008 – Spagna-Italia 0-0
  • Amichevole 2011 – Italia-Spagna 2-1
  • Campionati Europei 2012 – Spagna-Italia 1-1
  • Campionati Europei 2012 – Spagna-Italia 4-0
  • Confederations Cup 2013 – Spagna-Italia 0-0
  • Amichevole 2014 – Spagna-Italia 1-0
  • Amichevole 2016 –  Italia-Spagna 1-1
  • Campionati Europei 2016 – Italia-Spagna 2-0

Gli azzurri giocano allo Juventus Stadium per la 3ª volta: le altre 2 furono nel 2013, una partita di qualificazione ai Mondiali con la Repubblica Ceca e lo scorso anno un’amichevole con l’Inghilterra.

 

Probabili formazioni:
Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Romagnoli; Florenzi, Parolo, De Rossi, Bonaventura, De Sciglio; Eder, Pellè. All.: Ventura.
Spagna (4-3-3): De Gea; Carvajal, Piqué, Ramos, Jordi Alba; Koke, Busquets, Iniesta; Nolito, Diego Costa, David Silva. All.: Lopetegui.

 

I FATTORI CHIAVE DELL’ITALIA NELLE GARE UFFICIALI DISPUTATE NEGLI ULTIMI 2 ANNI

ITALIA

I NUMERI 

IN TOTALE (16 gare)

  • 11 vittorie (67%), 4 pareggi (27%), 1 sconfitta (7%)
  • 25 gol fatti, 10 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (16 gare)

  • 8 “Gol” (47%)
  • 11 “Over 1.5” (67%), 5 “Over 2.5” (27%)
  • 13 “Under 3.5” (87%), 11 “Under 2.5” (73%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

  • Non ci sono serie in corso

LE ULTIME TENDENZE PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (15 gare)

  • Italia: 8 vittorie nelle ultime 10 gare
  • Italia: 15 gare senza sconfitte nelle ultime 16
  • Italia: 15 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 16
  • Italia: 9 “12” nelle ultime 10 gare

I RISULTATI

  1. Norvegia – Italia 0 – 2
  2. Italia – Azerbaigian 2 – 1
  3. Malta – Italia 0 – 1
  4. Italia – Croazia 1 – 1
  5. Bulgaria – Italia 2 – 2
  6. Croazia – Italia 1 – 1
  7. Italia – Malta 1 – 0
  8. Italia – Bulgaria 1 – 0
  9. Azerbaigian – Italia 1 – 3
  10. Italia – Norvegia 2 – 1
  11. Belgio – Italia 0 – 2
  12. Italia – Svezia 1 – 0
  13. Italia – Irlanda 0 – 1
  14. Italia – Spagna 2 – 0
  15. Germania – Italia 1 – 1
  16. Israele – Italia 1 – 3

I FATTORI CHIAVE DELL’ITALIA NELLE AMICHEVOLI DISPUTATE NEGLI ULTIMI 2 ANNI

ITALIA

I NUMERI 

IN TOTALE (10 gare)

  • 4 vittorie (40%), 3 pareggi (30%), 3 sconfitte (30%)
  • 12 gol fatti, 12 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (11 gare)

  • 6 “Gol” (50%)
  • 8 “Over 1.5” (70%), 4 “Over 2.5” (30%)
  • 7 “Under 3.5” (70%), 7 “Under 2.5” (70%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (11 gare)

  • Italia reduce da 7 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • Italia reduce da 4 “12” (senza pareggi) consecutivi

LE ULTIME TENDENZE PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (11 gare)

  • Italia: 7 gare senza vittorie nelle ultime 9
  • Italia: 7 gare in cui subisce goal nelle ultime 9
  • Italia: 10 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 11
  • Italia: 6 “Over 1.5” nelle ultime 7 gare

I RISULTATI

  1. Italia – Olanda 2 – 0
  2. Italia – Albania 1 – 0
  3. Italia – Inghilterra 1 – 1
  4. Portogallo – Italia 1 – 0
  5. Belgio – Italia 3 – 1
  6. Italia – Romania 2 – 2
  7. Italia – Spagna 1 – 1
  8. Germania – Italia 4 – 1
  9. Italia – Scozia 1 – 0
  10. Italia – Finlandia 2 – 0
  11. Italia – Francia 1 – 3

I FATTORI CHIAVE DELLA SPAGNA NELLE GARE UFFICIALI DISPUTATE NEGLI ULTIMI 2 ANNI

SPAGNA

I NUMERI 

IN TOTALE (15 gare)

  • 12 vittorie (79%), MAI pareggi, 3 sconfitte (21%)
  • 36 gol fatti, 7 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (15 gare)

  • 3 “Gol” (21%)
  • 10 “Over 1.5” (64%), 8 “Over 2.5” (50%)
  • 11 “Under 3.5” (79%), 7 “Under 2.5” (50%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (15 gare)

  • Spagna reduce da 15 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • Spagna reduce da 4 “Over 1.5” consecutivi

LE ULTIME TENDENZE PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (15 gare)

  • Spagna: 11 vittorie nelle ultime 13 gare
  • Spagna: 11 gare in cui non subisce goal nelle ultime 13
  • Spagna: 14 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 15
  • Spagna: 12 “No Gol” nelle ultime 13 gare

I RISULTATI

  1. Spagna – Macedonia 5 – 1
  2. Slovacchia – Spagna 2 – 1
  3. Lussemburgo – Spagna 0 – 4
  4. Spagna – Bielorussia 3 – 0
  5. Spagna – Ucraina 1 – 0
  6. Bielorussia – Spagna 0 – 1
  7. Spagna – Slovacchia 2 – 0
  8. Macedonia – Spagna 0 – 1
  9. Spagna – Lussemburgo 4 – 0
  10. Ucraina – Spagna 0 – 1
  11. Spagna – Repubblica Ceca 1 – 0
  12. Spagna – Turchia 3 – 0
  13. Croazia – Spagna 2 – 1
  14. Italia – Spagna 2 – 0
  15. Spagna – Liechtenstein 8 – 0

I FATTORI CHIAVE DELLA SPAGNA NELLE AMICHEVOLI DISPUTATE NEGLI ULTIMI 2 ANNI

SPAGNA

I NUMERI 

IN TOTALE (11 gare)

  • 5 vittorie (40%), 2 pareggi (20%), 4 sconfitte (40%)
  • 16 gol fatti, 9 gol subiti

I PRONOSTICI

IN TOTALE (11 gare)

  • 4 “Gol” (40%)
  • 7 “Over 1.5” (60%), 3 “Over 2.5” (30%)
  • 9 “Under 3.5” (80%), 8 “Under 2.5” (70%)

LE SERIE IN CORSO PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (11 gare)

  • Spagna reduce da 4 “12” (senza pareggi) consecutivi

LE ULTIME TENDENZE PIU’ INTERESSANTI

IN TOTALE (11 gare)

  • Spagna: 7 gare senza sconfitte nelle ultime 8
  • Spagna: 4 gare in cui subisce goal nelle ultime 6
  • Spagna: 8 “12” nelle ultime 10 gare
  • Spagna: 8 “Under 3.5” nelle ultime 10 gare

I RISULTATI

  1. Francia – Spagna 1 – 0
  2. Spagna – Germania 0 – 1
  3. Olanda – Spagna 2 – 0
  4. Spagna – Costa Rica 2 – 1
  5. Spagna – Inghilterra 2 – 0
  6. Italia – Spagna 1 – 1
  7. Romania – Spagna 0 – 0
  8. Spagna – Bosnia 3 – 1
  9. Spagna – Corea del Sud 6 – 1
  10. Spagna – Georgia 0 – 1
  11. Belgio – Spagna 0 – 2