Mancano 6 giorni alla finale di Champions, ma l’attesa è vibrante.

Sui social, nei bar, per strada, ovunque insomma non si parla che del match tra Juventus e Real Madrid di sabato prossimo. Entrambe hanno grande tradizione in Europa e arrivano a questa finale dopo aver vinto il titolo nei rispettivi campionati. Per quanto riguarda i bianconeri poi, c’è in ballo il Triplete.

Allegri ha cominciato a parlare della finale: “Dobbiamo affrontare la settimana con serenità, preparando la gara senza l’ansia altrimenti si arriva a sabato non pronti. L’ottimismo ci deve essere, ma non siamo favoriti. Giochiamo contro la squadra che ha vinto 2 volte la competizione negli ultimi 3anni. Servono convinzione, autostima e consapevolezza; è il Real ad essere favorito. Sarà una grande finale, dovremo essere bravi”.

Poi ancora: “Mancano 5 giorni alla gara e devo vedere come si evolve la settimana. Siamo in una buona condizione fisica, c’è entusiamo e più di questo non potevamo chiedere. La Juve deve abituarsi a stare sempre tra le prime 8. L’ansia non serve perché disperde energie e non deve accadere. Dobbiamo pensare di giocare una partita normale. Il Real ha cambi importanti, ha un modo di giocare che è migliorato nel corso della stagione. Noi abbiamo una rosa importante. È normale che il livello sia molto alto e per migliorare questo gruppo ci vogliono pochi pezzi e veramente bravi”.